FAST FIND : AR917

Ultimo aggiornamento
11/04/2018

Assemblea condominiale: tabella completa delle maggioranze per deliberare

Indicazioni generali; Criterio per teste e criterio per valore; Quorum costitutivi; Tabella delle maggioranze per deliberare (amministratore, amministrazione ordinaria e straordinaria, barriere architettoniche, impianti, innovazioni, internet, lavori, locazioni, mediazione, parcheggi, parti comuni, portiere, preventivo e rendiconto, regolamento, scioglimento, sopraelevazione, tabelle millesimali).
A cura di:
  • Dino de Paolis
1204482 4615657
INDICAZIONI GENERALI, CRITERI E QUORUM
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1204482 4615658
Premessa

In questo articolo si riporta, anche alla luce della riforma della legislazione in materia condominiale attuata con la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1204482 4615659
Criterio per teste e criterio per valore

Nell’articolo si fa riferimento alla seguente nomenclatura:

-

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1204482 4615660
Quorum costitutivi

Le maggioranze riportate nella tabella sono quelli necessarie per deliberare validamente; quanto invece al quorum costitutivo, quello cioè necessario affinché l’assemblea possa dirsi validamente costituita, l’art. 1136 del Codice civile, commi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1204482 4615661
TABELLA DELLE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI PER DELIBERARE

Si riporta di seguito la tabella aggiornata delle maggioranze assembleari in condominio relative a tutte le più frequenti casistiche riscontrabili, in ordine alfabetico. Si ricorda che le maggioranze indicate, secondo il criterio “per teste” e quello “per valore” devono sussistere entrambe contestualmente.


OGGETTO

PRIMA CONVOCAZIONE

SECONDA CONVOCAZIONE

Criterio per teste

Criterio per valore

Criterio per teste

Criterio per valore

AMMINISTRATORE - Nomina e revoca

(art. 1136 del Codice civile, comma 4)

maggioranza intervenuti

500 millesimi

maggioranza intervenuti

500 millesimi

AMMINISTRATORE - Determinazione del compenso

(art. 1135 del Codice civile, comma 1)

maggioranza intervenuti

500 millesimi

maggioranza intervenuti

334 millesimi

AMMINISTRAZIONE ORDINARIA - Atti di ordinaria amministrazione (es. affidamento appalti per pulizie, sostituzione cassette postali, nomina consiglio di condominio, disciplina turnaria dei parcheggi, ripartizione spese in conformità alla legge, ecc.) e atti per i quali non sono espressamente previste maggioranze specifiche

(art. 1136 del Codice civile, commi 2 e 3)

maggioranza intervenuti

500 millesimi

maggioranza intervenuti

334 millesimi

AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA - Atti eccedenti l’ordinaria amministrazione, sempre che non risultino pregiudizievoli all’interesse di alcuno dei partecipanti

(art. 1108 del Codice civile, comma 2)

maggioranza intervenuti

667 millesimi

maggioranza intervenuti

667 millesimi

BARRIERE ARCHITETTONICHE - Eliminazione

(art. 1120 del Codice civile, comma 2)

maggioranza intervenuti

500 millesimi

maggioranza intervenuti

500 millesimi

IMPIANTI/RICEZIONE - Impianti centralizzati di ricezione radiotelevisiva (anche satellitare)

(art. 1120 del Codice civile, comma 2; art. 2-bis del D.L. 5/2001 comma 13)

maggioranza intervenuti

500 millesimi

maggioranza intervenut

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Condominio
  • Edilizia e immobili

Redazione delle tabelle millesimali e ripartizione delle spese in condominio

A cosa servono le tabelle millesimali; Normativa di riferimento; Formazione e modifica delle tabelle millesimali, modalità e maggioranze necessarie; Preesistenza delle tabelle millesimali e forma delle stesse; Impugnazione tabelle millesimali e delibera di approvazione o modifica; Assenza di tabelle millesimali; Regola generale della ripartizione in base alla proprietà ed eccezioni; Ripartizione spese per impianti o servizi ad uso indifferenziato; Quantificazione dei millesimi di proprietà (generalità, determinazione dei millesimi in base alla superficie equivalente, coefficienti di destinazione, coefficienti di piano, coefficienti di orientamento, coefficienti di prospetto, coefficienti di luminosità, coefficiente di funzionalità globale dell’alloggio); Risarcimento danni da errore nelle tabelle millesimali.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Condominio

La formazione obbligatoria degli amministratori condominiali

Normativa di riferimento per la formazione degli amministratori di condominio; Esonero dalla formazione iniziale; Incarico di amministrazione in capo a società; Contenuti generali del regolamento sulla formazione degli amministratori di condominio; Requisiti richiesti al responsabile scientifico dei corsi; Requisiti richiesti ai formatori; Svolgimento e contenuti dei corsi (formazione iniziale, aggiornamento periodico, formazione per via telematica, comunicazioni obbligatorie).
A cura di:
  • Stefano Baruzzi

Le modifiche alla legge di riforma del condominio dopo la conversione del D.L. 145/2013 «Destinazione Italia»

Dopo la conversione in legge del D.L. 145/2013 (cosiddetto «Destinazione Italia») avvenuta con la L. 21/02/2014, n. 9, presentiamo un riepilogo aggiornato delle importanti modifiche che questo provvedimento ha introdotto alla L. 220/2012 di riforma della disciplina del condominio negli edifici. Accantonamento di fondi per interventi straordinari; Attività di formazione degli amministratori condominiali; Maggioranze assembleari nelle delibere condominiali per gli interventi finalizzati al risparmio energetico con tabella riepilogativa; Registro di anagrafe condominiale e informazioni sulle condizioni di sicurezza degli edifici; Irrogazione di sanzioni condominiali.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi

La riforma del Condominio: tutte le novità punto per punto

Presentiamo una completa panoramica di tutte le principali novità introdotte dal testo di riforma della disciplina del Condominio negli edifici, recentemente approvato dal Parlamento ed in attesa di essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale; il testo entrerà in vigore 6 mesi dopo la pubblicazione. La consultazione è agevolata da pratiche tabelle di raffronto tra la disciplina ante e post riforma. Ambito di applicabilità della disciplina condominiale e parti comuni dell’edificio, innovazioni e opere su parti di proprietà o uso individuale, opere su parti di proprietà o uso individuale, impianti, scale ed ascensori, amministratore, rendiconto condominiale, assemblea dei condomini, regolamento di condominio, riscossione di contributi, tabelle millesimali, mediazione condominiale, sito web condominiale, altre novità varie.
A cura di:
  • Selene Colasanti
  • Condominio
  • Edilizia e immobili

Lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria in condominio

Premessa; Opere di manutenzione ordinaria (inquadramento, attribuzioni dell’amministratore e dell’assemblea); Opere di manutenzione straordinaria (inquadramento, esempi e differenze tra ambito edilizio e ambito condominiale, attribuzioni dell’amministratore e dell’assemblea; riepilogo); L’urgenza e la notevole entità dei lavori (nozione di intervento urgente, lavori urgenti e obbligo dell’amministratore di riferire in assemblea, nozione di intervento di notevole entità, maggioranze assembleari per lavori urgenti o di notevole entità; Iter amministrativo e aspetti condominiali; Assistenza da parte di un tecnico professionista.
A cura di:
  • Alessandro Gallucci