FAST FIND : NN13887

D. Leg.vo 05/08/2015, n. 128

Disposizioni sulla certezza del diritto nei rapporti tra fisco e contribuente, in attuazione degli articoli 5, 6 e 8, comma 2, della legge 11 marzo 2014, n. 23.
In vigore dal 02/09/2015.
Con le modifiche introdotte da:
- D. Leg.vo 24/09/2015, n. 156
Scarica il pdf completo
2011989 2298510
[Premessa]



IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA


Visti gli articoli 76 e 87 della CostituzioneR;

Vista la legge 11 marzo 2014, n. 23

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298511
Titolo I - ABUSO DEL DIRITTO O ELUSIONE FISCALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298512
Art. 1 - Modificazioni allo Statuto dei diritti del contribuente

1. Nella legge 27 luglio 2000, n. 212R, e successive modificazioni, dopo l'articolo 10 è inserito il seguente:

«Art. 10-bis (Disciplina dell'abuso del diritto o elusione fiscale). - 1. Configurano abuso del diritto una o più operazioni prive di sostanza economica che, pur nel rispetto formale delle norme fiscali, realizzano essenzialmente vantaggi fiscali indebiti. Tali operazioni non sono opponibili all'amministrazione finanziaria, che ne disconosce i vantaggi determinando i tributi sulla base delle norme e dei principi elusi e tenuto conto di quanto versato dal contribuente per effetto di dette operazioni.

2. Ai fini del comma 1 si considerano:

a) operazioni prive di sostanza economica i fatti, gli atti e i contratti, anche tra loro collegati, inidonei a produrre effetti significativi diversi dai vantaggi fiscali. Sono indici di mancanza di sostanza economica, in particolare, la non coerenza della qualificazione delle singole operazioni con il fondamento giuridico del loro insieme e la non conformità dell'utilizzo degli strumenti giuridici a normali logiche di mercato;

b) vantaggi fiscali indebiti i benefici, anche non immediati, realizzati in contrasto con le finalità delle norme fiscali o con i principi dell'ordinamento tributario.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298513
Titolo II - DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RADDOPPIO DEI TERMINI PER L'ACCERTAMENTO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298514
Art. 2 - Modifiche alla disciplina del raddoppio dei termini per l'accertamento

1. All'articolo 43, terzo comma, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600R, è aggiunto, in fine, il seguente periodo: «Il raddoppio non opera qualora la denuncia da parte dell'Amministrazione finanziaria, in cui è ricompresa la Guardia di finanza, sia presentata o trasmessa oltre la scadenza ordinaria dei termini di cui ai commi preceden

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298515
Titolo III - REGIME DELL'ADEMPIMENTO COLLABORATIVO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298516
Art. 3 - Finalità e oggetto

1. Al fine di promuovere l'adozione di forme di comunicazione e di cooperazione rafforzate basate sul reciproco affidamento tra Am

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298517
Art. 4 - Requisiti

1. Il contribuente che aderisce al regime deve essere dotato, nel rispetto della sua autonomia di scelta delle soluzioni organizzative più adeguate per il perseguimento dei relativi obiettivi, di un efficace sistema di rilevazione, misurazione, gestione e controllo del rischio fiscale, inserito nel contesto d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298518
Art. 5 - Doveri

1. Il regime comporta per l'Agenzia delle entrate i seguenti impegni:

a) valutazione trasparente, oggettiva e rispettosa dei principi di ragionevolezza e di proporzionalità del sistema di controllo adottato, con eventuale proposta degli interventi ritenuti necessari ai fini dell'ammissione e della permanenza nel regime e per il conseguimento delle finalità di cui all'articolo 3, comma 1;

b) pubblicazione periodica sul proprio sito

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298519
Art. 6 - Effetti

1. L'adesione al regime comporta la possibilità per i contribuenti di pervenire con l'Agenzia delle entrate a una comune valutazione delle situazioni suscettibili di generare rischi fiscali prima della presentazione delle dichiarazioni fiscali, attraverso forme di interlocuzione costante e preventiva su elementi di fatto, inclusa la possibilità dell'anticipazione del controllo.

2. L'adesione al regime comporta altresì per i contribuenti una procedura abbreviata di inte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298520
Art. 7 - Competenze e procedure

1. L'Agenzia delle entrate è competente in via esclusiva per i controlli e le attività relativi al regime di adempimento collaborativo, nei riguardi dei contribuenti ammessi al regime.

2. I contribuenti che nel rispetto del presente decreto adottano un sistema di rilevazione, misurazione, gestione e controllo del rischio fiscale e che intendono aderire al regime di adempimento collaborativo, inoltrano domanda in via telematica utilizzando il modello reso disponibile sul sito istituzionale della Agenzia delle entrate. L'Agenzia, verifica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298521
Titolo IV - DISPOSIZIONI FINANZIARIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2011989 2298522
Art. 8 - Clausola di invarianza oneri

1. All'attuazione delle disposizioni del presente decreto le Amministrazioni interess

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Provvidenze
  • Fisco e Previdenza
  • Finanza pubblica
  • Lavoro e pensioni
  • Imprese

Umbria: sostegno alle nuove iniziative imprenditoriali

L'avviso ha una dotazione finanziaria pari a 1.350.000 euro e promuove lo sviluppo economico del territorio e l'occupazione tramite interventi volti a favorire la creazione di nuove imprese anche tramite l'autoimpiego e il lavoro autonomo. Priorità a giovani e donne.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Imposte indirette
  • Fisco e Previdenza

Bollo su documenti appalti pubblici, pratiche edilizie e di genio civile, ambientali, di prevenzione incendi, accesso agli atti

PREMESSA E QUADRO NORMATIVO (Norme di legge; Prassi dell’Agenzia entrate) - IMPOSTA DI BOLLO NEI CONTRATTI PUBBLICI (Documentazione tecnico-contrattuale lavori pubblici; Atti connessi alla stipula ed all’esecuzione di un contratto di appalto in genere; Bollo sui documenti formati all’interno del MEPA; Tabella riepilogativa bollo nei contratti pubblici) - IMPOSTA DI BOLLO NELLE PRATICHE EDILIZIE E DI GENIO CIVILE, AMBIENTALI E DI PREVENZIONE INCENDI (Pratiche edilizie e di genio civile; Pratiche ambientali e paesaggistiche; Pratiche di prevenzione incendi; Tabella riepilogativa bollo su edilizia, genio civile, ambiente, prevenzione incendi) - IMPOSTA DI BOLLO SU ACCESSO AGLI ATTI E ACCESSO CIVICO.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Fisco e Previdenza

Detrazioni per riqualificazione energetica, ristrutturazione, misure antisismiche, acquisto mobili

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA (Assetto aggiornato con le modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2019; Cessione del credito o sconto dai fornitori; Tabelle riepilogative aggiornate; Documentazione da trasmettere. Portale ENEA per la trasmissione dei dati; Vademecum ENEA per i vari tipi di interventi e risposte a FAQ; Guida Agenzia entrate risparmio energetico; Guida ANCE ecobonus e sismabonus) - INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE E PER L’ADOZIONE DI MISURE ANTISISMICHE (Assetto aggiornato con le modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2019; Cessione del credito o sconto dai fornitori; Tabelle riepilogative aggiornate; Guida Agenzia entrate e approfondimento; Guida ANCE ecobonus e sismabonus) - ACQUISTO DI ABITAZIONI IN FABBRICATI INTERAMENTE RISTRUTTURATI - ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI (Indicazioni generali; Guida Agenzia entrate bonus mobili) - INTERVENTI DI SISTEMAZIONE A VERDE - BONIFICI E PAGAMENTI - AUTOCOSTRUZIONE O ACQUISTO DI AUTORIMESSA O BOX PERTINENZIALE - TRASFERIMENTO DELLA TITOLARITÀ (COMPRAVENDITA, LOCAZIONE O COMODATO, SUCCESSIONE MORTIS CAUSA) (Compravendita; Successione mortis causa; Locazione o comodato; Intrasferibilità del bonus mobili ed elettrodomestici).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza

Ammortamento maggiorato su beni strumentali nuovi (c.d. super ammortamento)

Il “Super-ammortamento” è un incentivo fiscale che prevede che per imprese e professionisti che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi è maggiorato il costo di acquisizione di tali beni, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria. Aumentando gli ammortamenti, i contribuenti possano alzare in modo figurativo i costi, riducendo le imposte da pagare. La misura è stata introdotta dalla L. 208/2015 ed in seguito prorogata e rimodulata da successive disposizioni.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imposte sul reddito
  • Compravendita e locazione
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza

Caratteristiche e disciplina delle locazioni brevi

DISCIPLINA CIVILISTICA DELLE LOCAZIONI E RATIO DELLA NORMA SPECIALE - DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE BREVE Caratteristiche dei soggetti; Oggetto del contratto; Durata del contratto - REGIME FISCALE DELLE LOCAZIONI BREVI - INTERMEDIARI COINVOLTI NELLA STIPULA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE BREVE - ADEMPIMENTI A CARICO DEGLI INTERMEDIARI Trasmissione dei dati; Applicazione della ritenuta; Pagamento dell’imposta di soggiorno; Conservazione dei dati; Sanzioni - BANCA DATI DELLE STRUTTURE RICETTIVE E IMMOBILI DESTINATI ALLE LOCAZIONI BREVI
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Protezione civile
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Fisco e Previdenza
  • Calamità/Terremoti

Sisma maggio 2012: termine ultimo esenzione IMU per i fabbricati dichiarati inagibili