FAST FIND : NR3347

L.P. Trento 18/04/1995, n. 5

Definizione agevolata delle violazioni edilizie (condono edilizio).
Con le modifiche introdotte da:
- L.P. 09/09/1996, n. 8
- L.P. 07/07/1997, n. 10
- L.P. 11/09/1998, n. 10
Scarica il pdf completo
20486 1941517
Art. 1. - Oggetto

1. La presente legge detta disposizioni di coordinamento per l'applicazione nel territorio della provincia delle norme contenute nell'articolo 39 della L. 23 dicembre 1994, n. 724 R (Misure di razionalizzazione della finanza pubblica), " come modificato da ultimo dall'articolo 2, comma 37, della legge 23 dicembre 1996, n. 662 (Misure di razionalizzazione della finanza pubblica) e di quelle contenute nell'articolo 2, commi da 38 a 59, della legge n. 662 del 1996".N1 La legge disciplina inoltre le forme ed i modi con cui le opere abusive, suscettibili di concessione o di autorizzazione in sanatoria ai sensi delle citate norme statali, possono anche conseguire in sanatoria i provvedimenti permissivi e i pareri di competenza provinciale, quando si tratti di opere soggette ai vincoli stabiliti ai sensi delle legg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941518
Art. 2. - Disposizione di coordinamento

1. La domanda di concessione o di autorizzazione in sanatoria di cui all'articolo 39, comma 4, della L. 23 dicembre 1994, n. 724, deve essere presentata al Comune entro il termine perentorio del 31 maggio 1995, con le modalità e i contenuti ivi previsti, ed è corredata inoltre dalla documentazione e dagli elaborati richiesti dalle normative vigenti concernenti i vincoli di cui all'articolo 1, in relazione ai quali viene richiesta la sanatoria ai sensi della presente legge. In ogni caso la domanda e la documentazione di cui sopra devono contene

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941519
Art. 3. - Esame preliminare

1. Il Comune, entro centoventi giorni dalla scadenza del termine per la ricezione delle domande di concessione o di autorizzazione in sanatoria ai sensi della presente legge, trasmette al servizio urbanistica e tutela del paesaggio della Provincia copia delle predette domande e della documentazione integrativa prevista dall'articolo 2, comma 1, ai fini della sanatoria concernente la violazione dei vincoli di competenza provinciale di cui all'articolo 1.

2. Al fine di assicurare un'adeguata istruttoria, il servizio urbanistica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941520
Art. 4. - Conferenza di servizi

1. Fatto salvo quanto stabilito dal secondo periodo del comma 5 dell'articolo 3, le determinazioni in sanatoria concernenti la violazione dei vincoli di competenza provinciale annoverati all'articolo 1 sono espresse - in deroga alle procedure e alle attribuzioni stabilite dalle leggi vigenti - da una conferenza di servizi alla quale sono chiamati i dirigenti dei servizi provinciali nella cui sfera di competenza rientra il vincolo violato.

2. La conferenza di servizi di cui al comma 1 viene indetta dal dirigente del servizio urbanistico e tutela del paesaggio, competente in via principale.

3. Per i fini di cui ai commi pr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941521
Art. 5. - Commissione dei dirigenti generali

1. É istituita presso il servizio urbanistica e tutela del paesaggio la Commissione per il riesame delle determinazioni non definitive della conferenza di servizi o del pronunciamento negativo del singolo servizio di cui all'articolo 4, comma 7, composta dai dirigenti ge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941522
Art. 6. - Termini

1. Le determinazioni demandate alle strutture provinciali dalla presente legge sono rese entro undici mesi dalla scadenza del termine per la ricezione di copia delle domande di concessione o di autorizzazione in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941523
Art. 7. - Sanatoria delle violazioni dei vincoli provinciali

1. Le determinazioni in sanatoria concernenti la violazione dei vincoli di cui all'articolo 1 sono rese in termini favorevoli, ove - in relazione alla natura e destinazione dei lavori eseguiti nonché alla entità delle alterazioni arrecate - le opere

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941524
Art. 8. - Diniego della sanatoria e decadenza

1. Qualora le opere realizzate pregiudichino gli interessi tutelati dai vincoli di cui all'articolo 1 ovvero non siano suscettibili di sanatoria ai sensi dell'articolo 33 della L. 28 febbraio 198

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941525
Art. 9. - Determinazione della sanzione

1. La sanzione pecuniaria prevista dall'articolo 7, comma 3, è fissata in una somma pari al 50 per cento dell'ammontare dell'oblazione determinata in via definitiva ai sensi della normativa statale pe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941526
Art. 10. - Contributi e oneri di concessione

1. Il rilascio della concessione in sanatoria ai sensi delle norme statali richiamate all'articolo 1 è subordinato all'assolvimento degli obblighi previsti dalla disciplina stabilita dal titolo VIII della L. provinciale 5 settembre 1991, n. 22, da ultimo modificata dalla L. provinciale 15 novem

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941527
Art. 11. - Sanatoria di abusi in mera violazione dei vincoli

1. Il rilascio in sanatoria dei provvedimenti permissivi per le opere e gli interventi realizzati entro il 31 dicembre 1993 in violazione dei vincoli di cui all'articolo 1, comma 1, è consentito anche nel caso in cui non ricorre la necessità della definizione agevolata delle violazioni edilizie ai sensi della normativa statale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941528
Art. 12. - Norme transitorie

1. Fermo restando quanto previsto dagli articoli 38, 43 e 44 della L. 28 febbraio 1985, n. 47, a decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge, in pendenza dei termini previsti per la presentazione delle domande e della documentazione relative alla sanatoria dis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941529
Art. 13. - Procedimenti sanzionatori in corso

1. Le somme già riscosse dalla Provincia a titolo di sanzioni relativamente al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941530
Art. 14. - Coordinamento con la L. provinciale 2 settembre 1985, n. 16

1. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge, cessano di applicarsi le disposizioni stabilite dalla L. provinciale 2 settembre 1985, n. 16 (Sanatoria delle opere abusive), fatto salvo quanto diversamente disposto dall'articolo 11 e dai commi 2 e 3 del presente articolo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941531
Art. 15. - Norme finali

1. Per quanto non previsto dalla presente legge, si applicano le norme in materia di procedimento amministrativo di cui alla L. provinciale 30 novembre 1992, n. 23.

2. La disciplina di cui " all'articolo 2, comma 55, della legge 23 dicembre 1996, n. 662"

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20486 1941532
Art. 16. - Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno della sua pubblicazione nel Bollettino

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Appalti di lavori privati
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Il reato di abuso d'ufficio in materia edilizia

Contesto normativo - Elementi costitutivi del reato: la condotta dell’agente (violazione di norme di legge o regolamento, omissione di astensione in caso di conflitto di interessi), l’evento del reato (procurare un ingiusto vantaggio patrimoniale, arrecare un ingiusto danno) e la configurazione del dolo (dolo intenzionale come volontà di cagionare l’evento in via primaria, gli elementi sintomatici del dolo) - Concorso del privato nel reato.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Urbanistica
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Ingiunzione di pagamento per inottemperanza all'ordine di demolizione

Sanzione amministrativa pecuniaria; art. 31, D.P.R. 06/06/2001, n. 380, comma 4-bis; L. 11/11//2014 n. 164; natura punitiva; natura ripristinatoria; giurisdizione del giudice amministrativo; legittimità dell’ordine di demolizione; atto vincolato; atto derivato; ordine di demolizione adottato in vigenza di sequestro penale; validità ed efficacia dell'ingiunzione di pagamento; legittimità dell’ordine di demolizione; principio di legalità e irretroattività delle sanzioni amministrative; L. 24/11/1981 n. 689; condizioni di efficacia; termine di prescrizione; permanenza dell'illecito.
A cura di:
  • Giulio Tomasi
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Abuso edilizio anche in presenza di un titolo abilitativo provvisorio (Cass. pen. 9876/2018)

La Corte di Cassazione ha precisato che nel caso di opere contraddistinte dal carattere di precarietà la legge non richiede alcun titolo abilitativo; al contrario, le opere stabili, che comportino una modificazione urbanistico-edilizia apprezzabile nel tempo e non finalizzata a soddisfare esigenze improvvise e transitorie, necessitano del permesso di costruire, il quale non è surrogabile da un atipico provvedimento di carattere provvisorio.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

La sanatoria degli abusi edilizi

Abuso edilizio sostanziale e formale; Permesso di costruire in sanatoria, accertamento di conformità (condizioni per l’ottenimento, schema grafico su presupposti ed effetti, interventi in assenza di SCIA alternativa, sanatoria parziale, sanatoria condizionata); Contenuto ed effetti dell’istanza di sanatoria (soggetti legittimati, effetti penali e amministrativi, inerzia dell’amministrazione e silenzio-rigetto); Effetti della sanatoria; Effetti tributari della sanatoria e recupero delle agevolazioni; SCIA tardiva e SCIA in sanatoria; Tolleranza di difformità marginali (c.d. sanatoria “ex lege”). Ampia rassegna di giurisprudenza.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Piano Casa
  • Edilizia e immobili
  • Standards
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Requisiti igienico-sanitari nelle costruzioni

Requisiti igienico-sanitari generali delle abitazioni (altezza dei locali, superficie minima, bagni, riscaldamento, temperatura di progetto, ventilazione ed esclusione di condizioni di umidità, aspirazione di fumi ed esalazioni); Requisiti igienico-sanitari in edifici condonati e nel caso di recupero di sottotetti; Deroghe per interventi di efficientamento termico; Titoli abilitativi e requisiti igienico-sanitari: autocertificazione o parere di conformità igienico-sanitaria.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Informatica
  • Edilizia e immobili

Puglia: messa a regime della gestione telematica dell'abusivismo edilizio

  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Sicilia: interventi di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia scolastica
  • Provvidenze

Campania: interventi di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020

  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Lazio: interventi di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020