FAST FIND : NR31301

Deliberaz. G.R. Toscana 16/04/2014, n. 313

Approvazione circolare in merito all’interpretazione del l.r. 42/2000 in rapporto alla l.r. 1/2005 in materia di strutture amovibili posizionate nei campeggi, con riferimento all’impatto sulla disciplina regionale dell’art. 41 comma 4 del decreto legge 69/2013 (convertito con modificazioni in L. 98/2013).
Scarica il pdf completo
1200830 1201668
[Premessa]

LA GIUNTA REGIONALE

Visto l’articolo 2 comma 2 lettera a) della legge regionale 8 gennaio 2009, n.1 (Testo unico in materia di organizzazione e personale), che attribuisce agli organi di direzione politica l’adozione di atti di indirizzo applicativo degli atti normativi;

Vista la legge regionale 23 marzo 2000, n. 42 R (Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo) ed in particolare l’art. 29 comma 2;

Visto il regolamento regionale 23 aprile 2001, n. 18/R (Regolamento di attuazione del Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo) ed in particolare l’art.23 comma 4 e l’art.26 comma 2;

Vista la legge regionale 3 gennaio 2005, n. 1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200830 1201669
Allegato A) Circolare in merito all’interpretazione della l.r.42/2000 in rapporto alla l.r.1/2005 in materia di strutture amovibili posizionate nei campeggi, con riferimento all’impatto sulla disciplina regionale dell’art 41 comma 4 del decreto legge 69/2013 (convertito con modificazioni in L. 98/2013)


La presente circolare risponde alla necessità di chiarire quali siano i profili ordinamentali entro i quali vanno inquadrate le attività dirette all’installazione dei manufatti amovibili destinati all'attività di soggiorno e pernottamento all'interno delle strutture ricettive all’aperto, quali i campeggi; in particolare, si fa riferimento alle strutture installate dai clienti stagionali a corredo della propria roulotte o camper (accessori quali le verande in legno, i telai metallici di supporto ai teloni ombreggianti, i cucinotti) e a quelle installate dal gestore e messe a disposizione dei clienti sprovvisti di mezzi di pernottamento (case mobili).

Le questioni attinenti alle due tipologie di strutture, pur avendo implicazioni comuni, vanno affrontate separatamente:

a) “accessori” dei mezzi di pernottamento

Occorre innanzitutto rilevare che la normativa regionale fa riferimento agli “accessori” unicamente al comma 4 dell’art.23 del Reg. 18/R/2001 (regolamento di attuazione del T.U. sul turismo) ove si stabilisce che “Nei periodi di chiusura della struttura ricettiva, il Comune può autorizzare lo stanziamento [rectius: stazionamento], nelle piazzole e nei parcheggi, dei mezzi di pernottamento di proprietà dei clienti e dei relativi accessori”.

La normativa regionale non contiene una definizione di cosa debba intendersi per “accessori”.

Nel silenzio della norma, occorre pertanto far riferimento all’accezione del termine che è consueta nel contesto socio-economico che gli è proprio, ovvero quello del settore commerciale di vend

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Alberghi e strutture ricettive
  • Finanza pubblica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Edilizia e immobili
  • Provvidenze
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali

Emilia Romagna: riqualificazione urbana nel distretto turistico balneare della costa emiliano-romagnola

La Regione Emilia Romagna rende disponibili 20 milioni di euro per la promozione dell'innovazione del prodotto turistico e della riqualificazione urbana nel Distretto Turistico Balneare della Costa emiliano-romagnola. Sono ammissibili gli interventi i cui lavori, servizi e forniture sono avviati a decorrere dal 01/01/2019 e i contributi sono concessi nella misura massima del 100% della spesa ammissibile per un importo massimo di 10 milioni di euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili

Il credito d’imposta per la ristrutturazione di alberghi e strutture ricettive

Aspetti generali; Aumenti di cubatura; Riparto del credito d’imposta e cumulo con altre agevolazioni; Soggetti beneficiari; Interventi e spese ammissibili (con tabella riepilogativa); Presentazione istanze (con tabella riepilogativa); Fruizione del credito d’imposta; Aspetti pratici.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Edilizia e immobili
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Imposte indirette

Trattamento IVA costruzione, compravendita e locazione di residenze turistico alberghiere

DEFINIZIONE DI RESIDENZA TURISTICO ALBERGHIERA - TRATTAMENTO IVA DELLE RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE (IVA sui contratti di appalto per la costruzione; IVA sulle compravendite; IVA sulle locazioni; Differenza fra locazione ed altre prestazioni di servizi) - DETRAIBILITÀ DELL’IVA SU COSTRUZIONE, ACQUISTO O RISTRUTTURAZIONE.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Titoli abilitativi
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Infrastrutturazione digitale degli edifici e marchio “Edificio predisposto alla banda larga”

CONTESTO NORMATIVO - L’ETICHETTA “EDIFICIO PREDISPOSTO ALLA BANDA LARGA” - RIFERIMENTI TECNICI PER PROGETTISTI E INSTALLATORI - INFRASTRUTTURA FISICA E COLLEGAMENTO A “EDIFICI PREDISPOSTI” (Utilizzo condiviso delle infrastrutture fisiche; Coordinamento delle opere sulle infrastrutture fisiche; Semplificazioni procedurali per le richieste di utilizzazione di suolo pubblico; Infrastrutturazione fisica interna all'edificio ed accesso).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia e immobili
  • Compravendita e locazione

La disciplina dei contratti di locazione a canone concordato ai sensi della L. 431/1998

PREMESSA - I CONTRATTI A CANONE CONCORDATO AI SENSI DELLA L. 431/1998 (Condizioni per la stipula dei contratti agevolati, transitori e per studenti universitari; Criteri per la determinazione del canone di locazione nella contrattazione territoriale; Condizioni e modalità per la stipula di contratti di locazione di natura transitoria; Condizioni e modalità per la stipula di contratti di locazione per studenti universitari; Indicazioni per i contratti da stipularsi in assenza degli accordi locali) - AGEVOLAZIONI FISCALI (Determinazione del reddito imponibile nei contratti di locazione; Riduzione del reddito imponibile per i contratti stipulati ai sensi del D.M. 16/01/2017; Riduzione dell’aliquota in caso di opzione per la c.d. “cedolare secca”; Riduzione delle imposte d’atto; Riduzione dell’aliquota IMU e TASI; Detrazioni per i conduttori; Necessità dell’attestazione ai fini delle agevolazioni fiscali).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Standards
  • Urbanistica

Veneto, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo

  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Abruzzo, recupero sottotetti: proroga al 31/12/2019

13/06/2019

12/06/2019

01/05/2019