FAST FIND : NW3865

Ultimo aggiornamento
16/09/2015

Distanze tra le costruzioni: differenza tra ristrutturazione, ricostruzione e nuova costruzione

La Corte di Cassazione ricorda la differenza fra le nozioni di «ristrutturazione», «ricostruzione» e «nuova costruzione» in edilizia, e, di conseguenza, quando scatta l’obbligo di rispettare le distanze fra le costruzioni e della tutela ripristinatoria, mediante demolizione o arretramento di quanto realizzato.
A cura di:
  • Roberto Gallia

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 17043 del 20/08/2015 della Seconda Sezione Civile, ha richiamato i diversi significati attribuibili agli interventi di «ristrutturazione edilizia», come disciplinati dall'articolo 31, 1° comma, lett. d) della legge n. 457/78, recepito dall'articolo 3, 1° comma, lett. d) del D.P.R. 380/2001 T.U. edilizia.

Richiamando la costante giurisprudenza derivante da plurime precedenti pronunce, viene ricordato che, in applicazione della nozione legislativa di «ristrutturazione edilizia», si ha:

  • «ristrutturazione» quando gli interventi, comportando modificazioni esclusivamente interne, abbiano interessato un edificio del quale sussistano e rimangano inalterate le componenti essenziali, quali i muri perimetrali, le strutture orizzontali, la copertura;
  • «ricostruzione» quando dell'edificio preesistente siano venute meno, per evento naturale o per volontaria demolizione, le componenti essenziali, e l'intervento si traduca nell'esatto ripristino delle stesse operato senza alcuna variazione rispetto alle originarie dimensioni dell'edificio, e, in particolare, senza aumenti della volumetria;
  • «nuova costruzione» in presenza di aumenti della volumetria.

Gli interventi di ristrutturazione edilizia, che si configurano quale nuova costruzione, sono sottoposti alla disciplina civilistica in tema di distanze legali tra le costruzioni e in tema di tutela ripristinatoria, mediante demolizione o arretramento di quanto realizzato in contrasto con le distanze legali. Dal rispetto della medesima disciplina civilistica sono esonerati gli interventi che si configurino quale ristrutturazione o ricostruzione.

Inoltre, nel caso in esame, poiché le norme tecniche di attuazione dello strumento urbanistico comunale definiscono gli interventi di ristrutturazione edilizia in base ai parametri dell’allineamento dell’edificio preesistente, consentendo un incremento volumetrico del 30% realizzabile anche in sopraelevazione, la sentenza provvede anche a ricordare come non sia consentito alle norme di rango regolamentare incidere nelle nozioni derivanti dalle norme di rango legislativo, sia nella definizione degli interventi edilizi, «neppure indirettamente attraverso la previsione di soglie massime d'incremento edilizio», sia sui rimedi esperibili nei rapporti tra privati.

Sulle argomentazioni e sulle conclusioni offerte dalla sentenza dovrebbe riflettere chi, chiamato ad organizzare ed attuare la semplificazione dei procedimenti edilizi, si affida maggiormente all’effetto mediatico delle scelte piuttosto che alla loro efficacia.

Il testo della sentenza è consultabile nel box Fonti Collegate.
 

Dalla redazione

  • Distanze tra le costruzioni
  • Barriere stradali e dispositivi di ritenuta
  • Edilizia e immobili
  • Strade
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche

La manutenzione straordinaria di opere pubbliche può comprendere innovazioni (C. Stato 2016/2017)

Il concetto di manutenzione straordinaria di opere pubbliche non si riduce alla mera sostituzione di elementi costitutivi ammalorati o in via di obsolescenza, ma abbraccia anche un profilo evolutivo, esteso all’adozione di accorgimenti, addizioni e miglioramenti e finalizzati a meglio perseguire le originarie finalità pubblicistiche dell’opera.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Beni culturali e paesaggio
  • Norme tecniche
  • Impiantistica
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Informatica
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Rifiuti
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Finanza pubblica
  • Fisco e Previdenza
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Pianificazione del territorio
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Provvidenze
  • Distanze tra le costruzioni
  • Formazione
  • Appalti e contratti pubblici
  • Cantieri temporanei e mobili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Tutte le misure contenute nel D.L. 69/2013 («decreto del fare») dopo la conversione in legge

INFRASTRUTTURE E OPERE PUBBLICHE: Piano città; Fondi sblocca cantieri; Expo 2015; Infrastrutture strategiche. SEMPLIFICAZIONE PER L’EDILIZIA: Modifica della sagoma e ristrutturazione edilizia; Distanze tra edifici; Interventi di edilizia libera; Permesso di costruire in presenza di vincoli; SCIA e comunicazione di inizio lavori; Agibilità; Proroga titoli abilitativi e convenzioni urbanistiche; Tariffe Consiglio superiore dei LL.PP.; Strutture ricettive all’aperto. AMBIENTE: Autorizzazione paesaggistica; Acque sotterranee emunte; Materiali di scavo; Norme Impianti poco inquinanti. APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI: Anticipazione del prezzo; Dimostrazione requisiti; Offerte anomale; Appalti su lotti; Garanzia globale di esecuzione; Subcontratti di fornitura; Banca dati sui contratti pubblici; Determinazione del prezzo. FISCO E PREVIDENZA: Responsabilità solidale fiscale; Impignorabilità della prima casa; Durc. SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO E NEI CANTIERI: Volontariato; Duvri; Attività a basso rischio; Corsi di formazione; Verifiche periodiche attrezzature di lavoro; Semplificazione adempimenti nei cantieri; Prestazioni lavorative di breve durata. FINANZA PUBBLICA: Fondo di garanzia e incentivi alle PMI; Utilizzo dei fondi strutturali europei; Indennizzo per ritardi nei procedimenti amministrativi. TESTI NORMATIVI AGGIORNATI: Testo Unico dell’Edilizia; Testo Unico della sicurezza; Codice dei contratti pubblici e Regolamento di attuazione; Codice dell’ambiente.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Massimo Pipino
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Distanze tra le costruzioni
  • Urbanistica
  • Edilizia e immobili

Distanze tra le costruzioni: differenze tra ricostruzioni e nuove costruzioni (C. Stato 3221/2013)

Il Consiglio di Stato ha chiarito la distinzione tra i concetti di «ristrutturazione edilizia», di «ricostruzione» e di «nuova costruzione» ai fini dell'applicazione della disciplina delle distanze nelle costruzioni.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Distanze tra le costruzioni
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Urbanistica

I limiti di distanza tra fabbricati antistanti

Distanze tra costruzioni; modalità di calcolo delle distanze; prevalenza sui regolamenti locali; norma imperativa; pareti finestrate; edifici preesistenti; centro storico; nuova costruzione; ristrutturazione; demolizione e ricostruzione; deroghe.
A cura di:
  • Giulio Tomasi
  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Titoli abilitativi
  • Costi di costruzione
  • Aree rurali
  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive

Trento: obbligo di adeguamento dei Comuni al Regolamento urbanistico-edilizio provinciale

  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Standards
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)

  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Abruzzo, recupero sottotetti: proroga al 31/12/2019

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia e immobili
  • Protezione civile
  • Norme tecniche
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016

27/07/2018

02/06/2018

07/05/2018

22/01/2019