FAST FIND : AR1198

Ultimo aggiornamento
11/02/2016

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Si riporta qui di seguito in forma tabellare un’analisi operativa di tutte le novità di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale). Ove necessario, vengono anche riportati i riferimenti per approfondire le tematiche di maggiore rilievo.

SOMMARIO DEGLI ARGOMENTI
- Polizza assicurativa a copertura del rischio di danni all’ambiente marino (articolo 1)
- Incremento dell’aliquota di prodotto per la concessione di coltivazione di idrocarburi (articolo 2)
- Modifiche alla disciplina dell’ENEA (articolo 4)
- Infortunio in itinere (articolo 5, commi 4 e 5)
- Mobility manager scolastico (articolo 5, comma 6)
- Semplificazione in materia di Valutazione di impatto ambientale incidenti su attività di scarico a mare di acque e di materiale di escavo di fondali marini e di loro movimentazione (articolo 8, comma 1)
- Valutazione di impatto ambientale elettrodotti in cavo alternato (articolo 8, comma 2)
- Valutazione di impatto sanitario per i progetti riguardanti le centrali termiche e altri impianti di combustione con potenza termica superiore a 300 MW, nonché impianti di raffinazione, gassificazione e liquefazione (articolo 9)
- Destinazione dei proventi delle aste del sistema europeo per lo scambio di quote di emissione di gas serra (articolo 10)
- Sistemi efficienti di utenza (SEU) (articolo 12, comma 1, lettere a) e b))
- Sistemi di autoproduzione di energia elettrica con ciclo ORC (articolo 12, comma 1, lettera c))
- Sottoprodotti utilizzabili negli impianti a biomasse e biogas (articolo 13)
- Attraversamento di beni demaniali da parte di opere della rete di trasmissione nazionale (articolo 14)
- Interpretazione autentica su fruizione di incentivi da fonti rinnovabili per gli impianti di cogenerazione abbinati al teleriscaldamento connessi ad ambienti a destinazione agricola (articolo 15)
- Disposizioni per agevolare il ricorso agli appalti verdi (articolo 16)
- Disposizioni per promuovere l'adozione dei sistemi EMAS ed Ecolabel UE (articolo 17)
- Criteri ambientali minimi negli appalti pubblici per le forniture e negli affidamenti di servizi (articoli 18 e 19)
- Consumo energetico delle lanterne semaforiche (articolo 20)
- Atti soggetti a trascrizione nei libri fondiari (articolo 22)
- “Bonus acustico” negli appalti pubblici (articolo 23)
- “Bonus acustico” negli appalti pubblici (articolo 23)
- Incentivi alla produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici (articolo 24)
- Terre e rocce da scavo (articolo 28)
- Raccolta e trattamento dei rifiuti di rame e di metalli ferrosi e non ferrosi (articolo 30)
- Risarcimento del danno e ripristino ambientale dei siti di interesse nazionale (SIN) (articolo 31)
- Misure per incrementare la raccolta differenziata e il riciclaggio (articolo 32)
- Politiche di prevenzione nella produzione di rifiuti (articolo 36)
- Trattamento del rifiuto tramite compostaggio aerobico. Realizzazione tramite DIA di impianti di compostaggio aerobico di rifiuti biodegradabili (articolo 37)
- Restituzione imballaggi di birra e acqua minerale (articolo 39)
- Rifiuti di prodotti da fumo e rifiuti di piccolissime dimensioni (articolo 40)
- Gestione del fine vita dei pannelli fotovoltaici (articolo 41)
- Attuazione delle direttive dell'Unione europea in materia di rifiuti elettrici ed elettronici e di rifiuti di pile e accumulatori (RAEE) (articolo 43)
- Misure per incrementare la raccolta differenziata e ridurre la quantità di rifiuti non riciclati (articolo 45)
- Rifiuti con Potere calorifico inferiore (PCI) superiore a 13.000 kJ/Kg (articolo 46)
- Trattamento preventivo al collocamento in discarica (articolo 48)
- Deroghe al divieto di miscelazione dei rifiuti (articolo 49)
- Utilizzo dei solfati di calcio nell’attività di recupero ambientale (articolo 50)
- Autorità di bacino (articolo 51)
- Abusi edilizi in aree a rischio idrogeologico (articolo 52, comma 1)
- Manufatti leggeri e prefabbricati in strutture ricettive (articolo 52, comma 2)
- Materiali litoidi (articolo 53)
- Modifica alla normativa in materia edilizia e di silenzio assenso a fini di tutela dell'assetto idrogeologico (articolo 54)
- Progettazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico (articolo 55)
- Interventi di bonifica da amianto (articolo 56)
- Semplificazione delle procedure in materia di siti di importanza comunitaria (SIN) (articolo 57)
- Contratti di fiume (articolo 59)
- Registri di carico e scarico per rifiuti derivanti dalla manutenzione delle reti del servizio idrico integrato (articolo 60, comma 3)
- Infrastrutture per impianti radioelettrici (articolo 64)
- Acque reflue dei frantoi oleari (articolo 65)
- Impianti termici civili alimentati da gas combustibili (articolo 73)
- Non espropriabilità dei bei gravati da usi civici (articolo 74)
- Proroga termine per il riordino della normativa in tema di inquinamento acustico


Per leggere il contributo completo scarica la versione in PDF (riservato agli Abbonati).

Dalla redazione

Collegato ambientale 2016: tutte le novità per edilizia, appalti, ambiente

Rassegna delle tantissime novità contenute nella L. 28/12/2015,n. 221. Valutazione impatto sanitario; Sistemi efficienti di utenza; Attraversamento infrastrutture elettriche su beni demaniali; Green public procurement; Terre e rocce da scavo; Rifiuti ammessi in discarica; Interventi edilizi in aree a rischio idrogeologico; Permessi edilizi manufatti leggeri e prefabbricati.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Requisiti tecnici e costruttivi degli impianti termici civili: applicazione e obblighi di adeguamento

L’art. 73 della L. 221/2015 esclude gli impianti alimentati da gas combustibili rientranti nel campo di applicazione della norma UNI 11528 dall’applicazione dei requisiti tecnici e costruttivi degli impianti termici civili previsti dal Codice ambientale. Riepilogo della normativa e chiarimenti.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Punteggi premianti per utilizzo di materiali riciclati negli appalti

Con D.M. 24/05/2016 si è proceduto alla determinazione dei punteggi premianti per l'affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione degli edifici e per la gestione dei cantieri della pubblica amministrazione, e dei punteggi premianti per le forniture di articoli di arredo urbano.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Bonifica amianto negli edifici pubblici: i finanziamenti per la progettazione

Bando per il finanziamento della progettazione preliminare e definitiva di interventi di bonifica di edifici pubblici contaminati da amianto, con riferimento all'annualità 2016, previsto dal D.M. 21/09/2016 che ha istituito il Fondo con una dotazione finanziaria complessiva di 17,572 milioni di euro. Le modalità di funzionamento, gli interventi finanziabili, i criteri di priorità e la documentazione richiesta. Disponibili risposte a FAQ del Ministero.
A cura di:
  • Valentina Rampulla

Fondi per la demolizione di opere abusive in aree a rischio idrogeologico (D.M. 22/07/2016)

A seguito dell’istituzione, da parte del Collegato ambientale 2016 (L. 221/2015) del meccanismo per agevolare la rimozione o la demolizione, da parte dei Comuni, di opere ed immobili realizzati nelle aree del Paese classificate a rischio idrogeologico, con il D.M. 22/07/2016 è stato attivato il Fondo da 10 milioni di euro, per il 2016, per il finanziamento degli interventi. Sintesi delle istruzioni utili sulla procedura per la presentazione dei progetti.
A cura di:
  • Valentina Rampulla