FAST FIND : NR35276

L. P. Trento 09/03/2016, n. 2

Recepimento della direttiva 2014/23/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, e della direttiva 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sugli appalti pubblici: disciplina delle procedure di appalto e di concessione di lavori, servizi e forniture e modificazioni della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 e della legge sui contratti e sui beni provinciali 1990. Modificazione della legge provinciale sull'energia 2012.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.P. 29/12/2016, n. 19
- L.P. 02/08/2017, n. 9
- L.P. 29/12/2017, n. 17
- L.P. 29/12/2017, n. 18
- L.P. 13/06/2018, n. 8
- L.P. 03/08/2018, n. 15
- L.P. 03/09/2018, n. 16
Scarica il pdf completo
2586684 4940136
CAPO I - Procedure di appalto e di concessione di lavori, servizi e forniture
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940137
Art. 1 - Oggetto e finalità

1. Questa legge detta disposizioni in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture affidati dalle amministrazioni aggiudicatrici e dagli altri soggetti individuati dall'articolo 5, ai fini del recepimento nell'ordinamento provinciale, nei limiti delle competenze legislative provinciali, della direttiva 2014/23/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, e della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940138
Art. 2 - Principi per l'aggiudicazione dei contratti pubblici

1. L'affidamento e l'esecuzione dei contratti pubblici devono garantire la qualità delle prestazioni e si svolgono nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, tempestività e correttezza; l'affidamento, inoltre, deve

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940139
Art. 3 - Centralità della progettazione

1. Il progetto per la realizzazione di lavori o per l'acquisizione di forniture e di servizi rappresenta lo strumento principale per perseguire le finalità di questa legge. Il progetto assicura il migliore rapporto qualità/prezzo della prestazione di lavori, di servizi o di forniture e individua gli asp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940140
Art. 4 - Ruolo della Provincia

1. Per accrescere l'efficienza della spesa pubblica la Provincia promuove l'uniforme applicazione della normativa provinciale in materia di contratti pubblici da parte delle amministrazioni aggiudicatrici e degli altri soggetti che applicano tale normativa, anche attraverso l'osservatorio provinciale dei lavori pubblici e delle concessioni previsto dall'articolo 10 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993, e l'Agenzia provinciale per gli appalti e i contratti, istit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940141
Art. 5 - Ambito di applicazione

1. Le amministrazioni aggiudicatrici dei lavori, servizi e forniture sono:

a) la Provincia autonoma di Trento;

b) i comuni, le comunità e le loro forme associative o collaborative;

c) gli altri enti pubblici non economici, gli organismi di diritto pubblico e tutti gli altri soggetti aggiudicatori individuati ai sensi della normativa statale, aventi sede legale nella provincia di Trento, e le associazioni, le unioni, i consorzi, comunque denominati, costituiti dai soggetti indicati da questo comma.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940142
Art 5 bis - Incentivi per funzioni tecniche

N56

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940143
Art. 6 - Stima del valore degli appalti o delle concessioni

1. Il calcolo del valore stimato di un appalto è basato sull'importo totale pagabile, al netto dell'IVA, valutato dall'amministrazione aggiudicatrice, compresa qualsiasi forma di eventuali opzioni e rinnovi eventuali dei contratti, come esplicitamente stabilito nei documenti di gara. Quando l'amministrazione aggiudicatrice prevede premi o pagamenti per i candidati o gli offerenti ne tiene conto nel calcolo del valore stimato dell'appalto.

2. La scelta del metodo per il calcolo del valore stimato di un appalto non va fatta con l'intenzione di escluderlo dall'ambito di applicazione della legge. Un appalto non va frazionato allo scopo di evitare che rientri nell'ambito di applicazione della legge, a meno che ragioni oggettive lo giustifichino.

