FAST FIND : NN12894

Risoluz. Ag. Entrate 09/04/2014, n. 37/E

Consulenza giuridica – Uffici dell’Amministrazione finanziaria Piani urbanistici particolareggiati - Obbligo di denuncia ex art. 19 DPR 26 aprile 1986, n. 131 in caso di mancata utilizzazione edificatoria e/o cessione prima del quinquennio.
Scarica il pdf completo
1199539 1620113
[Premessa]


Con la richiesta di consulenza g

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1199539 1620114
Quesito

La Direzione Provinciale di …, con nota del …, ha chiesto di conoscere un parere circa la corretta applicazione della normativa concernente l'eventuale irrogazione di sanzioni per la mancata utilizzazione edificatoria di terreni soggetti a piani particolareggiati nei cinque anni successivi all'acquisto agevolato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1199539 1620115
Soluzione interpretativa prospettata

Detta Direzione Provinciale ritiene, diversamente dalle richiamate istruzioni fornite dalla Direzione Regionale, che, nel caso di rivendita nel quinquennio dell'area inedificata, nessun obbligo di denuncia ex articolo 19 del decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131 Rdovrebbe incombere a carico del contribuente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1199539 1620116
Parere dell’Agenzia delle Entrate

La questione posta all'attenzione della scrivente concerne l'eventuale irrogazione di sanzioni nelle seguenti ipotesi di decadenza dal regime fiscale agevolato dei piani urbanistici particolareggiati:

1) mancata utilizzazione edificatoria dei terreni nei cinque anni successivi alla registrazione dell'atto di acquisto;

2) alienazione dell'immobile prima del termine quinquennale.

La norma di riferimento è l'art. 1, comma 25 della Legge 24 dicembre 2007, n. 244 R(modificato dall'art. 2, comma 23, del D.L. 29 dicembre 2010, n. 225, convertito con modificazioni, dalla Legge 22 febbraio 2011, n. 10 e dall'art. 6, comma 6, del D.L. 31 agosto 2013, n. 102, convertito con modificazioni, dalla Legge 28 ottobre 2013, n. 124) che ha inserito all'art. 1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Trattamento fiscale delle convenzioni urbanistiche e degli atti conseguenti

Edilizia economica e popolare e insediamenti produttivi; Edilizia convenzionata; Permanenza in vigore delle agevolazioni; Tipologie di atti rientranti nell’agevolazione (in generale, piani di lottizzazione ad iniziativa privata, assenza di consorzio tra colottizzanti, irrilevanza titolo di acquisizione delle aree e assenza di esproprio, atti di ridistribuzione immobiliare, trasformazione diritto di superficie in piena proprietà, cessione opere a scomputo, asservimento di area a parcheggio); Requisiti soggettivi ed oggettivi per l’applicazione del regime di favore; Altre agevolazioni soppresse dal 01/01/2014 (immobili compresi in piani urbanistici particolareggiati e in piani di recupero).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Fisco e Previdenza

Determinazione del valore dei diritti di usufrutto, uso e abitazione con esempi

In questo articolo sono illustrate le modalità per calcolare il valore del diritto di usufrutto (e conseguentemente della nuda proprietà) - nonché del diritto di uso o di abitazione di un immobile - che sia previsto con durata vitalizia o con durata determinata, con esempi di calcolo. Sono altresì illustrate le modalità per il calcolo del valore di rendite e pensioni, a tempo indeterminato, vitalizie o a tempo determinato. Aggiornamento al D.M. 13/12/2017 (saggio di interesse legale dal 2018) e al D.M. 20/12/2017 (nuovi coefficienti).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Imposte indirette

Le agevolazioni prima casa sugli atti di trasferimento immobiliare

Tipologia di immobili; ubicazione degli immobili; requisiti soggettivi dell’acquirente; trasferimenti per successione o donazione; pertinenze; aliquote di imposta applicabili al trasferimento e calcolo della base imponibile; cause di decadenza dall’agevolazione; termini per l’accertamento da parte delle entrate. AGG. Risoluzione Agenzia Entrate 19/12/2017, n. 154/E.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Locazioni immobili strumentali: legittima la doppia tassazione IVA e imposta di registro (Corte UE C-549/16)

Con l’ordinanza 12/10/2017, causa C-549/16, la Corte di giustizia europea si è pronunciata con riferimento all'ammissibilità dell’assoggettamento dei contratti di locazione di beni strumentali sia all'imposta di registro che all'imposta sul valore aggiunto (IVA). Nella ordinanza vengono, tra l’altro, forniti interessanti chiarimenti sulle caratteristiche essenziali dell’IVA desunti dalla giurisprudenza europea.
A cura di:
  • Angela Perazzolo

Compravendite e locazioni immobiliari: prontuario operativo delle imposte indirette (IVA, registro, ipotecaria e catastale)

Analizziamo il regime di tassazione ai fini dell’IVA, dell’Imposta di registro e delle imposte ipotecaria e catastale di tutte le operazioni di compravendita e di locazione di immobili, con taglio prettamente operativo e semplificando i vari regimi applicabili in comode tabelle sinottiche che consentono di identificare rapidamente la tassazione applicabile. Fabbricati abitativi, strumentali e terreni. Disciplina delle casistiche particolari: immobili in costruzione, agevolazioni ancora applicabili dopo il 2014, pertinenze e box auto, appartamenti e case per le vacanze, sublocazioni. Applicazione del reverse charge; determinazione della base imponibile e accertamenti fiscali; moltiplicatori catastali aggiornati. Rinvio ad ulteriori approfondimenti.
A cura di:
  • Dino de Paolis

16/02/2018

15/02/2018

13/02/2018

09/02/2018

07/02/2018