FAST FIND : NR32665

L. P. Bolzano 26/01/2015, n. 2

Disciplina delle piccole e medie derivazioni d’acqua per la produzione di energia elettrica.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.P. 25/09/2015, n. 11
- L.P. 23/12/2015, n. 18
- L.P. 12/07/2016, n. 15
- L.P. 18/10/2016, n. 21
- L.P. 13/10/2017, n. 17
- L.P. 11/07/2018, n. 10
- L.P. 07/08/2018, n. 16
Scarica il pdf completo
1573791 4917708
Art. 1 (Ambito di applicazione)

1. La presente legge disciplina le derivazioni di acque pubbliche per la produzione di energia elettrica mediante impianti con una potenza nominale media annua inferiore a 3.000 kW, in conformità al Piano generale per l’utilizzazione delle acque pubbliche di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917709
Art. 2 (Competenze)

1. La Giunta provinciale stabilisce:

a) le linee guida tecniche sulle domande nonché sui dati e documenti da produrre a corredo delle stesse “, che indichino anche le procedure per la rettifica e l’integrazione di eventuali domande incomplete” N1;

b) i fondi di compensazione di cui ai commi 2 e 3, con le relative modalità di pagamento, i relativi settori di intervento e il monitoraggio del loro corretto utilizzo, d’intesa con il Consiglio dei comuni;

c) le linee guida per la determinazione dell’indennizzo al concessionario uscente;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917710
Art. 3 (Domanda)

1. La domanda per il rilascio di una concessione è presentata al competente ufficio dell’Agenzia provinciale per l’ambiente, di seguito denominato ufficio competente, corredata della documentazione indicata nelle linee guida tecniche e comprendente, per le domande per medie derivazioni, l’offerta per “i fondi di compensazione destinati”N3 a favore della col

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917711
Art. 4 (Domande concorrenti)

1. Entro 120 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento possono essere presentate doman

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917712
Art. 5 (Ammissione)

N4

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917713
Art. 6 (Sopralluogo)

1. Nel provvedimento di cui all’articolo 5, comma 2, sono inoltre fissati il luogo, il giorno e l’ora del sopralluogo.

2. Il sopralluogo dovrà essere effettuato entro 30 gio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917714
Art. 7 (Osservazioni)

1. Successivamente alla pubblicazione del provvedimento di cui all’articolo 5, comma 2, e fin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917715
Art. 8 (Conferenza dei servizi)

1. Le domande ammesse sono sottoposte alla procedura cumulativa prevista dall’articolo 28 della legge provinciale 5 aprile 2007, n. 2.

2. Nei casi in cui sia necessario un parere o un’autorizzazione della Ripartizione provinciale Opere idrauliche, la Conferenza dei servizi è integrata da un/una rappresentante di tale Ripartizione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917716
Art. 9 (Valutazione)

1. Le domande giudicate positivamente dalla Conferenza dei servizi sono valutate a maggioranza semplice, nel rispetto dei principi della libera concorrenza, della libertà di stabilimento, della trasparenza, della non discriminazione e dell’assenza di qualsiasi conflitto di interessi, nonché dell’uso efficiente delle risorse, da una commissione composta da:

a) il Direttore/la Direttrice dell’ufficio competente, che la presiede;

b) un/una rappre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917717
Art. 10 (Pubblica utilità)

1. Le infrastrutture indispensabili per gli impianti per medie derivazioni e le infrastrutture per il trasporto dell’energia prodotta sono considerate, ai sensi della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917718
Art. 11 (Espropriazione, imposizione di servitù coattive e occupazione)

1. Entro nove mesi dalla comunicazione dell’aggiudicazione della media derivazione l’aggiudicatario può chiedere, in caso di comprovato mancato accordo in ordine alla disponibilità delle superfici attraverso trattative dirette con i proprietari tavolari dei fondi interessati, all’Ufficio pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917719
Art. 12 (Indennità di espropriazione)

1. Al proprietario tavolare delle superfici da espropriare per la costruzione delle i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917720
Art. 13 (Esercizio della servitù)

1. L’imposizione di servitù per la realizzazione e l’esercizio degli impianti di cui all’articolo 10, comma 2, lettere c) ed e), per le quali il concessionario deve versare al proprietario tavolare della superficie un’indennità per la durata della concessione, che deve essere versata nuovamente in caso di rinnovo, conferisce al concessionario i seguent

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917721
Art. 14 (Durata della servitù)

1. La servitù è legata alla durata della concessione. Con il rinnovo della concessione, i diritti e gli obblighi derivanti dalla servitù passano al concessionario entrante, che

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917722
Art. 15 (Disponibilità dei fondi per piccole derivazioni)

1. I piccoli impianti di cui all'articolo 1, comma 2, non sono considerati di pubblica utilità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917723
Art. 16 (Concessione)

1. Una volta accertata la disponibilità dei fondi e, se necessario, previo espletamento della procedura VIA, è rilasciata la conce

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917724
Art. 17 (Dichiarazione di inizio lavori)

1. Almeno 15 giorni prima dell’inizio dei lavori il concessionario comunica ai

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917725
Art. 18 (Cauzione)

1. A garanzia dell’osservanza delle prescrizioni inerenti alla costruzione dell’impianto, il concessionario deve costituire una cauzione ai sensi dell’articolo 31 della legge provinciale 29 gennaio 2002, n. 1, di almeno 100,00 euro per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917726
Art. 19 (Modifiche)

1. Dopo il rilascio della concessione il progetto tecnico può subire, in fase di esecuzione, lievi modifiche riferite alle seguenti infrastrutture:

la posizione della centrale (entro il raggio di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917727
Art. 20 (Collaudo)

1. Il collaudo è eseguito a spese del richiedente da un tecnico abilitato/una tecnica abilitata in base alle caratteristiche tecniche progettuali approvate e alle prescrizioni previste, con indicazione delle eventuali difformità che sono ammesse solo nei limiti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917728
Art. 21 (Rinnovo di concessioni per medie derivazioni)

1. Le concessioni per medie derivazioni vengono in ogni caso nuovamente bandite dopo la loro scadenza, ad eccezione delle cooperative storiche di cui all’articolo 23.

2. Il titolare della concessione per una media derivazione ne chiede il rinnovo all’ufficio competente non prima di due anni e al più tardi un anno prima della scadenza della stessa.

3. A meno che non sussista un interesse pubblico prevalente rispetto a un altro utilizzo del corso d’acqua, che sia incompatibile con il s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917729
Art. 22 (Determinazione dell’indennizzo)

1. L’indennizzo di cui all’“articolo 21, comma 5, lettera a)”N3, è determinato tenendo conto del valore di mercato dei beni e degli investimenti fatti per gli stessi e non ammortizzati nel corso della concessione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917730
Art. 23 (Imprese elettriche integrate e cooperative storiche)

1. Ai sensi della direttiva 2009/72/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 13 luglio 2009 relativa a norme comuni per il mercato interno dell’energia elettrica e che abroga la direttiva 2003/54/CE, sono imprese elettriche le persone fisiche o giuridiche – esclusi i clienti finali – che svolgono almeno una delle funzioni di produzione, trasporto, distribuzione, fornitura o acquisto di energia elettrica e che espletano i compiti commerciali, tecnici e/o di manutenzione legati a tali funzioni.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917731
Art. 23-bis (Concessioni per piccole derivazioni d’acqua a favore di malghe, rifugi, masi di montagna e alpeggi gestiti in proprio)

N10

1. Nel procedimento per il rilascio di concessioni per piccole derivazioni d’acqua

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917732
Art. 23-ter (Concessioni per derivazioni d’acqua su condotte per acqua potabile e su esistenti impianti di irrigazione e innevamento)

N10

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917733
Art. 24 (Rinnovo di concessioni per piccole derivazioni)

1. Il rinnovo della concessione per una piccola derivazione può essere richiesto non prima di un anno e al più tardi sei mesi prima del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917734
Art. 25 (Monitoraggio)

1. Il titolare di una concessione per una media derivazione presenta, a cadenza trien

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917735
Art. 26 (Verifiche e sicurezza)

1. Il titolare di una concessione esegue la manutenzione tecnica dei suoi impianti in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917736
Art. 27 (Modifica e revoca)

1. Le prescrizioni tecniche della concessione possono essere modificate o integrate, qualora sia necessario per la tutela del suolo, delle acque, dell’ambiente, d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917737
Art. 28 (Sottensioni)

1. Nel caso in cui una domanda di concessione per un’utilizzazione d’acqua risulti incompatibile con utenze meno importanti ma già legittimamente costituite o concesse, la nuova concessione può essere rilasciata, a condizione che essa risponda al miglior utilizzo della risorsa in funzione dell’interesse pubblico.

2. Prima del rilascio della nuova concessione l’u

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917738
Art. 29 (Rinuncia)

1. Il concessionario che intenda rinunciare alla concessione provvede mediante comunicazione scritta all’ufficio competente, contenente il codice identificativo della concessione e una dichiarazione sullo stato di c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917739
Art. 30 (Decadenza)

1. L’impianto per la derivazione oggetto della concessione deve essere realizzato e messo in esercizio entro tre anni dal rilascio della relativa concessione.

2. In casi motivati il termine di cui al comma 1 può essere prorogato fino ad un massimo di cinque anni.

3. In caso di mancata realizzazione dell’impianto, la concessione decade e viene archiviata.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917740
Art. 31 (Smantellamento di impianti)

1. Gli impianti oggetto di concessioni non rinnovate, revocate, annullate o dichiarate decadute e non più rilasciate, ovvero di concessioni oggetto di ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917741
Art. 32 (Vigilanza e controllo)

1. Il controllo sull’applicazione della presente legge e sul rispetto dei disciplinari di concessione spetta alle funzionarie e ai

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917742
Art. 33 (Sanzioni amministrative)

1. Chi contravviene all’obbligo di comunicazione di cui all’articolo 13, comma 3, è tenuto al pagamento di una sanzione amministrativa da 500,00 euro a 1.500,00 euro.

2. Chi contravviene alla disposizione sul ripristino dello stato dei luoghi dopo la cessazione della servitù, di cui all’articolo 14, comma 3, è tenuto al pagamento di una sanzione amministrativa da 4.000,00 euro a 12.000,00 euro; in caso di superfici superiori a 50 metri quadrati, la sanzione è aumentata di 100,00 euro per ogni ulteriore metro quadrato.

3. Chi contravviene alla disposizione sulle lievi modifiche ammissibili di cui all’articolo 19, comma 2, è tenuto al pagamento di una sanzione amministrativa da 4.000,00 euro a 12.000,00 euro.

4. Chi contravviene all’obbligo di comunicazione al comune “di cui all’art. 19, comma 3”N3, è tenuto al pagamento di una sanzione amministrativa da 500,00 euro a 1.500,00 euro.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917743
Art. 34 (Norme transitorie)

1. Fino all’entrata in vigore del Piano di tutela delle acque e comunque non oltre il 30 giugno 2015 non vengono accettate nuove domande. Fino all’entrata in vigore di tale piano la Giunta provinciale, sentiti il Consiglio dei comuni, il tavolo di esperti sull’energia e le associazioni ambientaliste più rappresentative dell’Alto Adige, determina i tratti di corsi d’acqua particolarmente sensibili

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917744
Art. 35 (Modifica della legge provinciale 30 settembre 2005, n. 7, “Norme in materia di utilizzazione di acque pubbliche e di impianti elettrici” e della legge provinciale 10 ottobre 1997, n. 14, “Provvedimenti di attuazione del decreto del Presidente della Repubblica 26 marzo 1977, n. 235, in materia di produzione e distribuzione di energia elettrica”)

1. Il titolo della legge provinciale 30 settembre 2005, n. 7, è così sostituito: “Norme in materia di utilizzazione di acque pubbliche”.

2. L’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917745
Art. 36 (Abrogazioni)

1. Sono abrogati:

i numeri 1), 2) e 3) della lettera c) del comma 1, e i numeri 1), 2) e 3) della lettera c) del comma 2 dell’articolo 57/bis della legge provinciale 18 giugno 2002, n. 8, e successive modifiche;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1573791 4917746
Art. 37 (Disposizione finanziaria)

1. La presente legge non comporta nuovi o maggiori oneri per l’“esercizio finanziario 2015”N3.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Titoli abilitativi
  • Inquinamento acustico
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Gestione delle risorse idriche
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Rifiuti
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • Catasto e registri immobiliari
  • Difesa suolo
  • Edilizia e immobili
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impianti elettrici
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Acque per consumo umano
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Demanio
  • Appalti e contratti pubblici
  • Espropriazioni per pubblica utilità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Acque di balneazione

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Concessioni governative
  • Demanio
  • Calamità/Terremoti
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Commercio e mercati
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Calamità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Imposte sul reddito
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Edifici di culto
  • Edilizia penitenziaria
  • Previdenza professionale
  • Rifiuti
  • Edilizia residenziale
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Scarichi ed acque reflue
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Catasto e registri immobiliari
  • Imposte indirette
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Interventi vari
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Fonti alternative
  • Barriere architettoniche
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni
  • Accise
  • Acque
  • Acque di balneazione
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Prevenzione Incendi
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Impiantistica
  • Professioni
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Servizi pubblici locali
  • Rifiuti
  • Beni culturali e paesaggio
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Difesa suolo
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Compravendita e locazione
  • Calamità/Terremoti
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Appalti e contratti pubblici
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 192/2014 (L. 11/2015)

Libretto di centrale impianti termici; Smaltimento rifiuti in discarica; SISTRI; Gestione dei rifiuti in Campania; Anticipazione prezzo nei lavori pubblici; Centrali uniche di committenza; Qualificazione contraente generale; Appaltabilità e cantierabilità grandi opere; Messa in sicurezza edifici scolastici; Interventi per il dissesto idrogeologico; Antincendio strutture ricettive; Antincendio nuove attività esistenti; Zone a burocrazia zero; Impianti a fonti rinnovabili e Conto energia in zone terremotate; Macchine agricole; Contribuenti minimi; Locazione immobili pubblici; Sfratti esecutivi; Processo amministrativo digitale; Affidamento servizio distribuzione gas; Accise sul combustibile impiegato per la cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche
  • Urbanistica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Assicurazione obbligatoria infortuni sul lavoro e malattie professionali
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Barriere architettoniche
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Informatica
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Istruzione, università e ricerca
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Accise
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Difesa suolo
  • Imposte indirette
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Previdenza professionale
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Imposte sul reddito
  • Titoli abilitativi
  • Condominio
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi
  • Ospedali e strutture sanitarie

La Legge di Bilancio 2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico

Emilia Romagna: riqualificazione energetica degli edifici pubblici e dell'edilizia residenziale pubblica

Contributo in conto capitale fino al 30% a sostegno degli enti pubblici nel conseguire obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell'energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e nell'edilizia residenziale pubblica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Certificazione energetica
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Cogenza parametri verifica prestazione energetica edifici (D.M. 26/06/2015) - Edifici privati

  • Certificazione energetica
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Fonti alternative

Cogenza parametri verifica prestazione energetica edifici (D.M. 26/06/2015) - Edifici pubblici

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Professioni

Bolzano: aggiornamento obbligatorio installatori impianti FER

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Professioni
  • Energia e risparmio energetico

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine

  • Energia e risparmio energetico
  • Professioni
  • Impiantistica
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative

Trento, aggiornamento degli installatori di impianti energetici da fonti rinnovabili

31/12/2015

03/03/2018

05/03/2017

18/07/2016