FAST FIND : NR31205

L. R. Puglia 07/04/2014, n. 10

Nuova disciplina per l’assegnazione e la determinazione dei canoni di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 15/12/2014, n. 50
- L.R. 29/12/2017, n. 67
Scarica il pdf completo
1198892 4386226
Capo I - Finalità e ambito di applicazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386227
Art. 1 - Finalità

1. La Regione Puglia riconosce e promuove il diritto all’abitazione mediante politiche abitative volte a soddisfare il fabbisogno delle famiglie e delle persone meno abbienti e di particolari categorie sociali.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386228
Art. 2 - Ambito di applicazione

1. Le norme della presente legge si applicano agli alloggi residenziali di proprietà pubblica o in gestione di enti pubblici, se realizzati o recuperati da enti pubblici, a totale carico o con il concorso o contributo dello Stato, delle Regioni o Province o dei Comuni ovvero acquistati, realizzati o recuperati da enti pubblici non economici per le finalità sociali proprie dell’edilizia residenziale pubblica. Le norme della presente legge si applicano, altresì, agli alloggi residenziali di prop

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386229
Capo II - Assegnazione alloggi
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386230
Art. 3 - Requisiti per l’assegnazione

1. Può conseguire l’assegnazione di un alloggio di edilizia residenziale pubblica:

a) chi ha la cittadinanza italiana. Il cittadino straniero è ammesso in conformità a quanto previsto dall’articolo 40 del testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, emanato con decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, come modificato dall’articolo 27, comma 1, della legge 30 luglio 2002, n. 189 (Modifica alla normativa in materia di immigrazione e di asilo);

b) chi ha la residenza anagrafica o attività lavorativa esclusiva o principale nel comune o in uno dei comuni compresi nell’ambito territoriale cui si riferisce il bando di concorso, salvo che si tratti di lavoratori destinati a pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386231
Art. 4 - Procedimento di assegnazione

1. Il comune assegna gli alloggi di edilizia residenziale pubblica disponibili sul proprio territorio mediante bando pubblico. Più comuni hanno la facoltà di assegnare detti alloggi in forma associata emanando un bando pubblico sovracomunale.

2. Il bando è adottato con cadenza almeno quadriennale, previa concertazione con le organizzazioni sindacali confederali e quelle degli inquilini e assegnatari maggiormente rappresentative sul territorio. In caso di mancato rispetto di tale termine da parte di un comune sul cui territorio insistano alloggi disponibili o in corso di costruzione, all’emanazione del bando provvede l’ente gestore territorialmente competente, previa diffida della Regione e con oneri a carico del comune.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386232
Art. 5 - Punteggi

1. I punteggi da attribuire ai concorrenti sono quelli da a1) ad a16). È facoltà dei comuni, mediante approvazione di apposito regolamento, modificare i punteggi per renderli maggiormente aderenti alle specifiche condizioni socioeconomiche e abitative locali, di concerto con le organizzazioni sindacali confederali e quelle degli inquilini e degli assegnatari presenti sul territorio.

a1) reddito del nucleo familiare, determinato con le modalità di cui all’articolo 21 della legge 457/1978, non superiore ai seguenti limiti:

a) inferiore ad una pensione sociale: punti 4;

b) inferiore ad una pensione minima INPS: punti 3;

c) inferiore ad una pensione minima INPS più una pensione sociale: punti 2;

a2) nucleo familiare composto:

a) da 3 a 4 unità: punti 1;

b) da 5 a 6: punti 2;

c) da 7 ed oltre: punti 3;

a3) un componente con uno o più minori a carico: punti 2;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386233
Art. 6 - Accertamento del reddito

1. Il reddito di cui di cui all’articolo 3, comma 1, lettera e), è dichiarato dal richiedente e accertato nelle forme di legge. Tale dichiarazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386234
Art. 7 – Aggiornamento delle graduatorie di assegnazione

1. È facoltà dei comuni, sulla base delle specifiche condizioni locali,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386235
Art. 8 - Verifica dei requisiti prima dell’assegnazione

1. Prima dell’assegnazione degli alloggi è verificata la permanenza dei requisiti previsti per l’assegnazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386236
Art. 9 - Disponibilità degli alloggi da assegnare

1. Ogni ente proprietario o gestore di alloggi cui si applicano le disposizioni della presente legge è tenuto a comunicare al comune territorialmente competente l’ele

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386237
Art. 10 - Assegnazione e standard dell’alloggio

1. L’assegnazione in locazione semplice degli alloggi agli aventi diritto è effettuata dal responsabile dell’ufficio competente del comune.

2. È adeguato l’alloggio la cui superficie utile, determinata seco

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386238
Art. 11 - Scelta e consegna degli alloggi

1. Il comune, di intesa con l’ente gestore, entro trenta giorni dalla data di comunicazione di cui all’articolo 9, dà notizia agli aventi diritto dell’avvenuta assegnazione, indicando il giorno e il luogo per la scelta dell’alloggio.

2. La scelta dell’alloggio, nell’ambito di quelli individuati secondo lo standard abitativo di cui all’articolo 10, è effettuata dall’assegnatario o da suo delegato tra quelli proposti.

3. In caso di mancata presentazione, l’assegnatario decade dal diritto di scelta.

4. Gli assegnatari scelgono gli alloggi nell’ordine di precedenza stabilito dalla graduatoria nel rispetto comunque dei parametri di cui all’articolo 10, comma 2.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386239
Art. 12 - Riserva di alloggi per situazioni di emergenza abitativa

“1. In deroga ai programmi di intervento già approvati, la Giunta regionale, su proposta degli enti proprietari degli alloggi, può riservare un’aliquota non superiore al 25 per cento degli alloggi compresi in detti programmi, al fine di provvedere alla sistemazione abitativa di nuclei familiari in dipendenza di sopraggiunte necessità, quali:”N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386240
Art. 13 - Subentro nella domanda di assegnazione

1. In caso di decesso dell’aspirante assegnatario o dell’assegnatario, subentrano rispettivamente nella domanda e nell’assegnazione i componenti del nucleo familiare come definito al comma 3 dell’articolo 3 e secondo l’ordine ivi indicato.

2. L’ampliamento stabile del nucleo familiare entro il primo grado di parentela è ammissibile ai fini della presente legge qualo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386241
Art. 14 - Accertamento periodico del reddito

1. Gli Enti gestori aggiornano la situazione reddituale degli assegnatari con cadenza

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386242
Art. 15 - Morosità nel pagamento del canone

1. La morosità superiore a tre mesi nel pagamento del canone di locazione è causa di risoluzione del contratto, con conseguente decadenza dall’assegnazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386243
Art. 16 - Annullamento dell’assegnazione

1. L’annullamento dell’assegnazione è disposto con provvedimento del comune competente nei seguenti casi:

a) per assegnazione avvenuta in contrasto con le norme vigenti al momento dell’assegnazione medesima;

b) per as

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386244
Art. 17 - Decadenza dall’assegnazione

1. La decadenza dall’assegnazione viene dichiarata dal comune, anche su proposta dell’ente gestore, nei casi in cui l’assegnatario:

a) non occupi l’alloggio nel termine indicato all’atto della consegna di cui all’articolo 11;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386245
Art. 18 - Modalità di decadenza in caso di superamento del reddito

1. La qualità di assegnatario è riconosciuta anche a colui che, nel corso del rapporto, superi il limite di reddito previsto per l’assegnazione di cui all’articolo 3, comma 1, lettera e), fino a un massimo pari al doppio di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386246
Art. 19 - Risoluzione del contratto in caso di morosità

1 L’ente gestore, con provvedimento contenente il termine per il rilascio dell’immobile, procede alla risoluzione del contratto in ca

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386247
Art. 20 - Occupazione e cessioni illegali degli alloggi

1. L’occupazione o la cessione senza titolo degli alloggi di cui alla presente legge comporta l’esclusione da ogni ulteriore assegnazione. L’ente gestore degli alloggi, con proprio provvedimento, dispone il rilascio di quelli occupati o ceduti senza titolo dandone comunicazione, ove necessario, al comune dove gli stessi sono ubicati, agendo per il recupero dei canoni di locazione e dei servizi nei confronti dell’assegnatario, o del legittimo subentrante nell’assegnazione, che ha ceduto a terzi l’alloggio a suo tempo assegnato.

2. In deroga a quanto disposto dal comma 1, “i comuni”

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386248
Capo III - Canoni alloggi edilizia residenziale pubblica
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386249
Art. 21 - Determinazione del canone

1. Il canone di locazione è stabilito nella misura del 3,85 per cento del valo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386250
Art. 22 - Superficie convenzionale

1. La superficie convenzionale è data dalla somma dei seguenti elementi:

a) l’intera superficie dell’unità immobiliare;

b) il 50 per cento della superficie delle autorimesse singole;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386251
Art. 23 - Costo unitario di produzione

1. Il costo unitario di produzione è determinato dai seguenti moltiplicatori:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386252
Art. 24 - Costo base di produzione

1. Per gli alloggi ultimati e assegnati alla data di entrata in vigore della presente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386253
Art. 25 - Tipologia

1. In relazione alla tipologia si fa riferimento alla categoria catastale con i coefficienti risultanti dalla tabella seguente:

a) 2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386254
Art. 26 - Classe demografica dei Comuni

1. In relazione alla classe demografica si applicano i seguenti coefficienti:

a) 1,20 per gli immobili siti in comuni con popolazione super

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386255
Art. 27 - Ubicazione

1. In relazione all’ubicazione, i comuni con popolazione superiore a 20 mila abitanti, entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, provvedono a ripartire il territorio comunale in zone alle quali si applicano i seguenti coefficienti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386256
Art. 28 - Vetustà

1. In relazione alla vetustà si applica un coefficiente di degrado per ogni anno decorrente dal sesto anno successivo a quello di costruzione dell’immobile e stabilito nel modo segue

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386257
Art. 29 - Stato di conservazione e manutenzione

1. In relazione allo stato di conservazione e manutenzione dell’immobile si applicano i seguenti coefficienti:

a) 1,00 se lo stato è normale;

b) 0,80 se lo stato è mediocre;

c) 0,60 se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386258
Art. 30 - Criteri per la determinazione del canone di locazione in base a fasce di reddito

1. I criteri per la determinazione del canone di locazione sono determinati come segue:

a) 15 per cento per gli assegnatari con reddito annuo complessivo del nucleo familiare, derivante esclusivamente da pensione, non superiore all’importo di una pensione minima INPS per la generalità dei lavori aumentato dell’importo di una pensione sociale;

b) 33 per cento per gli assegnatari con reddito annuo compless

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386259
Art. 31 - Destinazione del canone di locazione

1. Il canone di locazione degli alloggi di cui alla presente legge è diretto a compensare i costi di amministrazione, di gestione e di manutenzione, nonché a consentire il recupero di un

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386260
Art. 32 - Aggiornamento del canone sociale

1. Il canone di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica aggiornato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386261
Art. 33 - Fondo sociale

1. L’ente gestore istituisce, secondo le modalità stabilite dalla Giunta regionale, un fondo sociale da utilizzarsi per la corresponsione di contributi agli assegnatari che non siano in grado di sostenere l’onere per il pagamento del canone di locazione e per il rimborso dei serviz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386262
Capo IV - Norme per la gestione e autogestione degli alloggi
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386263
Art. 34 - Autogestione degli alloggi e dei servizi

1. Gli enti gestori attivano le autogestioni da parte degli assegnatari degli alloggi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386264
Art. 35 - Modalità di autogestione dei servizi

1. Fino al momento dell’effettivo funzionamento delle autogestioni, gli assegnatari rimborsano agli enti gestori i costi diretti e indiretti dei servizi erogati con acconti mensili e conguagli annuali su rendiconto redatto dall’ente, che deve essere presentato nel termine massimo di centottanta giorni.

2. L’ente gestore, qualora l’autogestione non vi provveda diretta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386265
Art. 36 - Attività in amministrazione condominiale

1. È fatto divieto agli enti gestori di iniziare o di proseguire l’attività di amministrazione negli stabili ceduti in proprietà integralmente o in parte. L’ente gestore promuove gli atti preliminari per la costituz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386266
Art. 37 - Partecipazione dell’utenza

1. I comuni e gli enti gestori concedono, mediante convenzione, l’uso di strumenti e spazi agli utenti, alle loro associazioni e alle organizzazioni sindacali, per lo svolgimento delle attività connesse al presente capo.

2. Per favorire la par

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386267
Capo V - Mobilità negli alloggi di edilizia residenziale pubblica
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386268
Art. 38 - Programma della mobilità

1. Per eliminare le condizioni di sottoutilizzazione o sovraffollamento degli alloggi pubblici e di disagio abitativo di carattere sociale, oltre che favorire l’attuazione dei programmi di cessazione autorizzati ai sensi della vigente normativa, nonché di programmi di riqualificazione del patrimonio, sentite le organizzazioni sindacali confederali, degli inquilini e assegnatari e attivate le forme di partecipazione e di i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386269
Art. 39 - Domande e criteri di mobilità

1. Le domande degli assegnatari richiedenti il cambio di alloggio sono indirizzate al comune. Esse devono contenere le motivazioni della richiesta e i dati anagrafici e reddituali del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386270
Art. 40 - Graduatorie per la mobilità

1. La graduatoria degli aspiranti al cambio di alloggio è approvata dal comune, inserendo, ove accolte, le proposte per la mobilità formulate dagli enti gestori.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386271
Art. 41 - Norme per la gestione della mobilità

1. Nell’attuazione del programma di mobilità il comune e l’ente gestore favoriscono la scelta della zona di residenza da parte dell’assegnatario ovvero la permanenza nello stesso quartiere, garantendo altresì il miglioramento o il mantenimento delle precedenti co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386272
Capo VI - Commissione provinciale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386273
Art. 42 - Commissione provinciale di edilizia residenziale pubblica

1. In ogni comune sede di ente di gestione “o di sua sede operativa prevista dalla legge regionale 20 maggio 2014, n. 22 (Riordino delle funzioni amministrative in materia di edilizia residenziale pubblica e sociale e riforma degli enti regionali operanti nel settore)”N5 è costituita una commissione competente a esprimere pareri sulla graduatoria provvisoria, nonché a esprimere pareri avverso l’annullamento dell’assegnazione, la decadenza dall’assegnazione e i provvedimenti di mobilità.

