FAST FIND : NR4758

L. P. Trento 11/09/1998, n. 10

Misure collegate con l'assestamento del bilancio per l'anno 1998.
Scarica il pdf completo
21903 4502331
Capo I - Disposizioni in materia di programmazione, di bilancio, di tributi, di contratti nonché interventi urgenti a favore della comunità di Cavalese
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502332
Art. 1 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502333
Art. 2 - Modifiche all'articolo 1 (Disposizioni per la formazione di un piano straordinario di opere pubbliche) della legge provinciale 8 settembre 1997, n. 13.

1. All'articolo 1 della legge provinciale 8 settembre 1997, n. 13, come da ultimo modificato dall'articolo 3 della legge provinciale 27 luglio 1998, n. 8, dopo il comma 4

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502334
Art. 3 - Art. 5 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502335
Art. 6 - Modifica alla legge provinciale 19 luglio 1990, n. 23 (Disciplina dell'attività contrattuale e dell'amministrazione dei beni della Provincia autonoma di Trento)

1. All'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502336
Art. 7 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502337
Capo II - Capo IV - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502338
Capo V - Disposizioni in materia di turismo
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502339
Art. 20 - Modifiche alla legge provinciale 21 aprile 1987, n. 7 (Disciplina delle linee funiviarie in servizio pubblico e delle piste da sci).

1. Il comma 4 dell'articolo 40 della legge provinciale 21 aprile 1987, n. 7 è sostituito dal seguente:

"4. Non sono soggetti alla disciplina della presente legge i percorsi occasionali, come definiti nel regolamento di esecuzione, apprestati per esigenze tempor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502340
Art. 21 - Modifiche alla legge provinciale 22 agosto 1988, n. 27 (Interventi per la riqualificazione ed il potenziamento della ricettività alberghiera)

1. All'articolo 10 della legge provinciale 22 agosto 1988, n. 27, come modificato dall'articolo 69 della legge provinciale 23 agosto 1993, n. 18, il comma 8 è sostituito dal seguente:

"8. Nel caso di trasferimento della licenza dell'esercizio alberghiero le agevolazioni gi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502341
Art. 22 - Art. 25 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502342
Capo VI - Disposizioni in materia di commercio
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502343
Art. 26 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502344
Art. 27 - Modifica all'articolo 22 (Interventi per favorire l'insediamento di attività economiche in zone montane) della legge provinciale 7 luglio 1997, n. 10

1. Il comma 1 dell'articolo 22 della legge provinciale 7 luglio 1997, n. 10 è sostituito dal seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502345
Art. 28 - Art. 31 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502346
Capo VII - Capo X - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502347
Capo XI - Disposizioni in materia di espropriazioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502348
Art. 41 - Modifiche alla legge provinciale 19 febbraio 1993, n. 6 (Norme sulla espropriazione per pubblica utilità)

1. Al comma 3 dell'articolo 7 della legge provinciale 19 febbraio 1993, n. 6, le parole: "anche in pendenza di opposizione alla stima di cui all'articolo 9" sono sostituite dalle seguenti: "anche in pendenza di rideterminazione dell'indennità o di opposizione alla stima ai sensi dell'articolo 9. Quando le espropriazioni sono promosse da soggetti diversi dagli enti pubblici, le indennità non pagate devono essere depositate presso un istituto di credito".

2. Il comma 1 dell'articolo 8 della legge provinciale 19 febbraio 1993, n. 6 è sostituito dal seguente:

"1. Il Presidente della Giunta provinciale, qualora il promotore dell'espropriazione sia un ente pubblico, pronuncia l'espropriazione o la costituzione di servitù decorsi sessanta giorni dalla notificazione del decreto di cui all'articolo 6 ovvero, nel caso in cui venga chiesta la rideterminazione dell'indennità ai sensi dell'articolo 9, successivamente all'eventuale integrazione dell'impegno di spesa di cui al medesimo articolo 9, comma 5, sulla base, ove necessario, del tipo di frazionamento. Negli altri casi il Presidente della Giunta provinciale pronuncia l'espropriazione o la costituzione di servitù dopo aver accertato l'avvenuto pagamento dell'indennità, eventualmente rideterminata ai sensi dell'articolo 9, o il deposito della medesima o la costituzione in mora del creditore, sulla base, ove necessario, del tipo di frazionamento."

"Art. 9 - Rideterminazione dell'indennità e opposizione alla stima

1. Entro trenta giorni dalla notificazione del decreto di cui all'articolo 6, il promotore dell'espropriazione ed i soggetti interessati al pagamento dell'indennità possono chiedere la rideterminazione dell'indennità alla CPE mediante ricorso da notificare, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, al Presidente della Giunta provinciale.

2. Entro novanta giorni dal ricevimento del ricorso la CPE ridetermina la misura dell'indennità a norma del capo III.

3. Il servizio espropriazioni notifica al ricorrente e agli altri interessati, nelle forme previste per la notificazione degli atti processuali civili ovvero a mezzo del messo comunale, le determinazioni effettuate dalla CPE.

4. Gli interessati possono proporre all'autorità giudiziaria competente opposizione alla stima risultante dal decreto di cui all'articolo 6 o dalla rideterminazione dell'indennità di cui al presente articolo, ai sensi della normativa statale. In caso di opposizione alla stima risultante dal decreto di cui all'articolo 6 è tuttavia preclusa la proponibilità della richiesta di rideterminazione dell'indennit&agr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502349
Capo XII - Disposizioni in materia di lavori pubblici, viabilità e opere pubbliche
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502350
Art. 42 - Modifiche alla legge provinciale 10 settembre 1993, n. 26 (Norme in materia di lavori pubblici di interesse provinciale e per la trasparenza negli appalti)

1. (comma non vistato)

2. La rubrica dell'articolo 36 della legge provinciale 10 settembre 1993, n. 26, come modificato dall'articolo 18 della legge provinciale 12 settembre 1994, n. 6, è sostituita dalla seguente: "Soggetti ammessi alle gare".

3. Il comma 1 dell'articolo 36 della legge provinciale 10 settembre 1993, n. 26 è sostituito dal seguente:

"1. Sono ammessi a presentare offerte per gli appalti e le concessioni i seguenti soggetti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502351
Art. 43 - Interventi straordinari per la viabilità provinciale

1. La Provincia è autorizzata, previa intesa con le società concessionarie di autostrade, ad assumere in tutto o in parte gli oneri conseguenti al verificarsi di eventi comportanti l'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502352
Art. 44 - Modifiche alla legge provinciale 7 gennaio 1991, n. 1 (Eliminazione delle barriere architettoniche in provincia di Trento)

2. Al comma 1 dell'articolo 4 della legge provinciale 7 gennaio 1991, n. 1, le parole: "decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1978, n 384" sono sostituite dalle seguenti: "decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996, n. 503".

3. All'articolo 6 della legge provinciale 7 gennaio 1991, n. 1, come sostituito dall'articolo 52 della legge provinciale 9 settembre 1996, n. 8, nel comma 1 le parole: "e negli altri interventi edilizi di cui all'articolo 5," sono soppresse.

4. All'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502353
Art. 45 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502354
Capo XIII - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502355
Capo XIV - Disposizioni in materia di acque pubbliche
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502356
Art. 48 - Disposizioni transitorie per la concessione e per il riconoscimento di utilizzazione di acque pubbliche superficiali e sotterranee

N6

1. È fissato alla data del 31 ottobre 2001 il termine utile per la presentazione delle domande di riconoscimento o di concessione di acque pubbliche, sia superficiali che sotterranee, ai sensi degli articoli 3 e 4 del regio decreto 11 dicembre 1933, n. 1775 (Testo unico delle disposizioni di legge sulle acque e impianti elettrici), esercitate prima del 3 ottobre 2000 e riferite ad utenze:

a) di derivazioni di acque iscritte negli elenchi approvati con regio decreto 15 gennaio 1942 (Approvazione dell'elenco delle acque pubbliche della provincia di Trento) e con deliberazione della Giunta provinciale 16 novembre 1990, n. 14341;

b) per le quali l'acqua utilizzata, ivi compresa quella sotterranea, sia divenuta pubblica ai sensi dell'articolo 1 della legge 5 gennaio 1994, n. 36 (Disposizioni in materia di risorse idriche);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502357
Art. 49 - Usi delle acque irrigue e di bonifica

N21

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502358
Art. 50 - Attività di controllo sulle utenze di acque pubbliche

1. Una volta presentata la domanda di riconoscimento, di concessione o di variante di utenze di acque pubbliche ai sensi dell'articolo 48, il dirigente del servizio acque pubbliche e opere idrauliche può imporre con atto motivato, nei casi di necessità di tutela del regime idraulico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502359
Art. 51 - Decorrenza dei canoni per le utenze di acque pubbliche

1. I canoni riferiti a tutte le utenze per le quali è stata presentata, ai sensi dell'articolo 48, domanda di riconoscimento, di concessione o di variante di acque utilizzate, decorrono dalla data del “1° gennaio 1999” N7 o dalla data di inizio dei la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502360
Art. 52 - Procedimenti pendenti per la concessione di nuove utenze di acque pubbliche

1. Il dirigente del servizio acque pubbliche e opere idrauliche dispone la pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione di avvisi concernenti le domande di concessione o di variante di derivazione di acque pubbliche che alla data del 31 dicembre 1997 risultavano pendenti presso il servizio medesimo da almeno d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502361
Art. 53 - Disposizioni sui procedimenti amministrativi in materia di acque pubbliche e misure organizzative per l'esercizio delle relative funzioni

N25

1. Ai fini dell'applicazione della legge 5 gennaio 1994, n. 36 ", dell'articolo 26 della legge provinciale 29 dicembre 2006, n. 11, in materia di utenze di acque pubbliche,"

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502362
Art. 54 - Sanzioni amministrative in materia di acque pubbliche

1. Fatto salvo quanto previsto dal comma 2, la violazione delle disposizioni del testo unico 11 dicembre 1933, n. 1775 e del regio decreto 14 agosto 1920, n. 1285 (Regolamento per le derivazioni e utilizzazioni di acque pubbliche) è punita con la sanzione amministrativa da lire 150.000 a lire 900.000.

2. La violazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502363
Art. 55 - Modifica alla legge provinciale 8 luglio 1976, n. 18 (Norme in materia di acque pubbliche, opere idrauliche e relativi servizi provinciali)

1. Nell'articolo 11 della legge provinciale 8 luglio 1976, n. 18, come da ultimo modificato dall'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502364
Art. 56 - Modifiche all'articolo 38 (Disposizioni in materia di utenze d'acqua pubblica) della legge provinciale 7 marzo 1997, n. 5

1. Al comma 1 dell'articolo 38 della legge provinciale 7 marzo 1997, n. 5 sono aggiunte le seguenti parole: ", salvo quanto dispos

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502365
Capo XV - Disposizioni in materia di ambiente
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502366
Art. 57 - Modifiche al testo unico delle leggi provinciali in materia di tutela dell'ambiente dagli inquinamenti. Prime disposizioni di adeguamento alla disciplina statale concernente la gestione dei rifiuti

1. Alla parte III del decreto del Presidente della Giunta provinciale 26 gennaio 1987, n. 1-41/Legisl (Approvazione del testo unico delle leggi provinciali in materia di tutela dell'ambiente dagli inquinamenti), come da ultimo modificato dalla legge provinciale 14 aprile 1998, n. 5, sono apportate le modifiche di cui al presente articolo.

2. All'articolo 14, come da ultimo modificato dall'articolo 10 della legge provinciale 27 agosto 1993, n. 21, dopo la lettera a) del comma 1 è aggiunta la seguente:

"a bis) gli allevamenti zootecnici, limitatamente allo scarico delle acque di lavaggio delle strutture e delle attrezzature, anche esterne all'insediamento;".

3. All'articolo 48, come sostituito dall'articolo 29 della legge provinciale 25 luglio 1988, n. 22, la lettera g) del comma 1 è sostituita dalla seguente:

"g) all'obbligo di effettuare le comunicazioni di cui all'articolo 23, comma 5, soggiace alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da lire 100.000 a lire 600.000;".

4. La rubrica della parte III, come sostituita dall'articolo 40 della legge provinciale 25 luglio 1988, n. 22, è sostituita dalla seguente: "Gestione dei rifiuti".

5. L'articolo 63, come da ultimo modificato dall'articolo 16 della legge provinciale 27 agosto 1993, n. 21, è sostituito dal seguente:

"Art. 63 - Ambito di applicazione

1. La gestione dei rifiuti nella provincia di Trento è disciplinata dal decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22 (Attuazione delle direttive 91/156/CEE sui rifiuti, 91/689/CEE sui rifiuti pericolosi e 94/62/CE sugli imballaggi e sui rifiuti di imballaggio), come da ultimo modificato dal decreto legislativo 8 novembre 1997, n. 389, in quanto compatibile con la disciplina stabilita dalla presente parte III.

2. Resta ferma l'applicazione della legge provinciale 14 aprile 1998, n. 5 (Disciplina della raccolta differenziata dei rifiuti), nonché di ogni altra disposizione di legge provinciale in materia di gestione dei rifiuti non espressamente abrogata."

6. L'articolo 64, come da ultimo modificato dall'articolo 17 della legge provinciale 27 agosto 1993, n. 21, è sostituito dal seguente:

"Art. 64 - Ripartizione delle competenze in materia di gestione dei rifiuti

1. Le funzioni derivanti dal decreto legislativo n. 22 del 1997 sono esercitate dalla Provincia e dai comuni secondo quanto stabilito dal medesimo decreto, fatto salvo quanto diversamente disposto dalla presente parte III e dalle altre disposizioni legislative provinciali in vigore. Le funzioni spettanti alla Provincia sono esercitate dall'agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente, ad esclusione delle funzioni attinenti alla pianificazione o alla programmazione provinciale e di quelle riservate alla Giunta provinciale a norma dell'articolo 3 della legge provinciale 3 aprile 1997, n. 7 (Revisione dell'ordinamento del personale della Provincia auton

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502367
Art. 58 - Disposizioni interpretative degli articoli 17-quinquies e 78 del testo unico delle leggi provinciali in materia di tutela dell'ambiente dagli inquinamenti

1. La disciplina relativa ai rifugi alpini contenuta negli articoli 17 quinquies, come da ultimo modificato dall'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502368
Art. 59 - Abrogazione di disposizioni del testo unico delle leggi provinciali in materia di tutela dell'ambiente dagli inquinamenti e disposizioni transitorie in materia ambientale e di gestione dei rifiuti

1. Sono abrogate le seguenti disposizioni del decreto del Presidente della Giunta provinciale 26 gennaio 1987, n. 1-41/Legisl:

a) l'articolo 26, commi 6 e 7, come da ultimo modificato dall'articolo 17 della legge provinciale 27 agosto 1993, n. 21;

b) l'articolo 50, comma 9, come da ultimo modificato dall'articolo 9 della legge provinciale 15 gennaio 1990, n. 3;

c) l'articolo 69, comma 3, come sostituito dall'articolo 47 della legge provinciale 25 luglio 1988, n. 22;

d) l'articolo 79, come sostituito dall'articolo 58 della legge provinciale 25 luglio 1988, n. 22;

e) l'articolo 80, come da ultimo modificato dall'articolo 19 della legge provinciale 27 agosto 1993, n. 21;

f) l'articolo 81, come da ultimo modificato dall'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502369
Art. 60 - Prime disposizioni di adeguamento alla legge 26 ottobre 1995, n. 447 (Legge quadro sull'inquinamento acustico) e abrogazione di disposizioni della legge provinciale 18 marzo 1991, n. 6 (Provvedimenti per la prevenzione ed il risanamento ambientale in materia di inquinamento acustico)

1. Ai fini della tutela dell'ambiente esterno e dell'ambiente abitativo dall'inquinamento acustico si applica nel territorio della provincia di Trento la disciplina stabilita dalla legge 26 ottobre 1995, n. 447, ad esclusione dell'articolo 10, comma 4, e dai relativi decreti attuativi, secondo quanto disposto dal presente articolo.

2. Sono abrogate le disposizioni di cui alla legge provinciale 18 marzo 1991, n. 6, come modificata dalla legge provinciale 9 luglio 1993, n. 16, ad esclusione degli articoli 18, 21, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32 e 33; cessano, inoltre, le relative norme regolamentari.

3. Le funzioni derivanti dalle norme statali citate al comma 1 sono esercitate rispettivamente dalla Provincia e dai Comuni secondo quanto stabilito dalle medesime norme, fatto salvo quanto diversamente disposto dal presente articolo. Le funzioni spettanti alla Provincia sono esercitate dal dipartimento competente in materia di ambiente, ad esclusione delle funzioni attinenti alla pianificazione e programmazione provinciale e di quelle riservate alla Giunta provinciale a norma dell'articolo 3 della legge provinciale 3 aprile 1997, n. 7 (Revisione dell'ordinamento del personale della Provincia autonoma di Trento), come modificato dall'articolo 19 della legge provinciale 23 febbraio 1998, n. 3.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502370
Art. 61 - Protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici N16

1. La disciplina per la protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici è stabilita con apposito regolamento, in coerenza con le finalità, i principi di riforma economico-sociale e le definizioni stabiliti dalla legge 22 febbraio 2001, n. 36 (legge quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici), nell'ambito delle competenze spettanti alla Provincia in base allo Statuto speciale e alle sue norme d'attuazione.

2. In particolare il regolamento stabilisce:

a) i criteri e le procedure per la localizzazione delle stazioni e sistemi o impianti radioelettrici - ferma restando l'applicazione per gli impianti di radiodiffusione sonora e televisiva della legge provinciale 28 aprile 1997, n. 9 (Individuazione di siti per la localizzazione di impianti di radiodiffusione) - nel rispetto delle disposizioni statali approvate ai sensi dell'articolo 4, comma 2, lettera a), della legge n. 36 del 2001 e dei principi stabiliti dal regolamento previsto dall'articolo 5 della medesima legge, nonché in conformità agli obiettivi di qualità di cui alla lettera c) del presente comma;

b) i criteri e le procedure per la definizione dei tracciati degli elettrodotti con tensione non superiore a 150 Kw o comunque rientranti nella competenza della Provincia ai sensi delle norme di attuazione dello Statuto speciale, nel rispetto delle disposizioni statali approvate ai sensi dell'articolo 4, comma 2, lettera a), e dei principi stabiliti dal regolamento di cui all'artico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502371
Capo XVI - Disposizioni in materia di urbanistica
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502372
Art. 62 - Modifica alla legge provinciale 28 aprile 1997, n. 9 (Individuazione di siti per la localizzazione di impianti di radiodiffusione)
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502373
Art. 63 - Modifica alla legge provinciale 18 aprile 1995, n. 5 (Definizione agevolata delle violazioni edilizie (condono edilizio)

1. All'articolo 1 della legge provinciale 18 aprile 1995, n. 5, come modificato dall'articolo 25 della legge provinciale 7 luglio 1997, n. 10, dopo il comma 1 è aggiunto il seguente:

"1 bis. In relazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502374
Art. 64 - Art. 66 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502375
Capo XVII - Disposizioni in materia d'igiene e sanità
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502376
Art. 67 - Art. 74 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502377
Art. 75 - Disposizioni sui servizi cimiteriali e sulla costruzione e l'ampliamento dei cimiteri

1. Nel territorio della Provincia autonoma di Trento trova applicazione il regolamento di polizia mortuaria di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 settembre 1990, n. 285 (Approvazione del regolamento di polizia mortuaria), fatta eccezione per la disciplina di cui al presente articolo nonché all'articolo 46 della legge provinciale 3 gennaio 1983, n. 2. Resta ferma l'individuazione delle autorità titolari delle competenze previste dal regolamento stesso, effettuata ai sensi della vigente disciplina del Servizio sanitario provinciale.

2. Nei cimiteri possono rice

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502378
Capo XVIII - Disposizioni in materia di assistenza e previdenza
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502379
Art. 76 - Art. 78 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502380
Art. 79 - Edifici destinati ad istituti di prevenzione e di pena

1. In relazione ai protocolli d'intesa tra la Provincia ed il Ministero di grazia e giustizia, la Giunta provinciale è autorizzata a promuovere convenzioni con la competente amministrazione statale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502381
Capo XIX - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502382
Capo XX - Disposizioni in materia di istruzione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502383
Art. 83 - Art. 88 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502384
Art. 89 - Misure per il completamento dei programmi di edilizia scolastica

1. Al fine del definitivo completamento di opere già finanziate sui programmi dell'edilizia sc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502385
Capo XXI - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502386
Capo XXII - Disposizioni finanziarie e finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502387
Art. 93 - Art. 94 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502388
Art. 95 - Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollet

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21903 4502389
Tabelle - Omissis



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Testo coordinato con modifiche fino alla L.P. 11/2015

Dalla redazione

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis

La Legge di Bilancio 2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 192/2014 (L. 11/2015)

Libretto di centrale impianti termici; Smaltimento rifiuti in discarica; SISTRI; Gestione dei rifiuti in Campania; Anticipazione prezzo nei lavori pubblici; Centrali uniche di committenza; Qualificazione contraente generale; Appaltabilità e cantierabilità grandi opere; Messa in sicurezza edifici scolastici; Interventi per il dissesto idrogeologico; Antincendio strutture ricettive; Antincendio nuove attività esistenti; Zone a burocrazia zero; Impianti a fonti rinnovabili e Conto energia in zone terremotate; Macchine agricole; Contribuenti minimi; Locazione immobili pubblici; Sfratti esecutivi; Processo amministrativo digitale; Affidamento servizio distribuzione gas; Accise sul combustibile impiegato per la cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Beni culturali e paesaggio
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Informatica
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Imposte sul reddito
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Imposte indirette
  • Rifiuti
  • Edilizia residenziale
  • Catasto e registri immobiliari
  • Difesa suolo
  • Servizi pubblici locali
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Terremoto regioni meridionali
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Urbanistica
  • Protezione civile
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Enti locali
  • Federalismo fiscale
  • Aree urbane
  • DURC
  • Calamità/Terremoti
  • Appalti e contratti pubblici

La legge di stabilità 2015 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella legge di Stabilità 2015 (L. 23 dicembre 2014 n. 190), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis