FAST FIND : AR1097

Ultimo aggiornamento
18/07/2018

Finanziamenti agevolati per efficientamento energetico di edifici scolastici (D.M. 22/02/2016)

Si analizza in forma schematica e tabellare il D.M. 14/04/2015, n. 66 che dà attuazione all'articolo 9 del D.L. 91/2014, e il successivo D.M. 22/02/2016, n. 40, recante la riprogrammazione delle risorse finanziarie residue, individuando i criteri e le modalità di concessione, erogazione e rimborso dei finanziamenti a tasso agevolato per interventi di incremento dell’efficienza energetica degli edifici scolastici, ivi inclusi gli asili nido, e universitari. AGGIORNAMENTO 17/07/2018: prorogato al 31/12/2018 il termine di presentazione delle domande.
A cura di:
  • Dino de Paolis
1858234 4836957
normativa di riferimento

L’articolo 9 del D.L. 26/04/2014, n. 91 ha disciplinato la possibilità di concedere finanziamenti a tasso agevolato - entro un limite di 350 milioni di Euro - a valere sulle risorse del Fondo rotativo per il finanziamento delle misure finalizzate all’attuazione del Protocollo di Kyoto (cosiddetto “Fondo Kyoto”) di cui all’art. 1, comma 1110, della L. 27/12/2006, n. 296, al fine di realizzare interventi di incremento dell’efficienza energetica degli edifici scolastici, inclusi gli asili nido, e universitari, nonché degli edifici dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica.

L’articolo demanda (comma 8) ad un decr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1858234 4836958
DISPOSIZIONI GENERALI

Soggetti beneficiari

Soggetti pubblici proprietari di immobili adibiti all’istruzione scolastica e all’istruzione universitaria, nonché di edifici dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) (1).

I finanziamenti a tasso agevolato possono essere concessi anche:

- a fondi di investimento immobiliare chiusi, istituiti dall’art. 33 del D.L. 98/2011 (conv. L. 111/2011) (2), unitamente

- ai soggetti privati cui attribuire specifici compiti operativi connessi alla realizzazione dell’intervento di incremento dell’efficienza energetica (tali soggetti possono individuarsi nelle società EsCO, ovvero quelle società che effettuano interventi finalizzati a migliorare l’efficienza energetica, sulla base di accordi con i clienti).

Infine, possono beneficiare dei finanziamenti i soggetti pubblici che - a titolo gratuito o oneroso - hanno in carico gli immobili di cui all’art. 8, comma 1, della L. 23/1996 (3).

Edifici

Gli edifici oggetto degli interventi devono essere esistenti alla data di entrata in vigore del D.M. 14/04/2015 (e quindi al 14/05/2015

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1858234 4836959
PROGETTI DEGLI ENTI PUBBLICI COMPETENTI

Criteri minimi degli interventi

I progetti dovranno rispettare i requisiti tecnici minimi ed i costi unitari massimi di cui al D.M. 28/12/2012 (Conto termico) (7).

Ove necessario, i progetti dovranno prevedere anche l’adeguamento alle norme di sicurezza ed antisismiche dei luoghi e degli impianti nonché la bonifica o messa in sicurezza delle parti di immobile o sue pertinenze contaminate da amianto. In questi casi anche tali opere potranno essere oggetto di finanziamento, entro l’importo massimo finanziabile, sempre che siano strettamente funzionali e non prevalenti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1858234 4836960
PROGETTI DEI FONDI IMMOBILIARI

Tipologia di progetti

I progetti devono consistere in programmi di valorizzazione degli immobili attraverso interventi di efficientamento energetico, e dovranno garantire la convenienza economica e l’efficacia dell’intervento con identificazione dei tempi di ritorno dell’investimento (9).

Criteri minimi degli interventi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica

La pianificazione triennale dell’edilizia scolastica ai sensi del D.L. 179/2012 e della L. 23/1996

Questo articolo presenta un quadro riepilogativo delle norme e delle procedure per la pianificazione regionale triennale degli interventi in materia di edilizia scolastica, ai sensi dell'articolo 11, commi da 4-bis a 4-septies, del D.L. 179/2012 e degli articoli 4 e 7 della L. 23/1996.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica

Contributi agli enti locali per la messa in sicurezza degli edifici scolastici

La misura prevede la concessione di contributi agli enti locali per la progettazione di interventi per la messa in sicurezza degli edifici scolastici. La dotazione finanziaria è pari a 50 milioni di euro. L’importo del contributo può arrivare fino all'8% dell’importo presunto dei lavori per ogni edificio scolastico.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Edilizia e immobili

Fonti rinnovabili negli edifici nuovi e ristrutturati: obblighi e decorrenze

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - PROGETTI COINVOLTI DAGLI OBBLIGHI - DETTAGLIO DEGLI OBBLIGHI (Percentuali di copertura dei consumi; Potenza elettrica degli impianti da installare) - DEROGHE PER GLI EDIFICI PUBBLICI ED I CENTRI STORICI (Le deroghe previste; Copertura del fabbisogno per acqua calda sanitaria; Copertura complessiva del fabbisogno per ACS, riscaldamento e raffrescamento; Potenza elettrica impianti da installare) - ULTERIORI DETTAGLI - PREMIALITÀ.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Efficienza e risparmio energetico

Risparmio energetico: deroghe a distanze e altezze, bonus volumi, esenzione da oneri

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - DEROGHE A PARAMETRI URBANISTICI E INDICI DI EDIFICABILITÀ (Interventi di nuova costruzione o assimilati; Interventi di riqualificazione di edifici esistenti) - BONUS VOLUMETRICO PER RISPETTO NORME SULLE FONTI RINNOVABILI - REGIME AGEVOLATIVO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Condominio
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Edilizia e immobili

Termoregolazione e contabilizzazione del calore nei condomini e negli edifici civili

SINTESI DEGLI OBBLIGHI (Normativa di riferimento e scadenze; Contatore di fornitura edifici serviti da teleriscaldamento o teleraffrescamento; Sotto-contatori individuali edifici serviti da sistemi centralizzati; Sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore individuali; Suddivisione delle spese connesse al consumo di calore per il riscaldamento) - INDICAZIONI TECNICHE, APPROFONDIMENTI E MODELLI DI RELAZIONE - AGEVOLAZIONI FISCALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Patrimonio immobiliare pubblico

Locazione immobili pubblici: blocco adeguamento ISTAT dei canoni

  • Compravendita e locazione
  • Provvidenze
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia e immobili
  • Protezione civile

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Professioni
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Fonti alternative

Bolzano: aggiornamento obbligatorio installatori impianti FER

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Professioni

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine