FAST FIND : NR33115

L. R. Toscana 25/03/2015, n. 35

Disposizioni in materia di cave. Modifiche alla l.r. 104/1995, l.r. 65/1997, l.r. 78/1998, l.r. 10/2010 e l.r. 65/2014.
Stralcio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 11/12/2015, n. 75
- Sent. Corte Cost. 24/10/2016, n. 228
- L.R. 24/04/2018, n. 18
- L.R.02/10/2018, n. 54
Scarica il pdf completo
1676568 4976123
Preambolo


Il Consiglio regionale


Visto l'articolo 117, comma quarto, della Costituzione;

Visto l'articolo 4, comma 1, lettere l), m), n) ed o), dello Statuto;

Visto il regio decreto 29 luglio 1927, n. 1443 (Norme di carattere legislativo per disciplinare la ricerca e la coltivazione delle miniere nel Regno);

Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112 (Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della legge 15 marzo 1997, n. 59);

Visto il decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137);

Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale);

Visto il decreto legislativo 30 maggio 2008, n. 117 (Attuazione della direttiva 2006/21/CE relativa alla gestione dei rifiuti delle industrie estrattive e che modifica la direttiva 2004/35/CE);

Vista la legge regionale 5 dicembre 1995, n. 104 (Disciplina degli agri marmiferi dei Comuni di Massa e Carrara);

Vista la legge regionale 11 agosto 1997, n. 65 (Istituzione dell'Ente per la gestione del "Parco Regionale delle Alpi Apuane". Soppressione del relativo Consorzio);

Vista la legge regionale 3 novembre 1998, n. 78 (Testo Unico in materia di cave, torbiere, miniere, recupero di aree escavate e riutilizzo di residui recuperabili);

Vista legge regionale 22 giugno 2009, n. 30 (Nuova disciplina dell'Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana "ARPAT");

Vista la legge regionale 12 febbraio 2010, n. 10 (Norme in materia di valutazione ambientale strategica "VAS", di valutazione di impatto ambientale "VIA" e di valutazione di incidenza);

Vista la legge regionale 10 novembre 2014, n. 65 (Norme per il governo del territorio);

Vista la legge regionale 7 gennaio 2015, n. 1 (Disposizioni in materia di programmazione economica e finanziaria regionale e relative procedure contabili. Modifiche alla L.R. 20/2008);

Vista la sentenza della Corte costituzionale 8 novembre 1995, n. 488;

Visto il parere istituzionale favorevole espresso dalla Prima commissio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976124
CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976125
Art. 1 - Oggetto

1. La Regione con la presente legge disciplina la ricerca e l'attività estrattiva delle sostan

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976126
Art. 2 - Definizioni

1. Ai fini della presente legge valgono le seguenti definizioni:

a) attività estrattiva: l'attività di escavazione finalizzata alla commercializzazione del prodotto escavato o alla realizzazione di opere pubbliche;

b) industria estrattiva: tutti gli stabilimenti e le imprese impegnati nell'estrazione, superficiale o sotterranea, di risorse minerali a fini commerciali, compresa l'estrazione per trivellazione o il trattamento del materiale estratto di cui all'articolo 3, comma 1, lettera g), del decreto legislativo 30 maggio 2008, n. 117 (Attuazione della direttiva 2006/21/CE relativa alla gestione dei rifiuti delle industrie estrattive e che modifica la direttiva 2004/35/CE);

c) materiale di cava: i materiali di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976127
Art. 3 - Funzioni della Regione

1. La Regione esercita le funzioni in materia di pianificazione delle attività estrattive e provvede:

a) al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976128
Art. 4 - Funzioni dei comuni

1. Il comune in conformità agli indirizzi, alle prescrizioni ed ai criteri stabiliti nel PRC:

a) adegua

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976129
Art. 5 - Regolamento di attuazione

1. Entro centottanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, la Giunta regionale approva

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976130
CAPO II - ATTI DI PROGRAMMAZIONE E STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE TERRITORIALE IN MATERIA DI CAVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976131
Art. 6 - Piano regionale cave

1. Il PRC è lo strumento di pianificazione territoriale, parte del piano di indirizzo territoriale (PIT) di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976132
Art. 7 - Contenuti del piano regionale cave

