FAST FIND : AR1047

Ultimo aggiornamento
27/08/2018

La scissione dei pagamenti (“split payment”) nelle prestazioni a enti pubblici, società controllate e società quotate in borsa

Norme di riferimento; funzionamento del meccanismo; soggetti tenuti all'applicazione; operazioni soggette; prestazioni dei professionisti; operazioni escluse; emissione della fattura e diciture; versamento IVA da parte del cliente/cessionario; estensione dal 2018 a tutte le società controllate dalla P.A. (D.L. 148/2017); modalità pratiche e chiarimenti Agenzia delle entrate.
A cura di:
  • Dino de Paolis
1526157 4881208
NORME DI RIFERIMENTO E FUNZIONAMENTO DELLO SPLIT PAYMENT
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881209
Norme legislative di riferimento

L’art. 17-ter del D.P.R. 26/10/1972, n. 633, disciplina l’istituto della c.d. “scissione dei pagamenti” (o anche “split paym

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881210
Decreto attuativo e successive modifiche

In attuazione delle sopra citate disposizioni legislative è stato emanato il D.M. 23/01/2015, recante “Modalità e termini per il versamento dell’imposta sul valore aggiunto da parte delle pubbliche amministrazioni” e pubblicato sulla G.U. 03/0

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881211
Funzionamento del meccanismo

Si tratta in estrema sintesi di un meccanismo in base al quale i soggetti rientranti nel campo di applicazione della norma (si veda pi&

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881212
Rimborsi IVA in via prioritaria ai fornitori e prestatori di servizi

Se da un lato il meccanismo è stato concepito per agevolare la riscossione dell’imposta da parte dell’Erario e limitare fenomeni di evasione, di converso con l’applicazione dello split payment i fornitori non inca

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881213
Necessaria autorizzazione dell’Unione europea

Lo “split payment” - non previsto dalle direttive europee in materia di IVA - è soggetto ad auto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881214
sOGGETTI TENUTI ALL’APPLICAZIONE DELLO SPLIT PAYMENT
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881215
Soggetti tenuti all’applicazione per le fatture emesse dal 01/01/2015 al 31/12/2016

Nella prima versione dell’art. 17-ter del D.P.R. 633/1972, i soggetti tenuti all’applicazione dello split payment erano individuati direttamente nel comma 1 del suddetto articolo, ove si disponeva che lo split payment riguardasse le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate nei confronti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881216
Soggetti tenuti all’applicazione per le fatture emesse a partire dal 01/01/2017 e dal 01/01/2018
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881217
Soggetti pubblici

A seguito delle modifiche introdotte dall’art. 1 del D.L. 50/2017, l’art. 17-ter, comma 1, del D.P.R. 633/1972, fa riferimento alle cessioni di beni ed alle prestazioni di se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881218
Società controllate dal settore pubblico e società quotate in borsa (fino al 31/12/2017)

L’art. 17-ter del D.P.R. 633/1972, comma 1-bis, disponeva- nel testo in vigore fino al 31/12/2017 - che lo split payment si applicasse anche alle operazioni effettuate nei confronti dei seguenti sogge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881219
Fondazioni, enti e società controllate dal settore pubblico e società quotate in borsa (dal 01/01/2018)

L’art. 17-ter del D.P.R. 633/1972, comma 1-bis, dispone ora - nel testo modificato dall’art. 3 del D.L. 148/2017, in vigore dal 01/01/2018 per le fatture emesse a partire da tale data - che lo split payment si applica anche alle operazioni effettuate nei confronti dei seguenti soggetti:

0a) enti pubblici economici nazionali, regionali e locali, comprese le aziende speciali e le aziende pubbliche di servizi alla persona;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881220
Disposizioni attuative ed elenchi dei soggetti coinvolti

Alle disposizioni legislative sopra illustrate è stata data attuazione con gli artt. 5-bis e 5-ter del D.M. 23/01/2015, introdotti dal successivo D.M. 27/06/2017 ed in seguito ulteriormente modificati dal D.M. 13/07/2017 e dal D.M. 09/01/2018.

Detti articoli dispongono ch

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881221
Tabella riepilogativa

Alla luce delle novità normative e dei chiarimenti forniti in particolare dalla Circolare 9/E/2018, si riporta di seguito una tabella riepilogativa che fornisce uno schema rappresentativo di tutte le categorie di soggetti che, a partire dal 01/01/2018, sono interessate dalla disciplina della scissione dei pagamenti.


Pubbliche amministrazioni

(art. 17-ter del D.P.R. 633/1972, comma 1)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881222
Split payment e fatturazione elettronica

Come ribadito anche dall’Agenzia delle entrate, con la Circolare

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881223
OPERAZIONI SOGGETTE ALL’APPLICAZIONE DELLO SPLIT PAYMENT
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881224
Generalità

Lo split payment si applica a tutte le operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici (documentate con fattura che indichi l’IVA emessa dai fornitori ai sensi dell’art. 21 del D.P.R. n. 633/1972, incluse le operazioni per le quali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881225
Applicazione dal 01/07/2017 al 14/07/2018 anche alle prestazioni dei professionisti

A seguito delle modifiche apportate al meccanismo ad opera dell’art. 1 del D.L. 50/2017 è venuta meno (abrogazione del comma 2 dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881226
Esclusioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881227
Operazioni degli enti gestori del demanio

Il comma 1-quinquies dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881228
Operazioni soggette al reverse charge, operazioni promiscue

Le disposizioni sullo split payment non si applicano alle operazioni soggette all’inversione dei pagamenti (c.d. “reverse charge”, disciplinato dall’art. 17, comma 6, del D.P.R. 633/1972), giacché questa pratica già di per sé pone l’obbligo di ve

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881229
Operazioni soggette a regimi particolari

La Circ. Agenzia delle Entrate 19/02/2015, n. 6/E, al punto 8.5, ha chiarito che lo split payment non trova appl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881230
Operazioni in cui non vi è materiale pagamento del corrispettivo

Lo split payment non è applicabile nei casi in cui il cessionario non effettua il pagamento del corrispettivo al fo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881231
Prestazioni assoggettate a ritenuta alla fonte

Lo split payment non si applica neppure alle prestazioni di servizi i cui compensi siano assoggettati a ritenute alla font

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881232
Prestazioni dei Consulenti tecnici d’ufficio (CTU)
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881233
APPLICAZIONE PRATICA E CHIARIMENTI VARI AGENZIA DELLE ENTRATE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881234
Decreto attuativo e successive modifiche

I termini e le modalità pratiche per l’applicazione dello split payment sono stati individuati dal D.M. 23/01/2015

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881235
Emissione della fattura e diciture

I soggetti che cedono beni o prestano servizi alla P.A. soggetti a split payment devono emettere la fattura normalmente, i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881236
Versamento dell’IVA da parte del cliente/cessionario

I cedenti o prestatori non devono tuttavia computare l’IVA nella liquidazione periodica, né versarla all’Erario, in quanto quest’ultimo adempimento compete ora direttamente ai loro clienti soggetti all’applicazione dello split payment, i quali dovranno darvi corso, senza poter ricorrere a compensazioni con altri tributi e utilizzando uno specifico codice tributo, entro il giorno 16 del mese successivo a quello in cui, a termini di legge, si verifica l’esigibilità dell’IVA, ossia:

- entro il giorno 16 del mese successivo a quello in cui detti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881237
Fornitori: modalità di annotazione delle fatture nei registri

Con lo split payment i fornitori devono annotare in modo distinto nel registro “IVA vendite” la fattura

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881238
Cessionari: modalità di annotazione delle fatture nei registri

Per gli acquisti effettuati dalle P.A. in veste commerciale (se non soggetti a reverse charge), l’applicazione dello

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881239
Cessionari: versamenti periodici ed eventuale compensazione

Può accadere che non debbano essere effettuati versamenti periodici da parte dei cessionari potendo essa compensare l’IVA in split payment con altri crediti IVA.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881240
Verifiche telematiche dei pagamenti

Nelle operazioni soggette a split payment, le verifiche telematiche dei pagamenti previste dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881241
Intervento sostitutivo delle P.A. in presenza di DURC negativo (contratti pubblici)

Per le fatture soggette a split payment detta procedura deve essere riferita all’importo del solo imponibile, esclus

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881242
Creditore pignoratizio e debitore pignorato

In modo similare, il pignoramento di crediti per le operazioni in split payment deve effettuarsi nel limite del debito esi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881243
Rimborsi

Le operazioni soggette a split payment (considerate ad “aliquota zero” ai fini del diritto a richiedere il rimborso trimestrale o annuale dell’IVA) non costituiscono un presupposto autonomo a tali fini, ma saranno considerate dall’Agenzia delle ent

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881244
Società fiduciarie

La Circolare 9/E/2018 ha chiarito che la valutazione ci

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1526157 4881245
Omesso o ritardato versamento

Del versamento all’Erario dell’IVA addebitata con il meccanismo dello split payment sono responsabili le P.A. clienti: l’omesso o ritardato versamento all’Erario è soggetto a sanzione (30%, salvo il ravvedimento) e le somme che l’ente pubblico avrebbe dovuto versare sono riscosse mediante atto di recupero (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Imposte indirette
  • Fisco e Previdenza

Il punto sul reverse charge nell'edilizia e nel settore immobiliare dopo la legge di stabilità 2016

A partire dal 2007 nei settori edile e immobiliare del nostro Paese ha fatto la propria comparsa il cosiddetto reverse charge (o inversione contabile), che incarna un vero e proprio capovolgimento del principio fondamentale sul quale si basa il meccanismo applicativo dell'IVA. Nel corso di questi ultimi anni l'ambito applicativo del reverse charge si è andato via via ampliando e possiamo dire che, a partire dal 2015, tale istituto, più che un’eccezione, nei citati settori rappresenta ormai la regola. L'articolo che segue illustra, con il corredo di esempi, tutte le principali casistiche che interessano l'applicazione del reverse charge nelle costruzioni edili e nelle operazioni immobiliari.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Imposte indirette
  • Fisco e Previdenza

Le nuove ipotesi di «reverse charge» introdotte dalla L. 190/2014

Questo articolo illustra le nuove ipotesi di «reverse charge» (o «inversione contabile») introdotte dalla L. 190/2014 (Legge di Stabilità 2015), evidenziando in particolare: il rapporto con la pregressa disciplina e le differenze, il campo di applicazione soggettivo ed oggettivo, le incertezze interpretative, le modalità per la fatturazione e le registrazioni ai fini IVA. Tali ipotesi, riguardando il settore edile e immobiliare, non sono state oggetto della bocciatura da parte della Commissione europea, che ha invece riguardato l’inversione contabile dell’IVA sulle forniture alla grande distribuzione. AGGIORNAMENTO GENNAIO 2016: Articolo aggiornato con le indicazioni su molti casi pratici fornite nella nuova Circolare 37/E del 22/12/2015 e con la nuova disposizione relativa alle imprese partecipanti a consorzi aggiudicatari di opere pubbliche recata dall'art. 1, comma 128, della L. 208/2015 (Legge di Stabilità 2016).
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Impiantistica
  • Urbanistica
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia residenziale
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Calamità/Terremoti
  • DURC
  • Enti locali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Federalismo fiscale
  • Imposte sul reddito
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Catasto e registri immobiliari
  • Servizi pubblici locali
  • Rifiuti
  • Provvidenze
  • Difesa suolo
  • Imposte indirette
  • Lavoro e pensioni
  • Beni culturali e paesaggio
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Trasporti
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Informatica
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Terremoto regioni meridionali
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici

La legge di stabilità 2015 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella legge di Stabilità 2015 (L. 23 dicembre 2014 n. 190), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Imposte sul reddito
  • Lavoro e pensioni
  • Imposte indirette
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Pubblica Amministrazione
  • Ordinamento giuridico e processuale

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

Catasto dei rifiuti, comunicazioni ambientali e MUD - Rate mutui, finanziamenti e contratti di leasing - Sospensione pagamento utenze e fatture varie - Esenzione imposta di bollo istanze verso la P.A. - Sospensione termini adempimenti contributivi e assicurativi - Sospensione atti di pagamento e riscossione - Sospensione versamenti e adempimenti tributari - Sospensione versamenti sostituti d’imposta - Sospensione dei termini processuali - Obblighi di pubblicazione in materia di anticorruzione e trasparenza - Adempimenti connessi alle attività dell'ISTAT.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Edilizia e immobili
  • Imposte indirette
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive

Trattamento IVA costruzione, compravendita e locazione di residenze turistico alberghiere

DEFINIZIONE DI RESIDENZA TURISTICO ALBERGHIERA - TRATTAMENTO IVA DELLE RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE (IVA sui contratti di appalto per la costruzione; IVA sulle compravendite; IVA sulle locazioni; Differenza fra locazione ed altre prestazioni di servizi) - DETRAIBILITÀ DELL’IVA SU COSTRUZIONE, ACQUISTO O RISTRUTTURAZIONE.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Fisco e Previdenza
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti

Sisma maggio 2012: termine ultimo esenzione IMU per i fabbricati dichiarati inagibili

  • Terremoto Ischia 2017
  • Fisco e Previdenza
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti

Terremoto Ischia: sospensione termini per adempimento obblighi tributari