3. Il valore stimato dell'appalto, indipendentemente dal momento in cui la stima è stata fatta, deve risultare valido, ai sensi della normativa vigente, al momento dell'invio dell'avviso di indizione di gara o, quando non è prevista un'indizione di gara, nel momento in cui l'amministrazione aggiudicatrice avvia la procedura di affidamento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940144
Art. 7 - Suddivisione degli appalti in lotti

N1

1. Per favorire l'accesso delle microimprese, delle piccole e delle medie imprese agli appalti le amministrazioni aggiudicatrici suddividono gli appalti in lotti. I lotti sono parti di un lavoro, di un servizio o di una fornitura privi di autonomia funzionale, in quanto non fruibili direttamente e indipendentemente dalla realizzazione o dall'acquisizione di altri lavori, servizi o forniture. La suddivisione avviene su base quantitativa, in modo che l'entità dei singoli appalti corrisponda meglio alla capacità delle microimprese, delle piccole e delle medie imprese, o su base qualitativa, in relazione alle varie categorie e specializzazioni presenti o in relazione alle diverse successive fasi realizzative. Il progetto di lavori prevede la sola suddivisione in lotti su base qualitativa, secondo la disciplina dei lavori sequenziali previsti dall'articolo 3-bis della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940145
Art. 8 - Consultazioni preliminari di mercato

1. Prima dell'avvio di una procedura di appalto le amministrazioni aggiudicatrici possono svolgere consultazioni di mercato ai

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940146
Art. 9 - Impiego dei mezzi elettronici per la registrazione delle fasi di gara e per le comunicazioni

N2

1. Per ridurre gli oneri a carico degli operatori economici e delle amministrazioni aggiudicatrici e per garantire la trasparenza, le amministrazioni aggiudicatrici garantiscono un'idonea registrazione delle fasi della procedura di gara, promuovendo l'utilizzo di mezzi elettronici, secondo quanto previsto da quest'articolo. Fatto salvo quanto previsto dai commi 2 e 4, tutte le comunicazioni e gli scambi di informazioni nell'ambito della procedura di affidamento di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, compresa la trasmissione delle richieste di partecipazione e la trasmissione delle offerte, sono eseguite utilizzando mezzi di comunicazione elettronici.

2. Le amministrazioni aggiudicatrici non richiedono mezzi di comunicazione elettronici nei seguenti casi:

a) quando, a causa della natura specialistica del contratto, l'uso di mezzi di comunicazione elettronici richiede strumenti, dispositivi o formati di file che non sono al momento disponibili o non sono gestiti dai programm

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940147
Art. 10 - Disposizioni per la progettazione e gli incarichi relativi all'architettura e all'ingegneria

1. Prima di procedere all'affidamento delle prestazioni di progettazione, l'amministrazione aggiudicatrice fissa le caratteristiche dei lavori, dei servizi o delle forniture oggetto della progettazione; inoltre indica l'importo della spesa complessiva presunta, suddiviso in lavori, servizi e forniture.

2. Tutte le progettazioni garantiscono il rispetto dei seguenti principi:

a) rispondenza della progettazione alle prescrizioni funzionali ed e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940148
Art. 11 - Contenuto dei contratti per gli incarichi relativi all'architettura e all'ingegneria

1. L'amministrazione verifica la rispondenza tra le risorse offerte in sede di gara e quelle effettivamente impiegate, in particolare con riferimento all'impiego, da parte del contraente, delle risorse umane qualificate dedicate alla progettazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940149
Art. 12 - Concorsi di progettazione.

N3

1. Quando la progettazione riguarda lavori, servizi o forniture di particolare rilevanza sotto il profilo architettonico, ambientale, storico-artistico e conservativo o tecnologico, "l'amministrazione aggiudicatri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940150
Art. 12 bis - Disposizioni con finalità di tutela ambientale in materia di contratti pubblici

N44

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940151
Art. 13 - Pubblicazione dei bandi di gara

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940152
Art. 14 - Partecipazione precedente di candidati o di offerenti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940153
Art. 15 - Criteri di selezione dei concorrenti

N18

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940154
Art. 16 - Criteri di aggiudicazione

1. Fatto salvo quanto previsto "dai commi 2, 3 e 4"N45, i contratti pubblici previsti da questa legge sono aggiudicati con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, come definita dall'articolo 17, comma 1.

