21 apr 2019

FAST FIND : SC865

Ultimo aggiornamento
17/01/2019

Dispositivi di protezione individuale (DPI), messa in commercio DPI conformi alla Direttiva 89/696/CEE

Sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea n. L 81 del 31/03/2016 è stato pubblicato il Regolamento 09/03/2016, n. 425, che stabilisce i requisiti per la progettazione e la fabbricazione dei dispositivi di protezione individuale (DPI) che devono essere messi a disposizione sul mercato, al fine di garantire la protezione della salute e della sicurezza degli utilizzatori, e stabilisce norme sulla libera circolazione dei DPI nell’Unione.

Il provvedimento entra in vigore dal 20/04/2016, si applica dal 21/04/2018 ed abroga la precedente Direttiva n. 686 del 21/12/1989 in materia. Peraltro l’abrogazione decorre dal 21/04/2018.

Gli Stati membri devono consentire la messa a disposizione sul mercato dei prodotti contemplati dalla Direttiva 89/686/CEE conformi a tale direttiva e immessi sul mercato anteriormente al 21/04/2019, ed inoltre gli attestati di certificazione CE e le approvazioni rilasciati a norma della Direttiva 89/686/CEE rimangono validi fino al 21/04/2023, salvo che non scadano prima di tale data.

Dalla redazione

  • Dispositivi di protezione individuale
  • Sicurezza

Dispositivi di protezione individuale (DPI), progettazione, fabbricazione e immissione in commercio (Reg. UE 425/2016)

Il Regolamento (UE) 09/03/2016, n. 425, stabilisce i requisiti per la progettazione e la fabbricazione dei dispositivi di protezione individuale (DPI) che devono essere messi a disposizione sul mercato. Abroga dal 21/04/2018 la precedente Direttiva 89/686/CEE; consentita fino alla stessa data la messa a disposizione sul mercato di prodotti conformi e immessi sul mercato prima del 21/04/2019; attestati di certificazione CE e approvazioni rilasciati a norma della Direttiva 89/686/CEE rimangono validi fino al 21/04/2023, salvo che non scadano prima.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Cantieri temporanei e mobili
  • Dispositivi di protezione individuale
  • Sicurezza

Dispositivi di protezione cadute dall'alto: regime giuridico e normativa applicabile

Una Circolare Ministeriale chiarisce che i dispositivi installati permanentemente nelle opere vanno considerati come prodotti da costruzione, con conseguente applicazione della relativa normativa.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Dispositivi di protezione individuale
  • Sicurezza

Sicurezza: l’esperienza dei lavoratori non può sostituire la formazione

Necessaria la formazione sull'uso dell'attrezzatura di lavoro. Non basta l'esperienza decennale del lavoratore sui macchinari. L’esperienza e la competenza del lavoratore non possono sostituire in nessun modo la formazione impartita dal datore di lavoro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Dispositivi di protezione individuale
  • Sicurezza

Sicurezza: il datore di lavoro deve sempre fornire i dispositivi di protezione

La Corte di Cassazione conferma l’obbligo di fornire ai propri dipendenti i dispositivi di protezione individuale necessari a prevenire i rischi in materia di sicurezza sul lavoro. L’obbligo non è escluso in caso di presenza del Responsabile del servizio di prevenzione e protezione sul luogo di lavoro.
A cura di:
  • Anna Petricca

05/02/2018

16/09/2013