1. Il PRC definisce:

a) il quadro conoscitivo delle attività estrattive e delle risorse presenti nel territorio, con particolare riferimento a:

1) le risorse minerarie suscettibili di attività estrattive ed i vincoli già esistenti da rispettare per la localizzazione delle aree a destinazione estrattiva;

2) i siti estrattivi in esercizio e le tipologie dei materiali estratti;

3) la stima della quantità dei materiali riutilizzabili e assimilabili;

4) i siti estrattivi e le cave di reperimento di materiali ornamentali storici;

5) i siti estrattivi dismessi;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976133
Art. 8 - Procedure per l'approvazione e la modifica del piano regionale cave

1. Il PRC è approvato con le procedure di cui al titolo II e al titolo III, capo I, della L.R. 65/2014.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976134
Art. 9 - Adeguamento degli strumenti della pianificazione territoriale ed urbanistica comunale

1. Il comune, ove necessario, adegua nei termini stabiliti dallo stesso PRC i propri strumenti della pianificazione territoriale ed urbanistica alle previsioni contenute nel piano medesimo.

2. Il comune recepisce nel piano strutturale i giacimenti individuati dal PRC.

3. Il comune, nel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976135
Art. 10 - Disposizioni per la previsione di nuove aree a destinazione estrattiva. Ampliamento o riduzione delle aree esistenti

1. Il comune prevede nel piano operativo nuove aree a destinazione estrattiva all'interno dei giacimenti di cui all'articolo 7, comma 1, lettera b), l'ampliamento o la riduzione di quelle esistenti in r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976136
Art. 11 - Avviso pubblico

1. I comuni interessati emettono un avviso pubblico invitando i soggetti interessati a presentare pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976137
Art. 12 - Collaborazione tra enti per la definizione degli strumenti della pianificazione territoriale ed urbanistica

1. Secondo quanto previsto all'articolo 53 della L.R. 65/2014, la Regione collabora con i comuni che

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976138
Art. 13 - Previsioni degli strumenti della pianificazione territoriale ed urbanistica comunali in contrasto con il piano regionale cave

1. Qualora il comune approvi o modifichi i propri strumenti della pianificazione territoriale ed urba

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976139
Art. 14 - Poteri sostitutivi

1. In caso di mancato adeguamento ai sensi dell'articolo 9, comma 2, nel termine indicato nel PRC, la Giunta regionale provvede, ai sensi dell'articolo 6 della legge regionale 1° dicembre 1998, n. 88 (Attribuzione agli Enti locali e disciplina generale delle funzioni amministrative e dei compiti in materia di urbanistica e pianificazione territoriale, protezione della natura e dell'ambiente, tutela dell'ambiente dagli inqui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976140
Art. 15 - Monitoraggio

1. La Regione esegue il monitoraggio di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976141
CAPO III - DISPOSIZIONI RELATIVE ALL'AUTORIZZAZIONE ALL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ ESTRATTIVA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976142
Art. 16 - Autorizzazione all'esercizio dell'attività estrattiva

1. L'esercizio dell'attività estrattiva è subordinato ad autorizzazione del comune in conformità con le previsioni dello strumento della pianificazione territoriale e urbanistica comunale.

2. Chiunque intenda procedere alla coltivazione di materiali di cava su terreni di cui abbia la disponibilità giuridica presenta domanda di autorizzazione allo sporte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976143
Art. 17 - Domanda di autorizzazione

1. La domanda di autorizzazione è corredata da un progetto definitivo costituito dai seguenti elaborati:

a) analisi delle caratteristiche geologiche, geotecniche, geomorfologiche, geominerarie, idrogeologiche, vegetazionali, di stabilità e sicurezza del sito e paesaggistiche del luogo di intervento;

b) relazione tecnica illustrativa in cui si evidenziano i contenuti progettuali anche in relazione alla destinazione urbanistica e agli altri vincoli e limitazioni d'uso del territorio interessato, con particolare riferimento alle risorse naturali e paesaggistiche, nonché i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976144
Art. 18 - Oggetto e contenuto dell'autorizzazione

1. L'autorizzazione per l'esercizio dell'attività estrattiva, di seguito denominata autorizzazione, ha per oggetto il sito estrattivo, gli interventi di risistemazione ambientale, durante e al termine della coltivazione, l'indicazione delle garanzie finanziarie per il suo ripristino.

2. L'autorizzazione contiene:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976145
Art. 19 - Procedimento di rilascio dell'autorizzazione

1. Al fine del rilascio dell'autorizzazione di cui all'articolo 16, lo SUAP convoca la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976146
Art. 20 - Durata dell'autorizzazione

1. Il provvedimento di autorizzazione stabilisce la durata dell'autorizzazione stessa in relazione alla dimensione del sito estrattivo, alla qualità del giacimento, alle condizioni geologiche ed ambientali ed agli investimenti previsti e non può superare i venticinque anni, fatto salvo quanto previsto al comma 5.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976147
Art. 21 - Sospensione e decadenza dell'autorizzazione

1. Il comune adotta il provvedimento di sospensione dell'autorizzazione nei seguenti casi:

a) al venir meno dei requisiti necessari per il rilascio dell'autorizzazione;

b) perdita della disponibilità giuridica del bene da parte del titolare dell'autorizzazione;

c) sospensione dell'attività estrattiva per un periodo superiore a centottanta giorni senza preventiva comunicazione al comune che ha rilasciato l'autorizzazione;

d) realizzazione di interventi in difformità dal progett

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976148
Art. 22 - Subingresso nelle coltivazioni

1. L'autorizzazione ha carattere personale e non può essere trasferita, fatto salvo quanto previsto al comma 2.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976149
Art. 23 - Varianti all'autorizzazione

1. A seguito della variazione di almeno una delle condizioni di seguito elencate, è rilasciata una nuova autorizzazione ai sensi degli articoli 16, 17, 18 e 19:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976150
Art. 24 - Ultimazione dei lavori di coltivazione e di risistemazione ambientale

1. Ultimati i lavori di coltivazione e di risistemazione ambientale, il titolare dell'autorizzazione ne dà comunicazione al comune ai fini del rilascio della dichiarazione di ultimazione lavori.

2. Ai fini di cui al comma 1, il comune, anche avvalend

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976151
Art. 25 - Obblighi informativi connessi all'esercizio dell'attività estrattiva

1. Il titolare dell'autorizzazione è tenuto a fornire al comune ed alla Giunta regionale ogni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976152
Art. 26 - Garanzie finanziarie

1. Il rilascio dell'autorizzazione e del permesso di ricerca è subordinato alla prestazione, da parte dell'istante a favore del comune, di una garanzia finanziaria ai fini della corretta esecuzione del progetto di risistemazione determinata dal comune sulla base della perizia di stima allegata alla domanda di autorizzazione o di permesso di ricerca.

2. Le garanzie finanziarie sono costituite con una delle modalità di seguito indicate:

a) reale e valida cauzione, ai sensi dell'articolo 54 del regolamento approvato con regio decreto 23 maggio 1924, n. 827 (Regolamento per l'amministrazione del patrimonio e per la contabilità generale dello Stato);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976153
Art. 27 - Contributo di estrazione

1. Per l'estrazione dei materiali per uso industriale, per costruzioni e per opere civili, il titolare dell'autorizzazione versa al comune un contributo rapportato alla quantità e qualità dei materiali estratti, in applicazione degli importi unitari stabiliti dalla Giunta regionale nel limite massimo del 10,50 per cento del valore medio di mercato della relativa categoria di materiali. La Giunta regionale stabilisce gli importi unitari tenendo conto dell'andamento storico degli stessi e del tasso di inflazione, sulla base di criteri di tutela paesaggistica e adesione a schemi di certificazione ambientale e/o sicurezza sul lavoro.

2. Il comune versa annualmente all'azienda unità sanitaria locale USL competente per territorio ed alla Regione, le quote di contributo ad esse spettanti. Il contributo è destinato:

a) per il 90,50 per cento al comune, per gli interventi infrastrutturali, per opere di tutela ambientale e per altri interventi per la riqualificazione territoriale, nonché per la razionalizzazione degli adempimenti comunali relativi all'ist

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976154
Art. 28 - Consorzi

1. Il comune può promuovere la costituzione di consorzi volontari o può disporre la costituzione di consorzi obbligatori tra imprese per la gestione unica dei siti estrattivi contigui o vicini al fine di garantirne un più razionale sfruttamento della risorsa, un'omogeneità nel recupero ambiental

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976155
CAPO IV - DISPOSIZIONI RELATIVE AL PERMESSO DI RICERCA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976156
Art. 29 - Permesso di ricerca

1. Chiunque intenda procedere a lavori rivolti alla ricerca di materiali di cava deve chiedere il permesso al comune territorialmente interessato.

2. La domanda di permesso di ricerca è corredata dai seguenti elaborati:

a) planimetria dell'area di ricerca;

b) relazione tecnica illu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976157
Art. 30 - Obblighi del ricercatore

1. Nell'esercizio dell'attività di ricerca è fatto divieto di procedere alla commercializzazione, a qualsiasi titolo, del materiale estratto, fatto salvo quanto previsto al comma 5.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976158
CAPO V - RECUPERO E RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE DEI SITI ESTRATTIVI DISMESSI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976159
Art. 31 - Recupero e riqualificazione ambientale dei siti estrattivi dismessi

1. Il comune, a seguito del censimento dei siti dismessi di cui all'articolo 2, comma 1, lettera i), individua tra i medesimi siti, nei propri strumenti della pianificazione territoriale e urbanistica, quelli che in base alle loro caratteristiche morfologiche, di stabilità, di inserimento ambientale e paesaggistico, necessitino di interventi di recupero e riqualificazione ambientale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976160
CAPO VI - DISPOSIZIONI RELATIVE AL DISTRETTO APUO-VERSILIESE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976161
Art. 32 - Agri marmiferi di proprietà dei Comuni di Massa e Carrara

1. La Regione, con il presente capo, disciplina l'attività estrattiva nell'ambito del distretto apuo-versiliese, nell'esercizio della propria potestà legislativa in materia di attività estrattive e nel rispetto dei principi e istituti giuridici stor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976162
Art. 33 - Concessione

1. L'esercizio dell'attività estrattiva dei beni di cui all'articolo 32 e dei beni che comunque appartengono al patrimonio indisponibile comunale, è sottoposto a concessione amministrativa temporanea ed onerosa da parte del comune.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976163
Art. 34 - Oggetto e contenuto della concessione

1. La concessione ha per oggetto la disponibilità di uno o più siti estrattivi che costituiscono il livello territoriale ottimale di cui all'articolo 2, comma 1, lettera n).

2. La concessione contiene:

a) l'indicazione della localizzazione del li

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976164
Art. 35 - Procedimento per il rilascio della concessione

1. Ai fini del rilascio della concessione, il comune emette un avviso pubblico per individuare il soggetto interessato all'ottenimento della stessa sulla base di un progetto preliminare.

2. Il progetto preliminare contiene almeno:

a) progetto di coltivazione;

b) piano economico finanziario degli investimenti e della connessa gestione;

c) progetto di risistemazione per la definitiva messa in sicurezza e il reinserimento ambientale dell'area;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976165
Art. 36 - Contributo di estrazione e canone concessorio

1. Per l'estrazione di materiali da taglio il titolare dell'autorizzazione versa al comune un contributo rapportato alla quantità e qualità del materiale per usi ornamentali estratto, in applicazione degli importi stabiliti dal comune stesso, pari al dieci per cento del valore medio di mercato del materiale. Il contributo è destinato alle stesse categorie di interventi e di adempimenti ai sensi dell'articolo 27, commi 2 e 3.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976166
Art. 37 - Cause di decadenza della concessione

1. Sono cause di decadenza:

a) la mancata presentazione della domanda di autorizzazione entro sessanta giorni dal rilascio della concessione;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976167
Art. 38 - Autorizzazioni e concessioni esistenti

1. Il comune provvede al rilascio delle concessioni per l'esercizio dell'attività estrattiva sui beni appartenenti al patrimonio indisponibile comunale, a seguito di procedura ad evidenza pubblica allo scadere delle autorizzazioni o delle concessioni rilasciate ai sensi della legge regionale 3 novembre 1998, n. 78 (Testo Unico in materia di cave, torbiere, miniere, recupero di aree escavate e riutilizzo di residui recuperabili) o dell'articolo 3 della L.R. 104/1995.

2. Allo scadere delle autorizzazioni rilasciate ai sensi della L.R. 78/98 o dell'articolo 3 della L.R. 104/1995, decadono anche le relative concessioni.

3. Le autorizzazioni e le concessioni rilasciate ai sensi della L.R. 78/98 e dell'articolo 3 della 1.r. 104/1995 proseg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976168
Art. 39 - Regolamenti comunali

1. Il regolamento dei comuni emanato ai sensi dell'articolo 64, comma 3, del r.d. 1443/1927, definisce in particolare:

a) le procedure per il rilascio delle concessioni per l'esercizio dell'attività estrattiva dei b

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976169
Art. 40 - Sviluppo del distretto apuo-versiliese

1. Entro centoventi giorni dall'entrata in vigore della presente legge, la Giunta regionale individua, in una delle forme previste dal codi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976170
Art. 41 - Accordi per la filiera locale

1. La Giunta regionale promuove la conclusione di accordi di programma con i comuni interessati e con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976171
CAPO VII - FUNZIONI AMMINISTRATIVE IN MATERIA DI VINCOLO IDROGEOLOGICO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976172
Art. 42 - Funzioni amministrative in materia di vincolo idrogeologico

1. Le funzioni amministrative concernenti il rilascio dell'autorizzazione, ai fini del vincolo idrogeologico, per la ricerca e la coltivazione di siti estrattivi, sono esercitate dal comune, ai sensi dell'articolo 42, comma 5, lettera b), della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976173
CAPO VIII - DISCIPLINA DELL'ATTIVITÀ DI CAVA PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976174
Art. 43 - Disposizioni generali

1. Sono considerate cave di prestito le cave necessarie al fine di realizzare, anche parzialmente sul territorio toscano, le seguenti opere pubbliche:

a) di interesse statale ai sensi del regolamento emanato con decreto del Presidente della Repubblica 18 aprile 1994, n. 383 (Regolamento recante disciplina dei procedimenti di localizzazione delle opere di interesse stata

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976175
Art. 44 - Autorizzazione per la coltivazione delle cave di prestito

1. Ferme restando le disposizioni di cui alla parte IV del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale) e le disposizioni di cui al regolamento adottato con decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 10 agosto 2012, n. 161 (Regolamento recante la disciplina dell'utilizzazione delle terre e rocce da scavo),

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976176
Art. 45 - Procedimento per il rilascio dell'autorizzazione per la coltivazione delle cave di prestito

1. Al procedimento per il rilascio dell'autorizzazione per la coltivazione della cava di prestito si

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976177
Art. 46 - Autorizzazione alle indagini preliminari

1. Nel caso in cui, per la redazione del progetto di coltivazione di cui all'articolo 17, comma 1, lettera c), sia necessario effettuare indagini preliminari, l'autorizzazione ad introdursi nelle proprietà private, ai sensi dell'articolo 15 del decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327 (T

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976178
Art. 47 - Disposizioni di carattere eccezionale

1. In caso di gravi calamità naturali la Giunta regionale può autorizzare la coltivazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976179
Art. 48 - Estrazione dai corsi d'acqua

1. L'estrazione dei materiali litoidi dai corsi d'acqua e dai laghi è autorizzata dalla competente autorità idraulica al solo fine di ridurre il rischio idraulico, ai sensi e nel rispetto della vigente disciplina in materia di polizia idraulica e di difesa del suolo.

2. Il progetto per la realizzazione per gli interventi di cui la comma 1, oltre alla documentazione necessaria per il rilascio delle autorizzazioni previste dalla normativa statale e regionale vigente, deve contenere:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976180
Art. 49 - Estrazione di materiali da taglio per restauri architettonici e monumentali

1. Il prelievo di materiale nelle cave di cui all'articolo 2, comma 1, lettera d), finalizzato a specifici interventi pubblici di recupero, restauro, manutenzione, conservazione di monumenti per i quali sia prescritto l'utilizzo di specifici materiali dalla com

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976181
CAPO IX - FUNZIONI DI POLIZIA DELLE CAVE, VIGILANZA E SANZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976182
Art. 50 - Funzioni di polizia e vigilanza

1. I comuni, anche in forma associata, esercitano le funzioni amministrative in materia di vigilanza sull'applicazione delle disposizioni di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 aprile 1959, n. 128 (Norme di polizia delle miniere e delle cave), ivi comprese le cave di prestito, salvo quanto previsto ai commi 3 e 4.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976183
Art. 51 - Coordinamento, monitoraggio e controllo della Regione

1. La Regione promuove forme anche permanenti di collaborazione e coordinamento fra i soggetti di cui all'articolo 50, per migliorare l'efficacia delle attività di vigilanza e di controllo finalizzate alla tutela ambientale e alla sicurezza

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976184
Art. 52 - Sanzioni

1. Il mancato versamento dei contributi di estrazione comporta:

a) l'aumento del contributo in misura pari al 10 per cento qualora il versamento del contributo sia effettuato nei centoventi giorni successivi alla scadenza del termine;

b) l'aumento del contributo in misur

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976185
CAPO X - OBBLIGHI DEI COMUNI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976186
Art. 53 - Obblighi dei comuni

1. I comuni, entro il mese di marzo di ogni anno, inviano alla Giunta regionale le informazioni relative a:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976187
Art. 54 - Inadempimento dei comuni

1. La quota di contributo di estrazione a favore dei comuni è diminuita del 10 per cento per i comuni che:

a) non

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976188
CAPO XI - MISURE DI PROMOZIONE DEL TESSUTO PRODUTTIVO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976189
Art. 55 - Promozione delle filiere produttive dei materiali da estrazione

1. La Regione promuove, attraverso i propri strumenti di programmazione, interventi volti a:

a) definire strumenti e percorsi per la v

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976190
CAPO XII - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976191
Art. 56 - Dotazione organica

1. Per lo svolgimento delle funzioni esercitate in materia di pianificazione delle attività estrattive, in materia di coordinamento, monitoraggio e controllo di cui all'articolo 51, nonché in materia di VIA regionale, la Regione si avvale di personale proprio e personale trasferito dalle province e dai comuni.

2. Il personale delle province e dei comuni di cui al comma 1, è trasferito nel ruolo organico della Giunta regionale entro tre mesi dall'entrata in vigore della presente legge nel numero massimo di quindici unità, previa intese tra Regione, province e comuni per l'individuazione ed il trasferimento del personale medesimo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976192
Art. 57 - Validità dei piani regionali e provinciali per le attività estrattive

1. In fase di prima applicazione il PRC è adottato “il 31 dicembre 2018”N7.

2. Fi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976193
Art. 58 - Disposizioni transitorie

1. Fino all'adeguamento degli strumenti urbanistici comunali ai sensi della presente legge, le autorizzazioni all'esercizio dell'attività estrattiva sono rilasciate in conformità con i contenuti dei

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976194
Art. 58 bis - Disposizioni transitorie per il sanzionamento di difformità volumetriche sino all’approvazione dei piani attuativi dei bacini estrattivi delle Alpi Apuane

N8

1. Fino all’approvazione dei piani attuativi previsti dall’articolo 113 della l.r. 65/2014 e comunque non oltre la data del 5 giugno 2019, qualora il titolare di un’autorizzazione in corso di validità abbia realizzato una difformità volumetrica superiore ai 1000 metri cubi rispetto al progetto di coltivazione autorizzato, ma comunque all’interno dell’area in disponibilità a destinazione estrattiva, il comune ordina la cessazione immediata dell’attività nell’area oggetto della difformità e la presentazione di una perizia giurata attestante la ricorrenza del presupposto di cui al comma 4 del presente articolo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976195
Art. 59 - Sanzioni per inadempimento della Regione

1. La mancata approvazione del regolamento entro il termine di cui all'articolo 5, comma 1, comporta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976196
Art. 60 - Clausola valutativa

1. Al fine di monitorare il processo di attuazione della riforma, la Giunta regionale invia alla commissione competente per materia, entro “dicembre” N4 2016, una prima relazione in cui sono evidenziati in particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976197
Art. 61 - Modifiche all'articolo 88 della L.R. 65/2014

1. La lettera d) del comma 7 dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976198
Art. 62 - Modifiche dell'articolo 45 della L.R. 10/2010

1. Alla lettera b) del comma 2 dell'articolo 45 della L.R. 10/2010 le parole: "negli allegati A3 e" sono s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976199
Art. 63 - Modifiche dell'allegato A1 della L.R. 10/2010

1. Dopo la lettera c) dell'allegato A1 della L.R. 10/2010

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976200
Art. 64 - Abrogazione dell'allegato A3 della L.R. 10/2010

1. L'allegato A3 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976201
Art. 65 - Modifiche dell'allegato B1 della L.R. 10/2010

1. Dopo la lettera g) dell'allegato B1 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976202
Art. 66 - Modifiche dell'allegato B3 della L.R. 10/2010

1. La lettera h) dell'allegato B3 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976203
Art. 67 - Modifiche dell'articolo 14 della L.R. 65/1997

1. Al comma 3 dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976204
Art. 68 - Modifiche all'articolo 21 della L.R. 65/1997

1. Al comma 1 dell'articolo 21 della L.R. 6

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976205
Art. 69 - Modifiche della L.R. 78/1998

1. Il titolo della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1676568 4976206
Art. 70 - Art. 71 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Informatica
  • Pianificazione del territorio
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Norme tecniche
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Urbanistica

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Titoli abilitativi
  • Inquinamento acustico
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Gestione delle risorse idriche
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Rifiuti
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • Catasto e registri immobiliari
  • Difesa suolo
  • Edilizia e immobili
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impianti elettrici
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Acque per consumo umano
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Demanio
  • Appalti e contratti pubblici
  • Espropriazioni per pubblica utilità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Acque di balneazione

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Concessioni governative
  • Demanio
  • Calamità/Terremoti
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Commercio e mercati
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Calamità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Imposte sul reddito
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Edifici di culto
  • Edilizia penitenziaria
  • Previdenza professionale
  • Rifiuti
  • Edilizia residenziale
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Scarichi ed acque reflue
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Catasto e registri immobiliari
  • Imposte indirette
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Interventi vari
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Fonti alternative
  • Barriere architettoniche
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni
  • Accise
  • Acque
  • Acque di balneazione
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Prevenzione Incendi
  • Sicurezza
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Incidenti rilevanti

Sicurezza operazioni in mare nel settore degli idrocarburi (D. Leg.vo 145/2015)

Recepite nell’ordinamento nazionale - con il D. Leg.vo 18/08/2015, n. 145 - le norme della Direttiva n. 2013/30/UE per quanto riguarda la prevenzione di incidenti gravi sulle piattaforme marine di ricerca degli idrocarburi. Il provvedimento disciplina gli obblighi degli operatori autorizzati alle operazioni di prospezione e ricerca degli idrocarburi e individua le misure di sicurezza per prevenire il rischio di gravi incidenti in mare.
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese
  • Cave, miniere e attività estrattive

Titoli abilitativi per le attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi

Riportiamo in questo articolo una illustrazione del quadro normativo concernente le attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi e quelle di stoccaggio sotterraneo di gas naturale. Il tutto come emerge a seguito delle innovazioni introdotte dall’art. 38 del D.L. “sblocca Italia” 12/09/2014, n. 133 (convertito in legge dalla L. 11/11/2014, n. 164), che ha introdotto un “titolo concessorio unico” in luogo dei due titoli distinti (permesso di ricerca e concessione di coltivazione) previsti dalla normativa previgente, e dei successivi D.M. 25/03/2015 e D.M. 15/07/2015 che hanno provveduto ad aggiornare il disciplinare tipo, che regola le modalità di conferimento dei titoli e le modalità di esercizio delle attività, e le procedure operative.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Acque

Lombardia: presentazione o aggiornamento della Comunicazione nitrati per l'anno 2019

  • Agricoltura e Foreste
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Lombardia: domanda di adesione alla deroga nitrati per l'anno 2019

  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Operatività Albo commissari di gara presso l'ANAC per procedure di affidamento

31/03/2017

08/09/2016

15/07/2016

08/07/2016