2. "Quando l'importo stimato dall'amministrazione è superiore a quello previsto dall'articolo 21, comma 4, della legge sui contratti e sui beni provinciali 1990,"N35 sono aggiudicati esclusivamente sulla base dell'offerta economicamente più vantaggiosa:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940155
Art. 17 - Criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa

1. L'offerta economicamente più vantaggiosa è individuata sulla base del prezzo o del costo, includendo il miglior rapporto qualità/prezzo. La qualità è determinata sulla base degli aspetti qualitativi, ambientali e sociali, connessi all'oggetto del contratto da affidare. Il regolamento di attuazione può stabilire il peso da attribuire alla componente economica, in relazione al diverso oggetto del contratto. "Il peso da attribuire alla componente economica non può comunque essere superiore al 30 per cento."N35

2. Quando una disposizione normativa determina la misura della remunerazione di taluni servizi o impone un prezzo fisso per determinate forniture, le offerte sono valutate esclusivamente sulla base della qualità. Allo stesso modo, per i servizi indicati nell'articolo 16, comma 2, lettera c), l'elemento relativo al prezzo può assumere la forma di un prezzo fisso, rispetto al quale i concorrenti competono solo in base alla qualità. In questi casi, in alternativa, le amministrazioni aggiudicatrici valutano anche il prezzo con ricorso a formule matematiche basate sulla riduzione del differenziale di punteggio all'aumentare dei ribassi, nei casi e con le modalità individuati dal regolamento di attuazione. N4

3. Con riferimento agli appalti, l'amministrazione aggiudicatrice indica nel bando di gara o nell'invito gli elementi di valutazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa e la ponderazione relativa attribuita a ciascuno di essi. Per ciascun elemento di valutazione prescelto sono individuati, se possibile, i sub-criteri e i sub-pesi o i sub-punteggi. La ponderazione può essere espressa prevedendo una forcella in cui lo scarto tra il minimo e il massimo risulta appropriato in considerazione della rilevanza dell'elemento per l'oggetto del contratto. Se la ponderazione non è possibile per ragioni obiettive e debitamente motivate l'amministrazione aggiudicatrice indica gli elementi di valutazione in ordine decrescente d'importanza.

4. Nelle concessioni l'amministrazione aggiudicatrice indica gli elementi in ordine decrescente d'importanza. Se l'amministrazione aggiudicatrice riceve un'offerta c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940156
Art. 18 - Termini delle procedure di appalto e di concessione

1. Per rendere le procedure più veloci e più efficaci, i termini per la partecipazione alle procedure di affidamento devono essere quanto più brevi possibili, senza però creare indebiti ostacoli all'accesso di operatori economici. I commi 4 e 5 di questo articolo e i principi desumibili dal comma 3 si applicano a tutte le procedure di affidamento, indipendentemente dall'importo.

2. Nelle procedure di affidamento di importo pari o superiore alla soglia comunitaria, le amministrazioni aggiudicatrici applicano i tempi minimi previsti, per gli appalti, dalla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940157
Art. 19 - Elenco degli operatori economici per l'affidamento di lavori, di servizi e di forniture

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940158
Art. 20 - Avvalimento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940159
Art. 20-bis - Commissione tecnica e presidente di gara

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940160
Art. 21 - Composizione delle commissioni tecniche

N6

1. Ai fini della nomina dei componenti delle commissioni tecniche diversi dal presidente la Provincia predispone un elenco telematico aperto di liberi professionisti, dipendenti pubblici e dipendenti delle amministrazioni aggiudicatrici indicate nell'articolo 5, suddiviso per ambiti di specializzazione. Con deliberazione della Giunta provinciale sono stabilite le modalità d'iscrizione, di tenuta dell'elenco telematico e di verifica del possesso dei requisiti necessari all'iscrizione, anche con ricorso a verifiche a campione, e ogni altro aspetto necessario al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940161
Art. 22 - Verifica dei requisiti e delle condizioni di partecipazione alle gare

N7

1. Per semplificare e accelerare le procedure di scelta del contraente, ridurre gli oneri a carico degli operatori economici e diminuire il contenzioso, le amministrazioni aggiudicatrici non verificano il possesso dei requisiti dichiarati dagli operatori economici nel corso delle procedure di gara, fatto salvo quanto previsto dal comma 3.

2. Le amministrazioni aggiudicatrici verificano l'assenza dei motivi di esclusione N22 e il possesso dei requisiti di ordine speciale in capo all'aggiudicatario e all'eventuale impresa ausiliaria, utilizzando le informazioni disponibili presso banche dati ufficiali o, in subordine, richiedendo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940162
Art. 23 - Mancanza, incompletezza e irregolarità degli elementi e delle dichiarazioni

1.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940163
Art. 24 - Motivi di esclusione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940164
Art. 25 - Informazione dei candidati e degli offerenti

1. Le amministrazioni aggiudicatrici informano ciascun candidato e ciascun offerente, delle decisioni adottate riguardo alla conclusione di un accordo quadro, all'aggiudicazione dell'appalto o della concessione o all'ammissione a un sistema dinamico di acquisizione, compresi i motivi dell'eventuale decisione di non concludere un accordo quadro o di non aggiudicare un appalto o una concessione per il quale è stata indetta una gara, o di riavviare la proc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940165
Art. 25 bis - Termine dilatorio per la stipula del contratto

N39

1. Il contratto non

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940166
Art. 26 - Disposizioni organizzative per il ricorso al subappalto

N25

N8

1. L'amministrazione aggiudicatrice è tenuta a indicare nel progetto e nel bando di gara le singole prestazioni e, per i lavori, la categoria prevalente, con il relativo importo, e le ulteriori categorie relative a tutte le altre lavorazioni previste in progetto, anch'esse con il relativo importo. Tutte le prestazioni e lavorazioni, appartenenti a qualsiasi categoria, sono subappaltabili e affidabili in cottimo, ferme restando le particolari ipotesi di divieto di affidamento in subappalto previste dalla legge. "La fornitura e la posa in opera sono subappaltabili separatamente solo quando ciò è previsto negli atti di gara."N52 "Per l'individuazione della quota parte subappaltabile si applica la normativa statale in materia".N16

2. L'affidamento in subappalto o in cottimo è soggetto alle seguenti condizioni:

a) che i concorrenti all'atto dell'offerta o, nel caso di varianti in corso di esecuzione, l'affidatario all'atto dell'affidamento abbiano indicato i lavori o le parti di opere oppure i servizi e le forniture o parti di servizi e forniture o le lavorazioni che intendono subappaltare e le relative categorie;

b) che l'affidatario depositi presso l'amministrazione aggiudicatrice una copia autentica del contratto di subappalto condizionato al rilascio dell'autorizzazione, contestualmente alla richiesta di autorizzazione al subappalto, e della dichiarazione circa la sussistenza o meno di eventuali forme di controllo o di collegamento, a norma dell'articolo 2359 del codice civile, con l'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940167
Art. 27 - Modifica dei contratti durante il periodo di validità

N9

1. La modifica dei contratti e degli accordi quadro durante il periodo di validità richiede l'esperimento di una nuova procedura di aggiudicazione del contratto di appalto o di concessione, fatta eccezione per le ipotesi previste dal comma 2.

2. I contratti e gli accordi quadro possono essere modificati senza una nuova procedura d'appalto nei casi seguenti:

a) se le modifiche, a prescindere dal loro valore monetario, sono state previste nei documenti di gara iniziali in clausole chiare, precise e inequivocabili, quali, per esempio, clausole di revisione dei prezzi o opzioni. Queste clausole fissano la portata e la natura di eventuali modifiche od opzioni e le condizioni alle quali esse possono essere impiegate. Esse non apportano modifiche o opzioni che avrebbero l'effetto di alterare la natura generale del contratto o dell'accordo quadro;

b) per lavori, servizi o forniture supplementari da parte del contraente originario che si sono resi necessari e non erano inclusi nel contratto iniziale, quando sono soddisfatte tutte le seguenti condizioni:

1) quando un cambiamento del contraente risulta impraticabile per motivi economici o tecnici, quali il rispetto dei requisiti di intercambiabilità o interoperatività tra apparecchiature, servizi o impiant

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940168
Art. 28 - Concessioni e partenariato pubblico e privato

N17

N10

1. Fatto salvo quanto previsto da questa legge, in materia di concessioni e di parte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940169
Art. 29 - Appalti e concessioni riservati

1. Le amministrazioni aggiudicatrici possono riservare il diritto di partecipazione alle procedure di appalto e alle procedure di aggiudica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940170
Art. 30 - Disposizioni in materia di affidamento di servizi sociali e altri servizi specifici

N11

1. Le vigenti norme provinciali riguardanti l'affidamento dei servizi sociali e di altri servizi specifici a soggetti terzi si intendono integrate, quando il valore del contratto sia pari o superiore a 750.000 euro, dalle disposizioni direttamente applicabili del Titolo I

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940171
Art. 31 - Misure promozionali per le microimprese, le piccole e le medie imprese e per l'accesso alle gare

N25

N12

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940172
Art. 32 - Clausole sociali

1. Negli affidamenti eseguiti sul territorio provinciale si applicano disposizioni economico-normative non inferiori a quelle previste dal contratto collettivo nazionale di lavoro di riferimento e dall'eventuale contratto integrativo provinciale. Le medesime condizioni devono essere garantite ai soci lavoratori dipendenti da società cooperative. Il contratto di riferimento è individuato dalla Giunta provinciale fra i contratti collettivi nazionali e rispettivi accordi integrativi territoriali stipulati a livello nazionale e applicati in via prevalente sul territorio provinciale. La Giunta provinciale individua le voci a specificazione delle predette condizioni economico-normative, le modalità di maturazione e la gestione delle eventuali differenze retributive derivanti dall'applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro e dell'eventuale contratto integrativo provinciale di riferimento. N13

2. Avendo riguardo all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940173
Art. 33 - Verifica della correntezza delle retribuzioni

1. Il regolamento di attuazione di questa legge introduce misure volte a verificare l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940174
CAPO II - Modificazioni della legge provinciale sui lavori pubblici 1993
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940175
Art. 34 - Modificazioni dell'articolo 1 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 1 dell'articolo 1 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le parole: "di cui all'articolo 2, comma 1," sono sostituite dalle seguenti: "indicati nell'articolo 5 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940176
Art. 35 - Modificazioni dell'articolo 1-ter della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 5-bis dell'articolo 1-ter della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le parole: "dagli articoli 21, comma 1, e" sono sostituite dalle seguenti: "dall'articolo 12, comma 1, della legge provinciale recante "Recepimento della direttiva 2014

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940177
Art. 36 - Modificazione dell'articolo 2 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 3 dell'articolo 2 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le pa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940178
Art. 37 - Modificazione dell'articolo 3-bis della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Il comma 1 dell'articolo 3-bis della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 &e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940179
Art. 38 - Modificazione dell'articolo 4 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 1-bis dell'articolo 4 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940180
Art. 39 - Modificazioni dell'articolo 6 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 1 dell'articolo 6 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le pa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940181
Art. 40 - Modificazione dell'articolo 7 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 1 dell'articolo 7 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le pa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940182
Art. 41 - Modificazione dell'articolo 17 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 1 dell'articolo 17 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940183
Art. 42 - Modificazioni dell'articolo 20 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 2 dell'articolo 20 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le parole: "di cui all'articolo 2" sono soppresse.

2. Nel comma 5 dell'articolo 20 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940184
Art. 43 - Modificazione dell'articolo 22 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 3 dell'articolo 22 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 la p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940185
Art. 44 - Modificazioni dell'articolo 23 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. I commi 1 e 6 dell'articolo 23 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 sono abrogati.

2. Il comma 2 dell'articolo 23 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 è sostituito dal seguente:

"2. La garanzia a c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940186
Art. 45 - Modificazioni dell'articolo 23-bis della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 5 dell'articolo 23-bis della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940187
Art. 46 - Modificazione dell'articolo 26 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 2 dell'articolo 26 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940188
Art. 47 - Modificazioni dell'articolo 30 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 1 dell'articolo 30 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940189
Art. 48 - Modificazione dell'articolo 30.1 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 5 dell'articolo 30.1 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940190
Art. 49 - Modificazioni dell'articolo 32-bis della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nella lettera a) del comma 1 dell'articolo 32-bis della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le parole: "tut

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940191
Art. 50 - Modificazione dell'articolo 33 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 4 dell'articolo 33 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940192
Art. 51 - Modificazione dell'articolo 33-ter della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 2 dell'articolo 33-ter della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940193
Art. 52 - Modificazioni dell'articolo 36 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 2 dell'articolo 36 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940194
Art. 53 - Modificazione dell'articolo 38 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 1 dell'articolo 38 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940195
Art. 54 - Modificazioni dell'articolo 41 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 1 dell'articolo 41 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le parole: "all'escussione della relativa cauzione provvisoria e alla segnalazione del fatto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940196
Art. 55 - Modificazione dell'articolo 46 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 1 dell'articolo 46 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940197
Art. 56 - Modificazione dell'articolo 46-bis della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 1 dell'articolo 46-bis della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940198
Art. 57 - Modificazione dell'articolo 48 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 1 dell'articolo 48 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940199
Art. 58 - Modificazioni dell'articolo 50-ter della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 4 dell'articolo 50-ter della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940200
Art. 59 - Modificazioni dell'articolo 50-quater della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 4 dell'articolo 50-quater della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le parole: "previsto dall'articolo 39, comma 1, lettera b)" sono soppresse.

2. Nel comma 5 dell'articolo 50-quater della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 le parole: "Oltre a quanto previsto dall'articolo 39, comma 1, lettera b),

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940201
Art. 60 - Modificazioni dell'articolo 50 duodevicies della legge provinciale sui lavori pubblici 1993.

1. Nel comma 5 dell'articolo 50 duodevicies della legge provinciale sui lavori pubbli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940202
Art. 61 - Modificazione dell'articolo 54 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nella lettera b) del comma 1 dell'articolo 54 della legge provinciale sui lavori p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940203
Art. 62 - Modificazione dell'articolo 55 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nelle lettere a) e b) del comma 2 dell'articolo 55 della legge provinciale sui lav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940204
Art. 63 - Modificazione dell'articolo 58 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nella lettera f) del comma 1 dell'articolo 58 della legge provinciale sui lavori p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940205
Art. 64 - Modificazioni dell'articolo 58.12 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nella lettera c) del comma 3 dell'articolo 58.12 della legge provinciale sui lavor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940206
Art. 65 - Modificazione dell'articolo 58.14.1 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Nel comma 8 dell'articolo 58.14.1 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940207
Art. 66 - Modificazione dell'articolo 64 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993

1. Dopo il comma 1 dell'articolo 64 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 è inserito il seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940208
CAPO III - Modificazioni della legge sui contratti e sui beni provinciali 1990
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940209
Art. 67 - Modificazioni dell'articolo 18 della legge sui contratti e sui beni provinciali 1990

1. La lettera b) del comma 3, i commi 8, 12 e 12-bis dell'articolo 18 della legge pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940210
Art. 68 - Modificazione dell'articolo 19 della legge sui contratti e sui beni provinciali 1990

1. Nel comma 2 dell'articolo 19 della legge sui contratti e beni provinciali 1990 le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940211
Art. 69 - Modificazione dell'articolo 36-ter 1 della legge provinciale sui contratti e sui beni provinciali 1990

1. Nel comma 6 dell'articolo 36-ter 1 della legge sui contratti e sui beni provincial

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940212
Art. 70 - Modificazione dell'articolo 53 della legge sui contratti e sui beni provinciali 1990

1. Dopo il comma 1 dell'articolo 53 della legge provinciale sui contratti e sui beni pubblici 1990 è inserito il seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940213
CAPO IV - Inserimento dell'articolo 14-bis nella legge provinciale 4 ottobre 2012, n. 20 (Legge provinciale sull'energia 2012)
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940214
Art. 71 - Inserimento dell'articolo 14-bis nella legge provinciale sull'energia 2012

1. Dopo l'articolo 14 della legge provinciale sull'energia 2012 è inserito il seguente:

"Art. 14-bis (Incentivazione dei soggetti privati per interventi di riqualificazione dei condomini volti all'efficientamento energetico e all'impiego di fonti rinnovabili) — 1. Le misure previste da questo articolo promuovono gli investimenti privati diretti all'efficientamento energetico e all'impiego delle fonti rinnovabili di energia nell'ambito di interventi di riqualificazione dei condomini.

2. La Provincia può destinare risorse al finanziamento di fondi di rotazione finalizzati a promuovere gli investimenti privati di cui al comma 1. La deliberazione prevista dal comma 5 può prevedere anche, in quanto compatibili, l'utilizzo delle modalità e delle proc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940215
CAPO V - Disposizioni finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940216
Art. 72 - Abrogazioni

1. Sono abrogate le seguenti disposizioni:

a) il comma 8 dell'articolo 1, l'articolo 1-bis, i commi 1 e 2 dell'articolo 2, gli articoli 3 e 11, il comma 10 dell'articolo 20, l'articolo 21, il comma 3 dell'articolo 27, i commi 2, 3 e 6 dell'articolo 27-bis, i commi 2, 3 e 4 dell'articolo 28, l'articolo 28-bis, il comma 4 dell'articolo 30-bis, gli articoli 32, 33-quater, 35, 35-ter, 39, il comma 2 dell'articolo 39-bis, l'articolo 41, i commi 1, 2, 4, 4-bis, 4-ter, 5, 8, 10, 11, 12, 13, 14 e 15 dell'articolo 42, l'articolo 44, l'articolo 50-quinquies, i commi 1, 2, 3, la lettera b) del comma 5 e i commi 6, 7 e 10 dell'articolo 51, l'articolo 51-bis, il comma 10-ter dell'articolo 52, gli articoli 58.27 e 58.28 della legge provinciale sui lavori pubblici 1993, nonché le loro seguenti modificazioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940217
Art. 73 - Disposizioni transitorie e finali

1. Il regolamento di attuazione può dettare la disciplina transitoria di raccordo tra le modificazioni della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 e della legge sui contratti e sui beni provinciali 1990 apportate da questa legge e la normativa previgente; inoltre individua ulteriori disposizioni della legge provinciale sui lavori pubblici 1993 e della legge sui contratti e sui beni provinciali 1990 abrogate. Il regolamento può essere adottato per stralci ed entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione.

2. Fatto salvo quanto diversamente disposto da questo articolo, questa legge si applica a decorrere dalla data di entrata in vigore della medesima.

3. L'articolo 7 si applica ai progetti di livello almeno definitivo affidati dopo la data di entrata in vigore di questa legge.

4. L'articolo 9 si applica a decorrere dal "31 maggio 2018 o dal diverso termine previsto per ragioni tecniche o organizzative con deliberazione della Giunta provinciale, comunque non successivo a quello previsto dalla normativa statale,"N55 per le procedure di affidamento il cui bando o la lettera di invito sono pubblicati o inviati dopo tale data. Prima di tale data, la Provincia e le altre amministrazioni aggiudicatrici possono impiegare mezzi elettronici ai sensi dell'arti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2586684 4940218
Art. 74 - Entrata in vigore

