FAST FIND : NN13063

D. Min. Infrastrutture e Trasp. 08/05/2014, n. 185

Modifiche al decreto ministeriale 10 maggio 2002, n. 215, recante "Limiti di reddito, criteri per l'assegnazione e la determinazione dei canoni di locazione e requisiti degli assegnatari degli alloggi di edilizia sovvenzionata ed agevolata realizzati ai sensi dell'art.18 della legge 12 luglio 1991 n. 203".
Scarica il pdf completo
1254160 1289553
[Premessa]


Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti


Visto l'articolo 18 del decreto legge, 13 maggio 1991, n. 152 R, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203 R, ha dato avvio, al fine di favorire la mobilità del personale, ad un programma straordinario di edilizia residenziale da concedere in locazione o in godimento ai dipendenti delle amministrazioni dello Stato quando è strettamente necessario alla lotta alla criminalità organizzata, con priorità per coloro che vengano trasferiti per esigenze di servizio;

Vista la delibera Cipe 20 dicembre 1991 con la quale sono stati fissati i criteri e le modalità di pres

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1254160 1289554
Articolo 1

Il comma 2 dell'articolo 1 del decreto ministeriale 10 maggio 2002, n. 215 Rè sostituito dal seguente:

"2. Le Prefetture provvedono, nei sessanta giorni successivi al ricevimento delle comunicazioni d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1254160 1289555
Articolo 2

L'articolo 3 del decreto ministeriale 10 maggio 2002, n. 215 Rè sostitu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1254160 1289556
Articolo 3

L'articolo 4 del decreto ministeriale 10 maggio 2002, n. 215 Rè sostituito dal seguente:

"1. Il canone annuo degli alloggi di edilizia sovvenzionata non può superare il 3,85 per cento del limite massimo di costo di cui al D.M. 5 agosto 1994 vigente nella regione al momento della comunicazione di cui al precedente articolo l, comma 1, per gli interventi di edilizia sovvenzionata.

2. In relazione ai redditi degli assegnatari degli alloggi di edilizia sovvenzionata, il canone annuo da applicare viene determinato nelle misure seguenti:

a) per redditi fino a € 20.000,00 il 40 per cento del canone, come determinato al punto 1;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1254160 1289557
Articolo 4

L'articolo 7 del decreto ministeriale 10 maggio 2002, n. 215 Rè sostituito dal seguente:

"1. Per i programmi già eseguiti per il 50 per cento alla data di pubblicazione del presente decreto, i soggetti attuatori comunicano, tempestivamente, alle Prefetture competenti per territorio, al comune e al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, Direzione generale per le politiche abitative, il numero e le caratteristiche degli alloggi, nonché il canone per ciascuno di essi, determinato secondo i criteri stabiliti nell'articolo 4.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1254160 1289558
Articolo 5

1. Per quanto disposto dai precedenti articoli, lo schema di avviso per l'assegnazione degli alloggi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1254160 1289559
Allegato

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia residenziale
  • Edilizia e immobili

Il programma di edilizia residenziale per i dipendenti pubblici impegnati nella lotta alla criminalità organizzata (D.L. 152/1991)

Questo articolo riepiloga tutto quello che c’è da sapere sul programma per la costruzione di alloggi da concedere in locazione od in godimento a dipendenti delle amministrazioni dello Stato impegnati nella lotta alla criminalità organizzata previsto dall’art. 18 del D.L. 13/05/1991, n. 152 (convertito in legge dalla L. 203/1991), alla luce delle continue modifiche apportate negli anni alla relativa disciplina (da ultimo, con la Legge di bilancio 2018 che ha prorogato al 31/12/2018 il termine per la ratifica degli accordi di programma ai fini della possibile rilocalizzazione degli interventi).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Compravendita e locazione
  • Edilizia residenziale
  • Edilizia e immobili

Morosità incolpevole dell’inquilino: i criteri per il riparto del fondo e l’assegnazione dei contributi

Risorse e modalità di funzionamento del Fondo, istituito presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, destinato agli inquilini "morosi incolpevoli". AGGIORNAMENTO LUGLIO 2018: riparto della disponibilità 2018.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia residenziale
  • Edilizia e immobili

Convenzioni urbanistiche, tipologie e contenuti

Premessa e tipologie di convenzioni urbanistiche; La “convenzione PEEP”, caratteristiche generali, divieti e vincoli a carico del privato; La “convenzione Bucalossi”; Convenzione per la cessione in proprietà di aree in diritto di superficie; Trasformazione della “convenzione PEEP” in “convenzione Bucalossi” - la “convenzione sostitutiva”; Rimozione dei vincoli per la determinazione del prezzo e abbassamento della durata minima della convenzione sostitutiva.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Compravendita e locazione
  • Edilizia residenziale
  • Fisco e Previdenza

Edilizia residenziale: tutte le misure contenute nel D.L. 47/2014 dopo la conversione in legge

Commento esaustivo a tutte le importanti novità per il rilancio dell’edilizia e dell’immobiliare contenute nel decreto. Piano di recupero di immobili e alloggi di edilizia residenziale pubblica; Lotta all'occupazione abusiva di immobili; Detrazioni fiscali Irpef per il conduttore di alloggi sociali; Riscatto a termine dell’alloggio sociale; Riduzione dell'aliquota della cedolare secca per contratti a canone concordato; Interventi di edilizia residenziale sociale
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia residenziale
  • Mutui e finanziamenti immobiliari

Disciplina e regime fiscale dei mutui per la prima casa con provvista della Cassa depositi e prestiti

Sintetico approfondimento sulle norme che prevedono mutui agevolati per l’acquisto o la ristrutturazione della prima casa con provvista della CDP introdotte dal D.L. 102/2013. L’Agenzia delle Entrate (Risoluzione 61/E/2016) ha chiarito che tali mutui sono esenti dall'imposta di registro, dall'imposta di bollo, dalle imposte ipotecaria e catastale e da ogni altra imposta indiretta, nonché ogni altro tributo o diritto.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia residenziale
  • Edilizia e immobili
  • Mutui e finanziamenti immobiliari

Valle D'Aosta, politiche abitative: domanda di mutuo

  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia residenziale
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Trento, proroga delle utenze di acqua pubblica

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile
  • Norme tecniche
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016