FAST FIND : NR8559

L. R. Puglia 12/04/2001, n. 11

Norme sulla valutazione dell'impatto ambientale.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- Avviso di rettifica in B.U. 17/05/2001, n. 72
- Errata corrige in B.U. 04/10/2001, n. 148
- L.R. 14/06/2007, n. 17
- L.R. 03/08/2007, n. 25
- L.R. 31/12/2007, n. 40
- L.R. 19/02/2008, n. 1
- L.R. 21/10/2008, n. 31
- L.R. 18/10/2010, n. 13
- L.R. 19/11/2012, n. 33
- L.R. 14/12/2012, n. 44
- L.R. 12/02/2014, n. 4
- L.R. 26/10/2016, n. 28
- Sentenza C. Cost. 15/12/2016, n. 267
- L.R. 07/08/2017, n. 31
- L.R. 29/12/2017, n. 67
- L.R. 28/12/2018, n. 67
Scarica il pdf completo
25714 5246289
TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246290
Art. 1 - (Finalità)

1. La presente legge disciplina le procedure di valutazione di impatto ambientale (VIA) in attuazione della direttiva 85/337/CEE, modificata dalla direttiva 97/11/CE, e del decreto del Presidente della Repubblica 12 aprile 1996, integrato e modificato dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 settembre 1999, nonché le procedure di valutazione di incidenza ambientale di cui al decreto del Presidente della Repubblica 8 settembre 1997, n. 357 "così come modificato dal decreto del Presidente della Repubblica 12 marzo 2003, n. 120 (Regolamento recante modifiche e integrazioni al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246291
Art. 2 - (Definizioni)

1. Ai fini della presente legge valgono le seguenti definizioni:

a) impatto ambientale: l'insieme degli effetti, diretti e indiretti, a breve e a lungo termine, permanenti e temporanei, singoli e cumulativi, positivi e negativi che piani e programmi di intervento e progetti di opere o interventi, pubblici e privati, hanno sull'ambiente inteso come insieme complesso di sistemi umani e naturali;

b) procedura di Via: l'insieme delle fasi e delle attività attraverso le quali si perviene alla valutazione dell'impatto ambientale;

c) studio d'impatto ambientale (SI

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246292
Art. 3 - (Informazione e partecipazione)

1. La partecipazione dei cittadini alla procedura di VIA è assicurata ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241, essa è finalizzata a:

a) informare e rendere partecipi i cittadini nei confronti delle iniziative e degli interventi proposti che interessano il loro territorio e le loro condizioni di vita;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246293
Art. 4 - (Ambiti di applicazione)

1. Sono assoggettati alla procedura di VIA di cui all'articolo 5 i progetti per la realizzazione di interventi e di opere identificati nell'allegato A, ripartito negli elenchi A1, A2 e A3.

2. Sono assoggettati alla procedura di verifica di cui all'articolo 16 i progetti per la realizzazione di interventi e di opere identificati nell'allegato B, ripartito negli elenchi B1, B2 e B3.

3. Sono assoggettati altresì alla procedura di VIA i progetti per la realizzazione di interventi e di opere identificati nell'allegato B, ripartito negli elenchi B1, B2, B3, qualora ciò si renda necessario in esito alla procedura di verifica di cui all'articolo 16 o qualora gli interventi e le opere ricadano anche parzialmente all'interno di aree naturali protette "o di siti della "rete Natura 2000" di cui alle dir. 79/409/CEE e 92/43/CEE".N1

4. Sono soggetti alla valutazione di incidenza ambientale, ai sensi dell'articolo 5 del d.p.r. 357/1997, così come integrato e modificato dal d.p.r. 120/2003, tutti gli interventi non direttamente connessi e necessari al mantenimento in uno stato di conservazione soddisfacente delle specie e degli habitat presenti nel sito, nonché i piani territoriali, urbanistici e di settore, ivi compresi i piani agricoli e faunistico-venatori, che possono avere incidenze significative sul sito stesso.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246294
TITOLO II - PROCEDURE DI VIA PER PROGETTI DI INTERVENTI DI OPERE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246295
Art. 5 - (Procedure di VIA)

1. Le procedure di VIA hanno lo scopo di prevedere e stimare l'impatto ambientale dell'opera o intervento, di identificare e valutare le possibili alternative, compresa la non realizzazione dell'opera o intervento, di indicare le misure per minimizzare o eliminare gli impatti negativi.