1. Questa legge entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Concessioni governative
  • Demanio
  • Calamità/Terremoti
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Commercio e mercati
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Calamità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Imposte sul reddito
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Edifici di culto
  • Edilizia penitenziaria
  • Previdenza professionale
  • Rifiuti
  • Edilizia residenziale
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Scarichi ed acque reflue
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Catasto e registri immobiliari
  • Imposte indirette
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Interventi vari
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Fonti alternative
  • Barriere architettoniche
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni
  • Accise
  • Acque
  • Acque di balneazione
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Prevenzione Incendi
  • Professioni
  • Impiantistica
  • Fisco e Previdenza
  • Calamità/Terremoti
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Appalti e contratti pubblici
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia scolastica
  • Tutela ambientale
  • Difesa suolo
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Lavoro e pensioni
  • Compravendita e locazione
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Servizi pubblici locali
  • Rifiuti
  • Beni culturali e paesaggio
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Provvidenze

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 192/2014 (L. 11/2015)

Libretto di centrale impianti termici; Smaltimento rifiuti in discarica; SISTRI; Gestione dei rifiuti in Campania; Anticipazione prezzo nei lavori pubblici; Centrali uniche di committenza; Qualificazione contraente generale; Appaltabilità e cantierabilità grandi opere; Messa in sicurezza edifici scolastici; Interventi per il dissesto idrogeologico; Antincendio strutture ricettive; Antincendio nuove attività esistenti; Zone a burocrazia zero; Impianti a fonti rinnovabili e Conto energia in zone terremotate; Macchine agricole; Contribuenti minimi; Locazione immobili pubblici; Sfratti esecutivi; Processo amministrativo digitale; Affidamento servizio distribuzione gas; Accise sul combustibile impiegato per la cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Provvidenze
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Efficienza e risparmio energetico

Basilicata: realizzazione di impianti pubblici per la produzione di energia da fonti rinnovabili

La Regione Basilicata ha stanziato 2.447.321 euro a sostegno dell'acquisto e la messa in opera di impianti pubblici da fonti rinnovabili (biomassa, eolico e solare), di potenza nominale complessiva fino a 1 MW. Possono presentare domanda di contributo i Comuni (singoli o associati), gli Enti gestori di aree protette e il Consorzio di bonifica. Il bando, che finanzia il 100% dei costi ammissibili, ha l'obiettivo di migliorare ed espandere le infrastrutture di piccola scala che utilizzano sottoprodotti, materiali di scarto, residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia e al risparmio energetico. Non sono ammessi progetti che prevedono l’utilizzo di più fonti energetiche.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico

Emilia Romagna: riqualificazione energetica degli edifici pubblici e dell'edilizia residenziale pubblica

Contributo in conto capitale fino al 30% a sostegno degli enti pubblici nel conseguire obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell'energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e nell'edilizia residenziale pubblica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Prevenzione Incendi
  • Protezione civile
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Lavoro e pensioni
  • Demanio idrico
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Rifiuti
  • Beni culturali e paesaggio
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Accise
  • Acque
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Scuole
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Calamità/Terremoti
  • Commercio e mercati
  • Avvisi e bandi di gara
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Tutti i termini prorogati dal Decreto-Legge “Milleproroghe” 244/2016 (L. 19/2017)

Rassegna completa di tutti i termini in scadenza di interesse di professionisti tecnici, enti e pubbliche amministrazioni, imprese, prorogati dal consueto decreto-legge “Milleproroghe” (D.L. 244/2016 convertito in legge dalla L. 19/2017). Prevenzione incendi; Protezione civile, calamità e terremoti; Appalti, opere e infrastrutture; Pubblica amministrazione; Ambiente, fonti rinnovabili e sicurezza sul lavoro; Varie.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Certificazione energetica
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Cogenza parametri verifica prestazione energetica edifici (D.M. 26/06/2015) - Edifici privati

  • Certificazione energetica
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Fonti alternative

Cogenza parametri verifica prestazione energetica edifici (D.M. 26/06/2015) - Edifici pubblici

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Professioni

Bolzano: aggiornamento obbligatorio installatori impianti FER

  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Certificazione energetica
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Professioni

Puglia: obbligo di formazione dei certificatori energetici

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Professioni
  • Energia e risparmio energetico

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine