FAST FIND : NR4509

L. P. Trento 07/07/1997, n. 10

Misure per la razionalizzazione della finanza provinciale.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.P. 11/09/1998, n. 10
- L.P. 30/12/2002, n. 15
- L.P. 07/08/2006, n. 5
- L.P. 29/12/2006, n. 11
- Delib. G.P. 25/07/2008, n. 1880
- D.P.P. 26/10/2009, n. 23-25/Leg.
- D.P.P. 13/07/2010, n. 18-50/L
- L.P. 04/10/2012, n. 20
- L.P. 21/04/2016, n. 4
- D. Pres. P. 09/05/2016, n. 5-39/Leg.
- L.P. 29/12/2017, n. 17
Scarica il pdf completo
21653 4504618
Capo I - Disposizioni per il contenimento e la qualificazione della spesa


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504619
Art. 1 - Abrogazione dell'articolo 30 (Adeguamento dell'indennità di carica del commissario regionale per la liquidazione degli usi civici di Trento) della legge provinciale 9 settembre 1996, n. 8

1. L'articolo 30 della legge provinciale 9 settembre 1996, n. 8 è abrogato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504620
Art. 2 - Modifiche alla legge regionale 29 dicembre 1975, n. 14 (Disciplina delle tasse regionali e delle soprattasse provinciali sulle concessioni non governative)

1. Limitatamente al territorio della provincia di Trento alla legge regionale 29 dicembre 1975, n. 14 sono apportate le seguenti modifiche:

a) il primo comma dell'articolo 4 è sostituito dal seguente:

"Fatto salvo quanto stabilito dall'articolo 15 bis, comma 1, le tasse si corrispondono mediante versamento dell'importo stabilito su apposito conto corrente postale, intestato al tesoriere della Provincia autonoma di Trento";

b) l'articolo 8 è sostituito dal seguente:

" Art. 8 - Sanzioni

1. Chi esercita un'attività per la quale è necessario un atto soggetto a tassa sulle concessioni non governative, senza aver ottenuto l'atto stesso o senza aver assolto la relativa tassa, oltre alle eventuali sanzioni amministrative previste da altre disposizioni di legge, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro da un minimo pari al doppio della tassa ad un massimo pari al sestuplo della tassa medesima.

2. Il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504621
Art. 3 - (Modifiche alla legge provinciale 14 settembre 1979, n. 7 (Norme in materia di bilancio e di contabilità generale della Provincia autonoma di Trento)

1. L'articolo 26 della legge provinciale 14 settembre 1979, n. 7, come modificato da ultimo dall'articolo 40 e della legge provinciale 8 luglio 1996, n. 4, è sostituito dal seguente:

" Art. 26 - Legge finanziaria e legge collegata

1. La Giunta provinciale può presentare al Consiglio provinciale, contemporaneamente al disegno di legge di approvazione del bilancio e a quello di assestamento del medesimo, un disegno di " legge finanziaria" con i contenuti di cui al comma 2, nonché un disegno di " legge collegata" con i contenuti di cui al comma 3.

2. La legge finanziaria provvede alla regolazione annuale delle grandezze finanziarie previste dalla legislazione vigente al fine di adeguarsi gli effetti finanziari agli obiettivi previsti dalla manovra di finanza pubblica. La legge finanziaria non può introdurre nuove imposte, tasse, contributi o disposizioni diverse da quelle previste dal presente comma. Essa contiene:

a) le determinazioni di carattere quantitativo inerenti la finanza locale e gli oneri per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, secondo le disposizioni previste dalla legislazione provinciale in vigore;

b) le variazioni delle aliquote e le altre misure che incidono sulla determinazione delle imposte, tasse, tariffe, contributi e di altre entrate della Provincia, con effetto, di norma, dal 1 gennaio dell'anno cui essa si riferisce;

c) le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504622
Art. 4 - Modifica alla legge provinciale 8 luglio 1996, n. 4 (Nuova disciplina della programmazione di sviluppo e adeguamento delle norme in materia di contabilità e di zone svantaggiate)

1. Dopo l'articolo 65 della legge provinciale 8 luglio 1996, n. 4 è introdotto il seguente:

" Art. 65 bis - Disposizioni transitorie in materia di atti di programmazione settoriali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504623
Art. 5 - Modifica alla legge provinciale 8 giugno 1987, n. 10 (Norme concernenti inquadramenti nel ruolo unico provinciale e disposizioni in materia di personale)

1. Dopo l'articolo 8 della legge provinciale 8 giugno 1987, n. 10 è aggiunto il seguente:

" Art. 8 bis -

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504624
Art. 6 - Disposizioni in materia di dotazione organica del personale provinciale

1. Il comma 4 dell'articolo 35 della legge provinciale 3 febbraio 1997, n. 2 è sostituito dal seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504625
Art. 7 - Disposizione transitoria per l'accesso alla dirigenza

1. Fino all'entrata in vigore del regolamento previsto dall'articolo 21, comma 4, della legge provinciale 3 aprile 1997, n. 7 (Revisione dell'ord

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504626
Art. 8 - Proroga delle durata in carica degli organi dell'Ente provinciale per lo sviluppo dell'agricoltura trentina (ESAT)

1. In deroga a quanto stabilito negli articoli 55, 58 e 60 della legge provinciale 26 novembre 1976, n. 39 (Provvedimenti per la ristrutturazione e lo sviluppo dell'agricoltura trentina), come modificata da ultimo dalla legge provinciale 9 settembre 1996

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504627
Art. 9 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504628
Art. 10 - Modifiche alla legge provinciale 23 novembre 1978, n. 48 (Provvedimenti per il potenziamento delle aree forestali e delle loro risorse)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504629
Art. 11 - Fondo speciale per il volontariato

1. É istituito presso la Provincia il fondo speciale di cui alla legge 11 agosto 1991, n. 266 (Legge - quadro sul volontariato), come modificata dal decreto - le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504630
Capo II - Disposizioni per la semplificazione delle procedure amministrative


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504631
Art. 12 - Controllo degli impianti termici

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504632
Art. 13 - Sanzioni in materia di impianti termici

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504633
Capo III - Disposizioni per la valorizzazione delle autonomie locali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504634
Art. 14 - Modifiche alla legge provinciale 15 novembre 1993, n. 36 (Norme in materia di finanza locale)

1. Dopo il comma 2 dell'articolo 6 della legge provinciale 15 novembre 1993 n. 36, articolo come modificato da ultimo dall'articolo 29 della legge provinciale 9 settembre 1996, n. 8, è introdotto il seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504635
Art. 15 - Modifiche alla legge provinciale 6 maggio 1980, n. 10 (Istituzione di un sistema informativo elettronico provinciale)

1. Il terzo comma dell'articolo 1 della legge provinciale 6 maggio 1980, n. 10, articolo come modificato da ultimo dall'articolo 15 della legge provinciale 30 gennaio 1992, n. 6, è sostituito dal seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504636
Art. 16 - Modifiche alla legge provinciale 21 marzo 1977, n. 13 (Ordinamento della scuola dell'infanzia della Provincia autonoma di Trento)

1. L'articolo 19 della legge provinciale 21 marzo 1977, n. 13, come sostituito dall'articolo 10 della legge provinciale 15 novembre 1988, n. 34, è abrogato.

2. Dopo il comma 2 dell'articolo 20 della legge provinciale 21 marzo 1977, n. 13, come sostituito dall'articolo 11 della legge provinciale 15 novembre 1988, n. 34, è inserito

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504637
Art. 17 - Modifiche alla legge provinciale 4 novembre 1986, n. 29 (Interventi a favore dell'edilizia scolastica)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504638
Art. 18 - Modifica alla legge provinciale 30 luglio 1987, n. 12 (Programmazione e sviluppo delle attività culturali nel Trentino)

1. Al comma 1 dell'articolo 17 della legge provinciale 30 luglio 1987, n. 12, articolo come modificato dall'articolo 39 della legge provinciale 3 luglio 1990, n. 20,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504639
Art. 19 - Modifiche alla legge provinciale 2 settembre 1985, n. 15 (Norme a tutela degli zingari)

1. Il comma 3 dell'articolo 2 della legge provinciale 2 settembre 1985, n. 15 è sostituito dal seguente:

" 3. Alla realizzazione e alla gestione dei campi provvedono i comuni interessati, utilizzando i fondi attribuiti dalla Provincia nell'ambito dei trasferimenti sulla finanza locale. I comuni utilizzano i medesimi fondi per far fronte agli oneri connessi agli interventi di sostegno di cui all'articolo 9".

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504640
Art. 20 - Modifica all'articolo 21 in materia di servizio di custodia forestale della legge provinciale 3 luglio 1990, n. 20

N17

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504641
Art. 21 - Modifiche all'articolo 1 (Disposizioni in materia di finanza locale) della legge provinciale 3 febbraio 1997, n. 2

1. Al comma 3 dell'articolo 1 della legge provinciale 3 febbraio 1997, n. 2 l'importo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504642
Capo IV - Disposizioni per il perseguimento degli obiettivi programmatici


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504643
Art. 22 - Interventi per favorire l'insediamento di attività economiche in zone montane

1. Al fine di favorire il mantenimento, il ripristino o l'insediamento di attività commerciali nei comuni della provincia di Trento individuati dalla Provincia, sentito l'organismo rappresentativo dei comuni, con riferimento alla consistenza demografica, al livello di servizi presenti e alla dislocazione degli insediamenti sul territorio nonché al loro grado di accessibilità, la Provincia concede ai comuni carenti di esercizi commerciali, anche per specifiche parti del territorio comunale, contributi nella misura massima dell'80 per cento della spesa ammessa per la costruzione e per l'acquisto di immobili, nonché per l'ampliamento, per la ristrutturazione e per la trasformazione di immobili di proprietà dei comuni m

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504644
Art. 23 - Modifica alla legge provinciale 5 settembre 1991, n. 22 (Ordinamento urbanistico e tutela del territorio)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504645
Art. 24 - Modifica alla legge provinciale 5 settembre 1991, n. 22 (ordinamento urbanistico e tutela del territorio)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504646
Art. 25 - Modifiche alla legge provinciale 18 aprile 1995, n. 5 (Definizione agevolata delle violazioni edilizie (condono edilizio) ed altre disposizioni in materia di condono edilizio)

1. Al comma 1 dell'articolo 1 della legge provinciale 18 aprile 1995, n. 5, le parole: " nonché nel decreto legge 26 gennaio 1995 n. 24 (Misure urgenti per il rilancio economico ed occupazionale dei lavori pubblici e dell'edilizia privata)" sono sostituite dalle seguenti " come modificato da ultimo dall'articolo 2, comma 37, della legge 23 dicembre 1996, n. 662 (Misure di razionalizzazione della finanza pubblica) e di quelle contenute nell'articolo 2, commi da 38 a 59, della legg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504647
Capo V - Altre disposizioni


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504648
Art. 26 - Disposizioni per la realizzazione di progetti di ricerca scientifica

1. AL fine di promuovere la realizzazione di progetti di ricerca scientifica di interesse provinciale rientranti nelle materie di competenza della Provincia, la Giunta provinciale, sentita l'unità di coordinamento di cui al comma 3, è autorizzata a stipulare apposite convenzioni con il Consiglio nazionale delle ricerche (CNR). Nella realizzazione dei predetti progetti è promossa la collaborazione con l'Università degli studi di Trento e possono essere coinvolti l'istituto trentino di cultura, l'istituto agrario di San Michele all'Adige e altri soggetti ed organismi operanti sul territorio provinciale.

2. Le convenzioni di cui al comma 1, di durata non

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504649
Art. 27 - Modifiche alla legge provinciale 31 agosto 1992, n. 17 (Istituzione del Centro di ecologia alpina Viote del Monte Bondone)

1. La lettera d) del comma 1 dell'articolo 4 della legge provinciale 31 agosto 1992,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504650
Art. 28 - Modifiche alla legge provinciale 16 luglio 1990, n. 21 (Intervento per lo sviluppo e la promozione delle attività sportive)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504651
Art. 29 - Modifiche alla legge provinciale 21 aprile 1987, n. 7 (Disciplina delle linee funiviarie in servizio pubblico e delle piste da sci)

1. L'articolo 7 della legge provinciale 21 aprile 1987, n. 7, come sostituito dall'articolo 61 della legge provinciale 23 agosto 1993, n. 20, è sostituito dal seguente:

" Art. 7 - Idoneità delle aree e misure di difesa dal pericolo di valanghe

1. Le aree e i terreni che interessano, anche indirettamente, la stabilità delle opere e la sicurezza dell'esercizio degli impianti funiviari e delle piste da sci devono essere idonei sotto il profilo idrogeologico e geotecnico ed essere esenti, secondo ragionevoli previsioni, dal pericolo di frane e valanghe, per loro caratteristiche naturale ovvero per effetto dell'adozione di idonee misure strutturali e/ o gestionali di difesa. Ferma restando l'applicazione dell'articolo 30 e delle regole dell'arte per quanto riguarda la sicurezza degli impianti a fune rispetto al pericolo di frane, per la difesa di impianti e piste dal pericolo di fenomeni valanghivi si applicano le disposizioni del presente articolo.

2. Ai fini del rilascio e della notifica delle concessioni di linea funiviaria ai sensi degli articoli 13 e 15 nonché ai fini delle autorizzazioni all'apprestamento delle piste da sci ai sensi dell'articolo 34, i progetti relativi alla realizzazione di nuovi impianti a fune e nuove piste da sci ed i progetti relativi alla modifica di quelli esistenti sono corredati da uno specifico piano delle misure per la difesa dal pericolo delle valanghe, redatto in conformità alla normativa vigente in materia di impianti funiviari e piste da sci e alle prescrizioni del regolamento di cui al comma 4. Il piano è acquisito agli atti della Provincia. Qualora il piano riguardi la difesa degli impianti a fune, il medesimo deve prevedere interventi di carattere strutturale, eventualmente accompagnati da idonee misure gestionali, e deve essere approvato dalla Giunta provinciale, sentito il parere del servizio prevenzione calamità pubbliche, all'atto del rilascio o della modifica della concessione ai sensi degli articoli 13 e 15.

3. La realizzazione delle misure di difesa dal pericolo di valanghe, nonché l'esercizio di impianti e piste si svolge nel rispetto della normativa vigente e delle prescrizioni del piano di cui al comma 2. Qualora, durante l'esercizio di impianti a fune e di piste da sci, si manifesti un imprevisto pericolo di valanghe, la prosecuzione dell'esercizio stesso è subordinata al ripristino delle condizioni di sicurezza e, ove necessario, all'aggiornamento del piano di cui al comma 2.

4. Con apposito regolamento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504652
Art. 30 - Modifiche alla legge provinciale 14 febbraio 1992, n. 12 (Disciplina dell'esercizio delle attività professionali di guida turistica, accompagnatore turistico ed assistente di turismo equestre)

1. Il comma 1 dell'articolo 3 della legge provinciale 14 febbraio 1992, n. 12 è sostituito dal seguente:

" 1. Fermo restando quanto disposto dall'articolo 11 e dall'articolo 123, secondo comma, del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, approvato con regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, l'esercizio delle attività professionali di cui all'articolo 2 nella provincia di Trento è subordinato al rilascio della relativa licenza da parte del Presidente della Giunta provinciale, previo accertamento dei seguenti requisiti:

a) conseguimento dell'abilitazione di cui all'articolo 6;

b) cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all'Unione europea;

c) maggiore età;

d) idoneità psicofisica attestata da certificato medico;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504653
Art. 31 - Modifiche alla legge provinciale 23 agosto 1993, n. 20 (Nuovo ordinamento della professione di guida alpina e di maestro di sci nella provincia di Trento e modifiche alla legge provinciale 21 aprile 1987, n. 7 concernente " Disciplina delle linee funiviarie in servizio pubblico e delle piste da sci")

1. Il comma 8 dell'articolo 13 della legge provinciale 23 agosto 1993, n. 20, articolo come modificato dall'articolo 7 della legge provinciale 12 febbraio 1996, n. 3, è sostituito dal seguente:

" 8. Ai membri ed ai segretari della commissione di cui al comma 1 e della sottocommissione di cui all'articolo 14 s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504654
Art. 32 - Modifiche alla legge provinciale 17 marzo 1988, n. 9 (Disciplina delle agenzie di viaggio e turismo)

1. Il comma 4 dell'articolo 6 della legge provinciale 17 marzo 1988, n. 9 è sostituito dal seguente:

" 4. A tali fini la Giunta provinciale determina con apposito regolamento criteri e modalità per l'effettuazione delle prove d'esam

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504655
Art. 33 - Modifica alla legge provinciale 22 agosto 1988, n. 27 (Interventi per la riqualificazione ed il potenziamento della ricettività alberghiera)

1. Dopo il comma 2 dell'art

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504656
Art. 34 - Modifica all'articolo 50 (Interventi finanziari per la celebrazione dell'anniversario della morte dei martiri anauniensi) della legge provinciale 9 settembre 1996, n. 8

1. L'articolo 50 della legge provinciale 9 settembre 1996, n. 8 è abrogato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504657
Art. 35 - Modifiche all'articolo 10 (Disposizioni per l'acquisto di immobili dismessi da imprese industriali) della legge provinciale 16 agosto 1983, n. 26

1. Dopo il comma 4 dell'articolo 10 della legge provinciale 16 agosto 1983, n. 26, articolo come modificato da ultimo dall'articolo 23 della legge provinciale 9 settembre 1996, n. 8, è introdotto il seguente:

" 4 bis. I lavori di importo a base di gara superiore a lire 5 miliardi, realizzati dalla società di cui al comma 1, sono soggetti al parere preventivo del comitato tecnico amministrativo di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504658
Art. 36 - Modifiche alla legge provinciale 17 maggio 1991, n. 8 (Nuove norme in materia di agevolazioni al settore commerciale e modifiche a disposizioni concernenti la disciplina del commercio)

1. Dopo la lettera d) del comma 1 dell'articolo 2 della legge provinciale 17 maggio 1991, n. 8, articolo come modificato dall'articolo 47 della legge provinciale 23 agosto 1993, n. 18, è introdotta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504659
Art. 37 - Disposizioni in materia di esercizi e centro commerciali al dettaglio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504660
Art. 38 - Istituzione del tributo speciale per il deposito in discarica e per altre forme di smaltimento dei rifiuti solidi

1. É istituito nella Provincia autonoma di Trento il tributo speciale per il deposito in discarica per le altre forme di smaltimento dei rifiuti solidi, così come definiti e disciplinati dal decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22 (Attuazione delle direttive 91/ 156/ CEE sui rifiuti, 91/ 689/ CEE sui rifiuti pericolosi e 94/ 62/ ce sugli imballaggi e sui rifiuti di imballaggio)

2. Salvo quanto disposto dal comma 4, il tributo speciale di applica alle seguenti attività:

a) all'attività di deposito in discarica dei rifiuti solidi;

b) all'attività di discarica abusiva, nonché all'abbandono, allo scarico e al deposito incontrollato di rifiuti; in queste ipotesi, fermi restando l'applicazione della disciplina sanzionatoria per la violazione della normativa sulla gestione dei rifiuti e l'obbligo di procedere alla bonifica e alla rimessa in pristino dell'area, chi esercita l'attività di discarica abusiva o chi abbandona, scarica o effettua deposito incontrollato di rifiuti è soggetto al pagamento del tributo speciale ai sensi del presente articolo e di una sanzione amministrativa pari a tre volte l'ammontare del tributo medesimo; all'attività di discarica abusiva si applica inoltre la sanzione per omessa o infedele dichiarazione, di cui all'articolo 3, comma 31, secondo periodo, della legge 28 dicembre 1995, n. 549 (Misure di razionalizzazione della finanza pubblica); N2

c) all'attività di smaltimento di rifiuti tali quali in impianti di incenerimento senza recupero di energia.

3. Fatto salvo quanto previsto dal comma 2, lettera b), per le attività abusive, soggetto passivo del tributo speciale è il gestore dell'impresa di stoccaggio definitivo o dell'impianto di incenerimento senza recupero di energia, con l'obbligo di rivalsa nei confronti di colui che effettua il conferimento. Relativamente alle discariche e agli impianti gestiti da enti pubblici, anche tramite appalto o concessione, il tributo è corrisposto direttamente dall'ente pubblico.

4. Il tributo speciale non si applica relativamente:

a) alle attività ed agli impianti di stoccaggio o di riutilizzo dei rifiuti e dei residui previsti dall'articolo 8, comma 1, lettera b) del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22. In particolare, non si applica - qualora siano depositati in discariche minerarie ovvero utilizzati per interventi di ripristino e di sistemazione ambientale o per la realizzazione di rilevati, sottofondi e altre opere edili - ai rifiuti che risultano dalla prospezione, estrazione, trattamento ed ammasso di risorse minerali e dallo sfruttamento delle cave, nonché ai residui derivanti dalla lavorazione di rocce da cava;

a bis) alle attività di cui alla lettera a) convertite in stoccaggio definitivo a seguito dell'approvazione degli aggiornamenti al piano provinciale di smaltimento dei rifiuti previsto dall'articolo 66 del decreto del Presidente della Giunta provinciale 26 gennaio 1987, n. 1-41/Legisl. (Approvazione del testo unico delle leggi provinciali in materia di tutela dell'ambiente dagli inquinamenti); N7

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504661
Art. 39 - Modifiche alla legge provinciale 6 agosto 1991, n. 16 (Disciplina della raccolta dei funghi)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504662
Art. 40 - Modifica alla legge provinciale 12 agosto 1996, n. 5 (Disciplina per la tutela dell'ambiente in relazione all'esercizio degli aeromobili)

1. Dopo l'articolo 1 della legge provinciale 12 agosto 1996, n. 5 è introdotto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504663
Art. 41 - Riesame delle autorizzazioni allo scarico: sostituzione di termini

1. Il termine del 31 dicembre 1992 di cui all'articolo 23 bis, commi 1 e 3, del decre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504664
Capo VI - Disposizioni finanziarie e finali


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504665
Art. 42 - Riferimento alle spese

1. Per i fini di cui agli articoli 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 e 26 sono autorizzate le nuove spese così come riportate nell'allegata tabella A.

2. Alla realizzazione degli interventi trasferiti ai comuni ai sensi degli articoli 16, 17, 18, 19 e 20 provvedono i medesimi comuni utilizzando i trasferimenti provinciali disposti in base agli stanziamenti autorizzati in bilancio per i fini di cui agli articoli 5, 6, 6 bis e 17 della legge provinciale 15 novembre 19

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504666
Art. 43 - Copertura degli oneri

1. Per il triennio 1997- 1999 alla copertura delle nuove o maggiori spese derivanti dall'applicazione della p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504667
Art. 44 - Variazioni di bilancio

1. Nello stato di previsione dell'entrata - tabella A - del bilancio di previsione pe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
21653 4504668
Art. 45 - Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Professioni
  • Ingegneri e Architetti
  • Previdenza professionale

Ingegneri e Architetti dipendenti e iscrizione alla gestione separata Inps (Cass. 30344/2017)

Importante sentenza della Cassazione che statuisce l’obbligo degli Ingegneri e Architetti dipendenti, iscritti agli albi, che svolgano anche attività libero professionale, di iscriversi alla gestione separata Inps. Ingegneri e Architetti dipendenti e divieto di iscrizione all’Inarcassa; La “gestione separata” dell’Inps per i lavoratori autonomi; Gestione separata inps e Ingegneri e Architetti dipendenti - “Operazione Poseidone”; Le motivazioni della Corte di Cassazione 30344/2017.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Campania: misure di sostegno alle start up innovative

Le agevolazioni sono destinate alle start-up innovative costituite da non più di 48 mesi, o da costituire, nella forma delle micro e piccole imprese. È prevista la concessione di un contributo pari al 65% delle spese ammissibili per un investimento minimo di 50 mila euro e massimo di 500 mila euro.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Energia e risparmio energetico
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Fonti alternative
  • Pubblica Amministrazione
  • Efficienza e risparmio energetico

Marche: interventi di efficienza energetica negli edifici pubblici

Il bando promuove la riduzione dei consumi energetici negli edifici pubblici, non residenziali né sportivi, e l’integrazione di fonti rinnovabili per favorire uno sviluppo energetico regionale equilibrato e sostenibile. L’entità del contributo a fondo perduto è pari al 75% delle spese fino ad un massimo di 500 mila euro. Sono ammissibili le spese tecniche, nonché le spese per la realizzazione di opere civili murarie, l’installazione di impianti anche da fonti rinnovabili, l’acquisto di apparecchiature per il monitoraggio.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia e immobili

La sanatoria degli abusi edilizi

Abuso edilizio sostanziale e formale; Permesso di costruire in sanatoria, accertamento di conformità (condizioni per l’ottenimento, schema grafico su presupposti ed effetti, interventi in assenza di SCIA alternativa, sanatoria parziale, sanatoria condizionata); Contenuto ed effetti dell’istanza di sanatoria (soggetti legittimati, effetti penali e amministrativi, inerzia dell’amministrazione e silenzio-rigetto); Effetti della sanatoria; Effetti tributari della sanatoria e recupero delle agevolazioni; SCIA tardiva e SCIA in sanatoria; Tolleranza di difformità marginali (c.d. sanatoria “ex lege”). Ampia rassegna di giurisprudenza.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Previdenza professionale
  • Ingegneri e Architetti
  • Periti Industriali
  • Previdenza professionale
  • Geometri
  • Fisco e Previdenza
  • Professioni

Professioni tecniche: nozione di reddito professionale rilevante ai fini contributivi

I professionisti sono tenuti a versare alle rispettive casse di previdenza i contributi determinati in relazione al loro “reddito professionale”. Dall'interpretazione più o meno restrittiva di tale nozione dipende la determinazione degli importi imponibili che costituiscono la base per il calcolo dei contributi dovuti. Di seguito una breve rassegna delle sentenze di legittimità in materia, con l’indicazione di alcune fattispecie concrete.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Provvidenze
  • Alberghi e strutture ricettive

Credito d’imposta ristrutturazione alberghi strutture ricettive - Click day 2019

  • Provvidenze
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Credito d’imposta ristrutturazione alberghi strutture ricettive - Click day 2018

  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Lazio: contributi per la progettazione di infrastrutture di interesse locale

  • Impiantistica
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Fonti alternative
  • Provvidenze
  • Imprese
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

Abruzzo: incentivi per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti

  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Edilizia e immobili
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione

Richiesta dei contributi per messa in sicurezza di edifici e territorio