2. Per gli inter

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246296
Art. 5 bis - Coordinamento dei procedimenti amministrativi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246297
Art. 6 - (Autorità competenti)

1. La Regione è competente per le procedure di valutazione di incidenza per:

a) i piani territoriali, urbanistici, di settore e loro varianti, ivi compresi i piani agricoli e faunistico-venatori;

b) gli interventi di cui al comma 4 dell'articolo 4, non compresi negli allegati A1 e B1 e negli allegati A2 e B2 la cui localizzazione interessa il territorio di due o più province. N1

2. La Provincia è competente per le procedure di VIA e di valutazione di inci

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246298
Art. 7 - (Direttive)

1. Le modalità e i criteri di attuazione delle procedure sono stabiliti dalla Giunta regionale con direttive vincolanti, pubblicate sul Bollettino ufficiale della Regione. Le direttive specificano, in particolare, per tipologia di interventi od opere, i contenuti e le metodologie per la predisposizione:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246299
Art. 8 - (SIA relativo ai progetti)

1. I progetti assoggettati alla VIA sono corredati di un SIA, presentato su supporto cartaceo e su supporto informatico, che contiene gli elementi e le informazioni indicate in conformità alle direttive di cui all'articolo 7, comma 1, lettera b).

2. Fino all'emanazione delle direttive, il SIA relativo ai progetti di opere e interventi deve avere i seguenti contenuti:

a) la descrizione delle condizioni iniziali dell'ambiente fisico, biologico e antropico;

b) la descrizione del progetto delle opere o degli interventi proposti con l'indicazione della natura e delle quantità dei materiali impiegati, delle modalità e tempi di attuazione, ivi comprese la descri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246300
Art. 9 - (Definizione concordata dei contenuti del SIA)

1. È facoltà del proponente richiedere all'autorità competente l'effettuazione di una fase preliminare volta alla definizione concordata dei contenuti del SIA e della documentazione e degli elaborati nonché alla individuazione delle amministrazioni pubbliche interessate.

2. Il proponente, a tal fine, presenta all'autorit&ag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246301
Art. 10 - (Presentazione del SIA)

1. Il proponente di progetto assoggettato a procedura di VIA ai sensi dell'articolo 4 ovvero per effetto della procedura di verifica di cui all'articolo 16 presenta all'autorità competente una domanda contenente il progetto definitivo e il SIA predisposto in conformità alle disposizioni di cui all'articolo 8 e agli eventuali esiti della fase di definizione dei contenuti del SIA di cui all'articolo 9.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246302
Art. 11 - (Deposito e pubblicizzazione del SIA)

1. Trascorso il termine dei quindici giorni di cui all'articolo 10, comma 3, ovvero quello assegnato per la documentazione integrativa, il proponente provvede al deposito del progetto definitivo e del SIA presso gli uffici competenti della Regione della Provincia e dei Comuni interessati.

2. Il proponente provvede a far p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246303
Art. 12 - (Partecipazione)

1. Entro il termine di trenta giorni dalla data di pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione chiunque può prendere visione degli elaborati depositati e presentare, in forma scritta, osservazioni all'autorità competente tendenti a fornire elementi conoscitivi e valutativi sui possibili effetti dell'intervento.

2. L'autorità competente può rigettare le osservazioni per manifesta infondatezza tenuto conto delle caratteristiche del progetto e della sua localizzazione, dandone risposta scritta a coloro i quali le hanno avanzate. In caso di osservazioni sottoscritte da pi&ugra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246304
Art. 13 - (Valutazione di impatto ambientale)

N21

1. L’autorità competente conclude la procedura di VIA o di verifica con p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246305
Art. 14 - (Effetti del provvedimento di valutazione di impatto ambientale)

N21

1. Salvo che per i titoli abilitativi edilizi, il provvedimento positivo di VIA, adottato ai sensi della presente legge, sostituisce o coordina tutte le autorizzazioni, intese, concessioni, licenze, pareri, nullaosta e assensi comunque denominati in materia ambientale e paesaggistica, necessari per la realizzazione e l’esercizio dell’opera o dell’impianto. Esso sostituisce, in particolare:

a. la Valutazione di incidenza di cui alla direttiva 92/43/CEE del Consiglio del 21 maggio 1989, relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche e al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246306
Art. 15 - (Conferenza di servizi)

N21

1. Nell’ambito della procedura di VIA N29 l’autorità competente indice obbligatoriamente, entro dieci giorni dalla data

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246307
Art. 16 - (Procedura di verifica)

1. Per i progetti assoggettati alla procedura di verifica il proponente presenta all'autorità competente una domanda allegando i seguenti elaborati in conformità alle direttive di cui all'articolo 7, comma 1, lettera a):

a) il progetto preliminare dell'intervento od opera;

b) una relazione sull'identificazione degli impatti ambientali attesi, anche con riferimento ai parametri e agli standard previsti dalla normativa vigente, nonché il piano di lavoro per la eventuale redazione del SIA;

c) una relazione sulla conformità del progetto alla normativa in materia ambientale e paesaggistica, nonché agli strumenti di programmazione o pianificazione territoriale e urbanistica;

d) ogni altro documento utile ai fini dell'appli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246308
Art. 17 - (Criteri per la procedura di verifica)

1. Fino alla emanazione delle direttive di cui all'articolo 7, comma 1, lettera a); le relazioni di cui all'articolo 16 devono avere, in particolare i seguenti contenuti:

1. Caratteristiche del progetto

Le caratteristiche del progetto di interventi e opere devono essere prese in considerazione in particolare in rapporto ai seguenti elementi:

a) dimensioni del progetto (superfici, volumi, potenzialità). Tali elementi sono considerati in particolare in rapporto alla durata e alla dimensione spaziale e temporale degli impatti;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246309
Art. 18 - (Monitoraggio)

1. Il proponente deve trasmettere alle amministrazioni interessate i risultati del monitoraggio “di cui al comma 3 dell’articolo 14,”

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246310
Art. 19 - (Procedure per progetti localizzati o con impatti ambientali interregionali e transfrontalieri)

1. Nel caso di progetti che risultino localizzati sul territorio di più Regioni, la Giunta regionale effettua la procedura di VIA e delib

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246311
Art. 20 - (Partecipazione della Regione alla procedura della L. 349/1986)

1. Il parere relativo alla pronuncia di compatibilità ambientale di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246312
Art. 21 - (Vigilanza e sanzioni)

1. Le Province, i Comuni e gli enti di gestione delle aree naturali protette hanno compiti di vigilanza e controllo sull'applicazione delle disposizioni della presente legge nonché delle prescrizioni contenute nell'atto conclusivo della procedura di valutazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246313
TITOLO III - IMPATTO AMBIENTALE IN ATTI NORMATIVI, PIANI E PROGRAMMI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246314
Art. 22 - (Atti normativi)

1. I disegni di legge e le proposte di legge nonché i progetti di regolamento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246315
Art. 23 - (Piani e programmi)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246316
Art. 24 - (SIA relativo a piani e programmi)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246317
TITOLO IV - DISPOSIZIONI COMUNI, TRANSITORIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246318
Art. 25 - (Informazione e sistema informativo)

1. L'Amministrazione regionale e le Amministrazioni provinciali e comunali sono tenute a scambiarsi dati, informazioni e ogni elemento utile allo svolgimento delle procedure di VIA.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246319
Art. 26 - (Relazioni sull'attuazione delle procedure di VIA)

1. La Giunta regionale presenta annualmente al Consiglio regionale una relazione sull'attuazione della presente legge. In particolare la relazione:

a) informa sulle direttive emanate dalla Giunta regionale ai sensi dell'articolo 7 e dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246320
Art. 27 - (Formazione culturale e aggiornamento professionale)

1. A partire dall'esercizio finanziario 2001, la Regione promuove ricerche e sperimentazioni in materia di proce

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246321
Art. 28 - (Comitato per la VIA)

1. Presso il Dipartimento regionale mobilità, qualità urbana, opere pubbliche, ecologia e pae-saggio, Sezione autorizzazioni ambientali, è istituito il Comitato tecnico regionale per la valutazione di impatto ambientale, nel seguito “Comitato”, quale organo tecnico-consultivo dell’autorità competente regionale in materia di valutazione ambientale di piani, programmi e progetti. N25

1 bis. Al Comitato sono assegnate le seguenti funzioni:

a) svolge attività di supporto tecnico e giuridico, inclusi gli approfondimenti tecnici e i pareri istruttori intermedi, nell’ambito delle procedure di valutazione di impatto ambientale nelle forme previste dal d.lgs. 152/2006 e dalla presente legge;

b) svolge attività di supporto tecnico e giuridico nell’ambito delle procedure di valutazione di impatto ambientale dei progetti di competenza statale e anche per la valutazione dei piani e dei programmi di competenza statale interregionale e transfrontaliera;

c) ove ritenuto opportuno dal presidente del Comitato, in relazione alla specificità e alla complessità del parere reso, il Comitato offre un contributo tecnico-giuridico nei casi di contenzioso inerente al parere stesso;

d) l’attività tecnico istruttoria del Comitato, nell’ambito dei compiti di cui al comma 1 e al presente comma 1 bis, si estende alle finalità di conservazione proprie della valutazione d’incidenza di cui all’articolo 5 del decreto Presidente della Repubblica 8 settembre 1997, n. 357 (Regolamento recante attuazione della direttiva 92/43/CEE relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali, nonché della flora e della fauna selvatiche), come modificato dal decreto del Presidente della Repubblica 12 marzo 2003, n. 120; N26

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246322
Art. 29 - (Potere sostitutivo)

1. Qualora la Provincia o il Comune ritardino ingiustificatamente l'espletamento dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246323
Art. 30 - (Spese istruttorie)

1. Le spese per accertamenti tecnici richieste dall'autorità competente, le vi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246324
Art. 31 - (Prima applicazione della legge)

1. La data di decorrenza dell'esercizio delle funzioni conferite dalla presente legge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246325
Art. 32 - Norme transitorie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246326
Allegato A - Interventi soggetti a via obbligatoria

ELENCO A.1 - PROGETTI DI COMPETENZA DELLA REGIONE

A.1.a) Recupero di suoli dal mare per una superficie che supera i 200 ha;

A.1.b) trattamento di prodotti intermedi e fabbricazione di prodotti chimici, per una capacità superiore alle 35.000 t/anno di materie prime lavorate (in particolare sono compresi in tale classe gli impianti di cracking per la produzione di etilene, gli impianti per la produzione di cloruro di vinile);

A.1.c) produzione di pesticidi, prodotti farmaceutici, pitture e vernici, elastomeri e perossidi, per insediamenti produttivi di capacità superiore alle 35.00 t/anno di materie prime lavorate;

A.1.d) porti turistici e da diporto quando lo specchio d'acqua è superiore a 10 ha o le aree esterne interessate superano i 5 ha oppure i moli sono di lunghezza superiore ai 300 m; N1

A.1.d bis) opere di difesa del mare quando lo specchio d'acqua compreso tra l'opera di difesa a mare e la costa supera i 10 ha o la lunghezza della difesa è superiore a 300 m; N1

A.1.e) dighe e altri impianti destinati a trattenere, regolare o accumulare le acque in modo durevole a fini non energetici di altezza superiore a 10 m e/o di capacità superiore a 100.000 mc;

A.1.f) elettrodotti aerei esterni per il trasporto di energia elett

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
25714 5246327
Allegato B - Interventi soggetti a procedura di verifica di assoggettabilità a VIA

ELENCO B.1 - PROGETTI DI COMPETENZA DELLA REGIONE

PROGETTI DI INFRASTRUTTURE

B.1.a) interporti;

B.1.b) porti lacuali, fluviali, vie navigabili;

B.1.c) strade extraurbane secondarie a carattere regionale;

B.1.d) linee ferroviarie a carattere regionale;

B.1.e) opere costiere destinate a combattere l'erosione e lavori marittimi volti a modificare la costa, mediante la costruzione di dighe, moli e altre opere marittime;

B.1.f) N6

B.1.g) aeroporti;

B.1.h) porti turistici e da diporto con parametri inferiori a quelli indicati nella lettera A.1.d).


ALTRI PROGETTI

B.1.i) recuperi di suoli dal mare per una superficie che supera i 5 ha;

B.1.j) trattamento di prodotti intermedi e fabbricazione di prodotti chimici, per una capacità superiore alle 10.000 t/anno di materie prime lavorate;

B.1.k) produzione di pesticidi, prodotti farmaceutici, pitture, elastomeri e personali per insediamenti produttivi di capacità compresa tra 10.000 t/anno e inferiore o uguale a 35.000 t/anno di materie prime lavorate;

B.1.l) impianti di superficie dell'industria di carbon fossile, di petrolio, di gas naturale e di minerali metallici nonché di scisti bituminosi;

B.1.m) agglomerazione industriale di carbon fossile;

B.1.n) parchi tematici;

B.1.o) modifica delle opere e degli interventi elencati nell'Elenco A.1;

B.1.p) modifica delle opere e degli interventi elencati nell'Elenco B.1.

N1 "B.1.p bis) installazione di oleodotti e gasdotti con lunghezza complessiva superiore a 20 Km."


ELENCO B.2 - PROGETTI DI COMPETENZA DELLA PROVINCIA

AGRICOLTURA

B.2.a) cambiamento di uso di aree non coltivate, semi naturali o naturali per la loro coltivazione agraria intensiva con una superficie superiore a 10 ha;

B.2.b) forestazione di superficie superiore a 20 ha; deforestazione allo scopo di conversione ad altri usi del suolo di una superficie superiore a 5 ha;

B.2.c) progetti di irrigazione per una superficie superiore a 300 ha;

B.2.d) progetti di ricomposizione fondiaria che interessano superficie superiore a 200 ha;

B.2.e) impianti per l'allevamento intensivo di animali con più di 40 q.li di peso vivo per ettaro;

B.2.f) piscicoltura per superficie complessiva oltre i 5 ha.


INDUSTRIA ENERGETICA

B.2.g) impianti termici per la produzione di energia, vapore e acqua calda con potenza termica complessiva superiore a 50 M

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

La «Relazione di riferimento» nelle istanze di Autorizzazione Integrata Ambientale

Punto della situazione e chiarimenti a seguito dell'emanazione del D.M. 17/07/2015, n. 141, che ha apportato modifiche e integrazioni al D.M. 13/11/2014, n. 272, recante le modalità per la redazione della relazione di riferimento che deve essere allegata all'istanza di AIA se l'attività comporta l’utilizzo, la produzione o lo scarico di sostanze pericolose. Il D.M. 272/2014 è stato peraltro annullato dal T.A.R. Lazio-Roma, sent. 20/11/2017, n. 11452.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

L’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA): cosa è, normativa di riferimento, obblighi, modulistica

Normativa di riferimento in tema di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA), le autorità competenti al rilascio, i contenuti della domanda e la relativa modulistica (disponibile in formato .DOC), svolgimento dei procedimenti per il rilascio, rinnovo o riesame. Rinvio ad approfondimenti. AGGIORNAMENTO MAGGIO 2017: modalità e tariffe per istruttorie e controlli (D.M. 58/2017).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Quadro normativo sul riciclaggio delle navi (Reg. UE 1257/2013 e provvedimenti di attuazione)

PREMESSA - SINTESI DEL REGOLAMENTO (UE) 1257/2013 - DECORRENZA DELL’APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO (UE) 1257/2013 - NORME DI ATTUAZIONE (Istituzione dell’elenco europeo degli impianti di riciclaggio; Notifica del previsto inizio del riciclaggio e dichiarazione di completamento; Certificato di inventario dei materiali pericolosi, certificato di idoneità al riciclaggio).
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Beni culturali e paesaggio

Manufatti leggeri, anche prefabbricati, temporanei, contingenti o precari: regime e titolo edilizio per la realizzazione

MANUFATTI LEGGERI E/O PREFABBRICATI (Interventi soggetti alla richiesta di Permesso di costruire; Interventi nell’ambito di strutture ricettive all’aperto; Strutture ricettive all’aperto - Disciplina anteriore al 02/02/2016) - MANUFATTI TEMPORANEI, CONTINGENTI O PRECARI (Distinzione tra manufatti realizzabili liberamente e richiedenti Permesso di costruire; Caratteristiche dalle quali desumere la precarietà e temporaneità del manufatto; Strutture destinate all’esercizio di attività di somministrazione) - TABELLA RIASSUNTIVA - RASSEGNA DI CASI GIURISPRUDENZIALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Programma per l’Ambiente e l’Azione per il clima - Bando LIFE 2019

Sovvenzioni per i progetti dei sottoprogrammi Ambiente e Azione per il clima per il 2019 nei settori, tra gli altri, delle energie rinnovabili, dell'efficienza energetica, dell'agricoltura, dell'uso del suolo, della biodiversità, degli habitat naturali.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Parchi e aree naturali protette
  • Informatica
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lombardia: avvio della gestione informatica della valutazione di incidenza su habitat

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Dichiarazioni per l'immissione in commercio di idrofluorocarburi per il 2020