FAST FIND : AR1021

Ultimo aggiornamento
13/11/2014

EDILIZIA PRIVATA - Sintesi operativa delle novità introdotte dal D.L. 133/2014 dopo la conversione

Questo lavoro dà conto in maniera schematica e operativa di tutte le diverse ed importanti novità concernenti l’attività edilizia privata introdotte dal D.L. 133/2014 dopo la conversione in legge, corredandole con i testi coordinati delle parti nuove o modificate del D.P.R. 380/2001, a fronte del testo previgente, per facilitarne una immediata comprensione.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Il D.L. 12/09/2014, n. 133, recante “Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive” (cosiddetto “Sblocca Italia”), convertito in legge dalla L. 11/11/2014, n. 164, ha introdotto diverse ed importanti novità concernenti l’attività edilizia privata, incardinate come modifiche al Testo Unico dell’edilizia di cui al D.P.R. 06/06/2001, n. 380.

Questo articolo dà conto in maniera schematica e operativa di tutte le novità introdotte, corredandole con i testi coordinati delle parti nuove o modificate del Testo Unico (riportate in blu), a fronte del testo previgente, per facilitarne una immediata comprensione. Sono poi riportate, alla fine, alcune disposizioni - afferenti l’approvazione degli strumenti urbanistici - non integrate nel Testo Unico. 

Per leggere il contributo completo scarica la versione in PDF (17 pagine, riservato agli Abbonati)

Dalla redazione

Manutenzione straordinaria e ristrutturazione edilizia: differenze ed applicazione D.L. 133/2014

Consiglio di Stato: la nuova definizione degli interventi edilizi introdotta dal D.L. “sblocca Italia” 133/2014 (ampliamento della categoria della manutenzione straordinaria con inclusione dei frazionamenti ed accorpamenti) si applica solo agli interventi effettuati dopo l’entrata in vigore del medesimo D.L. 133/2014. Riflessi della pronuncia sul regime fiscale degli interventi e delle compravendite.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Interventi edilizi e regole fiscali: vantaggi, limiti, consigli ai tecnici

Attraverso esempi concernenti le più frequenti tipologie di intervento (ristrutturazione, sopraelevazione, recupero sottotetto, ampliamento con “Piano Casa”, demolizione e ricostruzione, efficientamento energetico, cambio destinazione d’uso, frazionamento ed accorpamento, ecc.) verranno illustrate le opportunità di conseguire risparmi d’imposta e le criticità di cui il tecnico deve tener conto per massimizzare il vantaggio fiscale per il cliente. Ne emerge l’importanza di una conoscenza precisa della materia - caratterizzata da regole e procedure in genere complesse, di difficile interpretazione, soggette a frequenti modificazioni - e di uno stretto coordinamento, già a partire dalla fase progettuale e di impostazione della pratica edilizia, tra il tecnico ed altri professionisti, al fine di evitare contestazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate con possibile perdita dei benefici ed irrogazione di sanzioni.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca

La semplificazione per l’edilizia operata dal «decreto del fare»

Il c.d. «decreto del fare», D.L. 21 giugno 2013 n. 69, convertito a fine agosto, prevede ulteriori semplificazioni in materia edilizia, che non sembrano in grado di portare certezza in un settore entrato in confusione a seguito della pluralità di provvedimenti che si sono succeduti senza un reciproco coordinamento e, soprattutto, senza delineare un orizzonte strategico dove la semplificazione discenda dalla certezza delle norme e dei procedimenti. Anche questa volta, in attesa di una specifica sistematizzazione della materia, si è persa una occasione per cercare di risolvere i nodi che attualmente risultano maggiormente ostativi ad una ripresa delle iniziative nel settore delle costruzioni.
A cura di:
  • Roberto Gallia

La conversione in legge del decreto sviluppo (D.L. 70/2011)

Le principali modifiche apportate dalla legge di conversione del D.L. 70/2011, a completamento dell’illustrazione già effettuata nel dettaglio delle novità introdotte dal medesimo per l’edilizia privata, le opere pubbliche ed altri comparti di interesse del settore tecnico.
A cura di:
  • Piero de Paolis