FAST FIND : NR506

L.R. Toscana 19/02/1979, n. 10

Norme urbanistiche transitorie relative alle zone agricole.
Con le modifiche introdotte dalla L.R. 60/87
Scarica il pdf completo
17643 466628
[Premessa]



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466629
Articolo 1 - (Disciplina urbanistica delle zone agricole)

Fino a quando la materia non sarà riordinata nella normativa organica regionale sull'uso del territorio, le zone agricole sono disciplinate, per quanto riguarda la materia urbanistica, dalla presente legge. Sono considerate tali le aree classificate, negli strumenti urbanistici comunali, zone omogenee "E", ai sensi del DMLLPP n. 1444 del 2 aprile 1968 e quelle destinate all'agricoltura dagli strumenti urbanistici, anche se in questi definite in ma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466630
TITOLO I - NUOVE COSTRUZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466631
Articolo 2 - (Norme generali)

Nuove costruzioni in zone agricole sono ammesse solo per far fronte alle necessità della produzione agricola, ivi comprese quelle abitative. Queste necessità dovranno risultare da un piano pluriennale di utilizzazione aziendale che, sulla base dei risultati colturali che si intendono conseguire, evidenzi la utilizzazione delle costruzioni esistenti e la indispensabilità delle nuove costruzioni. In particolare il piano di utilizzazione deve contenere i seguenti elementi:

a) descrizione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466632
Articolo 3 - (Edifici rurali ad uso abitativo)

Nuovi edifici rurali ad uso abitativo sono ammessi se indispensabili alla utilizzazione del fondo nei limiti dell'articolo precedente.

Le singole abitazioni devono essere composte da non meno di due e non più di cinque vani abitabili oltre i locali accessori. La superficie massima dei vani abitabili non può essere superiore a mq. 110. Il numero delle abitazioni è precisato sulla base del numero degli addetti all'agricoltura indispensabile alla conduzione del fondo, secondo quanto stabilito dall'art. 2.

Nel caso di coltivatori diretti, gli edifici sono commisurati alle necessità abitative delle famiglie e cioè delle persone impegnate attivamente nell'agricoltura e di quelle a loro carico.

É ammesso un ulteriore aumento di superficie abitativa fino ad un massimo di mq. 70, per le necessità abitative del nucleo familiare de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466633
Articolo 4 - (Annessi agricoli)

É ammessa la costruzione di annessi agricoli quali edifici per il ricovero di materiali e attrezzi, per la conservazione e la trasformazione dei prodotti, per l'allevamento e ricovero del bestiame. I loro volumi devono essere commisurati alla dimostrata capacità produttiva del fondo, o dei fondi nel caso di imprenditori agricoli associat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466634
Articolo 5 - (Modalità per il rilascio delle concessioni)

Le concessioni di cui al presente titolo possono essere rilasciate ai proprietari dei fondi o a chi abbia titolo, ai sensi dell'art. 31 della legge 17 agosto 1942, n. 1150, in funzione delle esigenze della conduzione del fondo e delle esigenze abitative di:

a) imprenditori agricoli a titolo principale ai sensi dell'art. 7 della LR 7 settembre 1977 n. 71;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466635
Articolo 6 - (Costruzioni di impianti pubblici)

Nelle zone agricole è ammessa la costruzione di impianti pubblici riferentesi a reti di teleco

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466636
Articolo 7 - (Serre)

Sono considerate serre, ai fini delle disposizioni che seguono, gli impianti stabilmente infissi al suolo, di tipo prefabbricato, o eseguiti in opera, e destinati esclusivamente allo svolgimento di colture specializzate per le quali risultino necessarie condizioni microclimatiche non garantibili stagionalmente.

Le serre si distinguono in:

a) serre destinate a colture protette con condizioni climatiche artificiali limitate ad una sola parte dell'anno e, quindi, con copertura solo stagionale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466637
TITOLO II - INTERVENTI SU COSTRUZIONI ESISTENTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466638
Articolo 8 - (Modificazioni di edifici rurali)

Negli edifici ad uso abitativo annessi a fondi agrari sono consentiti interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, e ristrutturazione edilizia. É

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466639
Articolo 9 - (Edifici rurali non più utilizzati a fini agricoli)

Negli edifici rurali non più utilizzati ai fini agricoli, sono ammessi, al solo scopo di introdurre miglioramenti igienici e distributivi, interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, di restauro e risanamento conservativo, di ristrutturazione edilizia, nonché variazioni totali o parziali della destinazione d'uso di residenza rurale o di annessi agricoli, che non comportino aumento di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466640
Articolo 10 - (Edifici esistenti con destinazione d'uso non agricolo)

Negli edifici ad uso non agricolo esistenti nelle zone di cui all'art. 1 della presente legge, sono ammesse, al solo scopo di introdurre miglioramenti igienici e distributivi funzionali alla riutilizzazione, interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, di restauro e risanamento conservativo di ristrutturazione edilizia nonché variazioni totali o parziali della destinazione d'uso originaria, che non comportino aumento di volume.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466641
Articolo 11 - (Interventi in zone montane o svantaggiate)

Gli interventi di cui all'art. 14 della legge regionale 7 settembre 1977, n. 71 sono, limitatamente a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466642
Articolo 12 - (Costruzioni in zone speciali)

Nelle superfici boscate, comprese quelle non qualificate catastalmente come tali, ancorché percorse dal fuoco, è comunque vietata la costruzione di edifici.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466643
Articolo 13 - (Piano di recupero)

Fermo restando quanto previsto dal comma III dell'art. 9, gli interventi sugli edifici esistenti non

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466644
Articolo 14

Agli interventi previsti dalla presente legge si applicano, oltre all'art. 9 della legge 28 gennaio 1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17643 466645
Articolo 15

Sono abrogati gli artt. 4, 5 e 6 della LR 24 febbraio 1975, n. 16 e successive modificazioni.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Commercio e mercati
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Veneto: bando per il finanziamento di progetti dei distretti del commercio

La Regione Veneto promuove il consolidamento dei Distretti del Commercio mediante lo sviluppo di azioni strategiche che ne sostengano e strutturino l'evoluzione in sinergia con i temi dell'attrattività del territorio. Previsti contributi in conto capitale per: interventi strutturali e infrastrutturali su spazio pubblico, accessibilità, ristrutturazione dell’arredo urbano e del patrimonio edilizio pubblico destinato al commercio, misure di sostenibilità energetica ed ambientale, sistemi di sicurezza.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Enti locali
  • Aree urbane
  • Provvidenze
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica

Toscana: finanziamenti per interventi di rigenerazione urbana nelle aree interne

Bando da oltre 4 milioni di euro per finanziare interventi di rigenerazione urbana nelle aree interne della Toscana. L'obiettivo è quello aiutare i Comuni, grandi e piccoli, a migliorare e innovare il tessuto urbano, prevenire il degrado, recuperare “aree critiche” ed immobili di grandi dimensioni abbandonati o in rovina grazie ad interventi mirati, che mettano a frutto lo spirito della legge sul governo del territorio (L.R. Toscana n. 65/2014) e riattivino aree interne al perimetro urbanizzato dando loro nuova vita e nuove finalità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Urbanistica
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Aree urbane
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lazio: 2,8 milioni per la tutela e il recupero dei centri storici

Concessione di contributi in conto capitale ai Comuni del Lazio, ad esclusione di Roma Capitale, per la realizzazione di opere e lavori pubblici finalizzati alla tutela e al recupero dei centri storici. Stanziato un fondo di oltre 2,8 milioni di euro destinato per il 64% ai Comuni sotto i 5.000 abitanti e per il restante 36% ai Comuni con popolazione pari o superiore ai 5.000 abitanti. Verranno stilate due distinte graduatorie e sarà attribuito un punteggio premiante a quei Comuni che presentano progetti con rilevante attenzione al tema della sostenibilità ambientale.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Urbanistica
  • Distanze tra le costruzioni
  • Piano Casa

I limiti di distanza tra fabbricati antistanti

Distanze tra costruzioni; modalità di calcolo delle distanze; prevalenza sui regolamenti locali; norma imperativa; pareti finestrate; edifici preesistenti; centro storico; nuova costruzione; ristrutturazione; demolizione e ricostruzione; deroghe.
A cura di:
  • Giulio Tomasi
  • Aree rurali
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Urbanistica

Lazio: sostegno alla creazione, miglioramento o ampliamento delle infrastrutture su piccola scala

Contributo a fondo perduto fino al 100% per il sostegno agli investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento delle infrastrutture su piccola scala, compresi gli investimenti nelle energie rinnovabili e il risparmio energetico. Il bando intende dare attuazione ad azioni finalizzate a sostenere gli enti pubblici nel realizzare interventi volti alla conoscenza ed al monitoraggio del patrimonio ambientale, ed alla realizzazione di interventi di conservazione, riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale e rurale dei villaggi, del paesaggio rurale e dei siti ad alto valore naturalistico.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Standards
  • Urbanistica

Veneto, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo

  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede agibile al 31/12/2018

  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Piano Casa
  • Standards
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)