FAST FIND : NR31470

Regolam. R. Marche 20/05/2014, n. 3

Disciplina delle modalità d’uso degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (ERP) sovvenzionata e dell’autogestione dei servizi e degli impianti comuni, in attuazione dell’articolo 20 sexies della legge regionale 16 dicembre 2005, n. 36 (riordino del sistema regionale delle politiche abitative).
Scarica il pdf completo
1212882 1282708
Premessa


IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282709
Art. 1 - (Oggetto)

1. Il presente regolamento, in attuazione dell’articolo 20 sexies della legge regionale 16 dicembre 2005, n. 36

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282710
Capo I - Modalità d’uso degli alloggi e delle parti comuni


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282711
Art. 2 - (Consegna dell’alloggio)

1. La consegna dell’alloggio avviene dopo la stipulazione del contratto di locazione.

2. L’Ente convoca l’assegnatario per la stipulazione del contratto e la consegna dell’alloggio tramite lettera raccomandata con avviso di ricevimento o a mezzo posta elettronica certificata.

3. La mancata presentazione dell’assegnatario en

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282712
Art. 3 - (Uso degli alloggi e delle parti comuni del fabbricato)

1. Gli assegnatari degli alloggi sono tenuti a:

a) utilizzare l’alloggio e gli altri locali assegnati conformemente alla loro specifica destinazione urbanistica. L’utilizzo difforme costituisce grave contravvenzione alle modalità d’uso degli alloggi e dà luogo alla decadenza dall’assegnazione ai sensi dell’articolo 20 decies della legge regionale;

b) custodire l’alloggio con cura e diligenza, eseguendo le manutenzioni a prop

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282713
Art. 4 - (Uso degli impianti)

1. L’impianto termico e l’impianto elettrico sono utilizzati nel rispetto delle leggi vigenti in materia.

Ogni intervento di manutenzione o di riparazione deve essere eseguito da una ditta in possesso dei requisiti previsti dalla legge.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282714
Art. 5 - (Garage singoli e posti auto)

1. I garage singoli e i posti auto nei garage comuni di ogni singola scala o fabbricato sono assegnati dall’Ente in modo da assicurare il migliore utilizzo degli stessi.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282715
Art. 6 - (Ospitalità temporanea e convivenza per motivi di lavoro)

1. In base a quanto previsto dall’articolo 20 septies, comma 6, della l.r. 36/2005, l’ospitalità temporanea a favore della medesima persona, estranea al nucleo familiare dell’assegnatario, non può superare i sei mesi nell’arco del medesimo anno solare, detratti eventuali periodi di interruzione, a pena di decadenza dall’assegnazione. L’assegnatario è tenuto a comunicare all’ente il nominativo dell&rsqu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282716
Capo II - Autogestione e condominio


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282717
Art. 7 - (Autogestione )

1. Gli assegnatari degli alloggi attivano l’autogestione assumendo la gestione diretta dei servizi e degli impianti comuni del fabbricato secondo le modalità stabilite dal presente regolamento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282718
Art. 8 - (Organi dell’autogestione)

1. Sono organi dell’autogestione:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282719
Art. 9 - (Assemblea degli assegnatari)

1. Per la costituzione dell’assemblea degli assegnatari e la validità delle deliberazioni si applica quanto stabilito dall’articolo 1136 del codice civile, fatto salvo quanto previsto dal presente regolamento.

2. L’assemblea degli assegnatari si pronuncia su qualsiasi questione di interesse comune e delibera in ordine a ogni attività riguardante il funzionamento dell’autogestione e, in particolare:

a) elegge il rappresentante degli assegnatari;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282720
Art. 10 - (Rappresentante degli assegnatari)

1. L’assemblea degli assegnatari, nella prima riunione, convocata dall’Ente, procede alla nomina del rappresentante degli assegnatari. Il rappresentante è nominato con il voto favorevole di almeno il cinquanta per cento degli assegnatari medesimi che rappresentino almeno il cinquanta per cento del valore dell’edificio.

2. In caso di mancata nomina, trascorsi sessanta giorni dalla data della riunione di cui al comma 1, il rappresentante degli assegnatari è nominato d’ufficio dall’Ente.

3. Il rappresentante degli assegnatari dura in carica un anno, con possibilità di conferma.

4. L’assemblea può, in qualunque momento, con deliberazione adottata con la maggioranza di cui al comma 1, revocare l’incarico al rappresentante e provvedere alla sua sostituzione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282721
Art. 11 - (Condominio)

1. Agli alloggi ubicati in fabbricati ove è costituito il condominio si applicano le relative norme del codi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282722
Art. 12 - (Inadempienze)

1. Nel caso in cui l’assegnatario risulti in stato di morosità nei confronti dell’autogestione o del condominio, l’Ente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282723
Capo III - Conservazione degli edifici


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282724
Art. 13 - (Lavora da eseguire prima della consegna dell’alloggio)

1. Prima della consegna dell’alloggio l’Ente provvede alla sua tinteggiatura e all’esecuzione dei

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282725
Art. 14 - (Interventi di manutenzione)

1. Le opere di manutenzione degli stabili comprendono i lavori necessari o utili alla buona conservazione degli edifici, degli impianti e delle pertinenze.

2. Gli interventi di cui al comma 1 si distinguono in:

a) piccola manutenzione o pi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282726
Art. 15 - (Riparazioni urgenti)

1. Per riparazioni urgenti si intendono quelle di ripristino della funzionalità dell’impianto elettric

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282727
Art. 16 - (Opere di miglioramento)

1. Costituiscono opere di miglioramento, ai fini di quanto previsto dall’articolo 17, i lavori che producono un aumento di valore o un miglior uso dell’alloggio, dell’edificio o delle relative pertinenze, ovvero che possono determinare il passaggio del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282728
Art. 17 - (Richieste di autorizzazione e modalità di esecuzione dei lavori da parte degli assegnatari)

1. Per l’esecuzione dei lavori di cui all’articolo 16 l’assegnatario o ii rappresentante degli assegnatari richiede la preventiva autorizzazione all’Ente, secondo modalità da questo stabilite. In difetto, l’Ente può ordinare la ricostituzione in pristino dell’immobile.

2. Per il rilascio dell’autorizzazione l’Ente può richiedere la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282729
Capo IV - Ripartizione delle spese


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282730
Art. 18 - (Ripartizione delle spese)

1. La ripartizione delle spese accessorie e degli oneri relativi ai servizi a carico dei singoli assegnatari e dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282731
Art 19 - (Partecipazione dell’Ente alle spese di miglioramento)

1. L’Ente persegue la valorizzazione dei proprio patrimonio immobiliare e incentiva l’esecuzione delle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282732
Art. 20 - (Addebito dei danni recati agli immobili)

1. Le spese sostenute dall’Ente, comprese quelle per sopralluoghi e perizie, per riparare danni, guasti o deterioramenti degli immobili, causati dagli assegnatari per colpa, negligenza, incuria, cattivo uso, ovvero per mancata esecuzio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282733
Art. 21 - (Norme transitorie e finali)

1. Per gli alloggi di nuova costruzione o oggetto di recupero edilizio, l’autogestione è prevista nel contratto di locazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1212882 1282734
ALLEGATO A Ripartizione delle spese accessorie e dei servizi a carico dei singoli assegnatari e dell’autogestione


Provvedimento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia residenziale
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Edilizia e immobili
  • Efficienza e risparmio energetico

Bolzano: misure per il risparmio energetico e l’utilizzo di fonti rinnovabili negli edifici pubblici residenziali

Il bando promuove l’ecoefficienza e la riduzione di consumi di energia primaria negli edifici pubblici residenziali, al fine di raggiungere l'obiettivo specifico degli indicatori stabiliti nel programma FESR 2014-2020: interventi di ristrutturazione di singoli edifici o complessi di edifici, installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici (smart buildings) e delle emissioni inquinanti anche attraverso l’utilizzo di mix tecnologici.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Edilizia residenziale
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Compravendita e locazione

Emilia Romagna: bando Housing sociale 2019

Bando da 5 milioni di euro per sperimentare soluzioni abitative innovative e agevolare l'accesso alla proprietà e alla locazione per la prima casa. La misura è rivolta a cooperative e imprese costruttrici per completare nuovi appartamenti e recuperare quelli più vecchi. Con il progetto si affronta il tema dell'emergenza abitativa e si promuovono interventi di riqualificazione attraverso il recupero di vecchi edifici, anche sul piano dell'efficienza energetica e sismica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia residenziale

Convenzioni urbanistiche, tipologie e contenuti

PREMESSA E TIPOLOGIE DI CONVENZIONI URBANISTICHE (L’edilizia residenziale convenzionata; Natura delle convenzioni urbanistiche, conseguenze, giurisdizione) - LA “CONVENZIONE PEEP” (Caratteristiche generali della convenzione PEEP; Divieti e vincoli alla circolazione degli alloggi) - LA “CONVENZIONE BUCALOSSI” - CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREE IN DIRITTO DI SUPERFICIE- (TRASFORMAZIONE DELLA CONVENZIONE PEEP IN CONVENZIONE BUCALOSSI (La convenzione sostitutiva; Durata minima della convenzione sostitutiva) - RIMOZIONE DEI VINCOLI SU PREZZO E CANONE DI LOCAZIONE (Giurisprudenza della Cassazione sulla permanenza dei vincoli di prezzo; L’intervento legislativo del 2011; Rimozione dei vincoli sul prezzo e sul canone di locazione fino al 18/12/2018; Rimozione dei vincoli sul prezzo e sul canone di locazione a partire dal 19/12/2018).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia residenziale
  • Edilizia e immobili

Il programma di edilizia residenziale per i dipendenti pubblici impegnati nella lotta alla criminalità organizzata (D.L. 152/1991)

Questo articolo riepiloga tutto quello che c’è da sapere sul programma per la costruzione di alloggi da concedere in locazione od in godimento a dipendenti delle amministrazioni dello Stato impegnati nella lotta alla criminalità organizzata previsto dall’art. 18 del D.L. 13/05/1991, n. 152 (convertito in legge dalla L. 203/1991), alla luce delle continue modifiche apportate negli anni alla relativa disciplina (da ultimo, con la Legge di bilancio 2018 che ha prorogato al 31/12/2018 il termine per la ratifica degli accordi di programma ai fini della possibile rilocalizzazione degli interventi).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Barriere architettoniche
  • Provvidenze

Sicilia: finanziamenti ai Comuni per la creazione di parchi gioco inclusivi

Quasi quattro milioni di euro dalla Regione Sicilia per creare nuovi parchi gioco dotati di attrezzature utilizzabili sia dai bambini normodotati che con disabilità. I parchi dovranno sorgere in spazi comunali individuati dalle amministrazioni cittadine e il contributo è previsto nella misura massima di cinquantamila euro. L’area prescelta dovrà essere posizionata in una zona priva di barriere architettoniche, accessibile e già frequentata da bambini. I Comuni dovranno compartecipare con proprie risorse finanziarie nella misura minima del 10 per cento del costo complessivo del progetto e ciascun Comune, pena l’esclusione, potrà presentare una sola istanza, eventualmente per più aree da attrezzare, ma sempre nei limiti del finanziamento massimo.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia residenziale
  • Mutui e finanziamenti immobiliari

Valle D'Aosta, politiche abitative: domanda di mutuo

  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Professioni
  • Certificazione energetica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Esercizio, ordinamento e deontologia

Puglia: obbligo di formazione dei certificatori energetici