2. La Commissione, nominata con provvedimento della Giunta regionale, è composta da:

a) un rappresentante regionale con qualifica dirigenzial

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386274
Capo VII - Norme finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386275
Art. 43 - Relazione annuale dell’ente gestore

1. L’ente gestore redige e pubblica sul proprio sito istituzionale una relazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386276
Art. 44 - Abrogazioni

1. Sono abrogati:

a) la legge regionale 20 dicembre 1984, n. 54 (Norme per l’assegnazione e la determinazione dei canoni di locazione degli alloggi di edilizia re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1198892 4386277
Art. 45 - Clausola valutativa

1. A partire dal secondo anno solare successivo alla data di entrata in vigore della presente legge, la Giunta regionale trasmette al Consiglio regionale oppure alla competente Commissione consiliare, entro il 30 giugno di ogni anno, una relazione sul suo stato di attuazione e sugli effetti prodotti. La relazione in particolare contiene dati e informazioni in merito a:

a) numero degli alloggi assegnati;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia residenziale
  • Compravendita e locazione
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Emilia Romagna: bando Housing sociale 2019

Bando da 5 milioni di euro per sperimentare soluzioni abitative innovative e agevolare l'accesso alla proprietà e alla locazione per la prima casa. La misura è rivolta a cooperative e imprese costruttrici per completare nuovi appartamenti e recuperare quelli più vecchi. Con il progetto si affronta il tema dell'emergenza abitativa e si promuovono interventi di riqualificazione attraverso il recupero di vecchi edifici, anche sul piano dell'efficienza energetica e sismica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Guida alla "Cedolare secca" sulle locazioni

PREMESSA E QUADRO NORMATIVO; NATURA, PRESUPPOSTI E AMBITO DI APPLICAZIONE (Natura della Cedolare secca; Tributi sostituiti dalla Cedolare secca; Ambito soggettivo e oggettivo di applicazione; Applicazione in relazione ad uno solo dei comproprietari/contitolari; Precisazioni sulla figura del conduttore; Unità immobiliari di proprietà condominiale; Contratti di durata inferiore a 30 giorni nell’anno; Locazione di più immobili con lo stesso contratto; Locazione di solo una o più porzioni di unità abitative; Applicazione alle pertinenze; Sublocazioni, immobili all’estero e terreni) - LOCAZIONI CONCLUSE TRAMITE AGENZIE IMMOBILIARI - ALIQUOTE DELLA CEDOLARE SECCA (ORDINARIA E AGEVOLATA) - ESERCIZIO DELL’OPZIONE ED EVENTUALE REVOCA, CONSEGUENZE (Esercizio dell’opzione per la Cedolare secca ed eventuale revoca; Comunicazione preventiva al conduttore e rinuncia agli aggiornamenti del canone; Effetti dell’opzione ed ipotesi di pluralità di locatori) - CALCOLI DI CONVENIENZA (Variabili da considerare; Esempio pratico; Calcolo del reddito ai fini di benefici fiscali in caso di Cedolare secca; Cedolare secca e applicazione di altre detrazioni e deduzioni fiscali) - CASI PARTICOLARI CHIARITI DALL’AGENZIA DELLE ENTRATE (Trasferimento di immobile locato in ipotesi di successione, donazione o cessione; Comproprietario non risultante dal contratto di locazione).
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Compravendita e locazione

Compravendita di immobili e cessioni di cubatura

LA FASE DELLE TRATTATIVE PER L’ACQUISTO DI UN IMMOBILE (Usuali accertamenti da eseguire nel corso delle trattative preliminari; Eventuale incarico ad agente immobiliare; Proposta irrevocabile di acquisto) - IL CONTRATTO PRELIMINARE DI VENDITA DELL’IMMOBILE (C.D. “COMPROMESSO”) (Finalità e contenuti del preliminare immobiliare; Eventuale trascrizione e/o registrazione del preliminare; Scoperta di vizi di carattere giuridico o di fatto dopo la stipula del preliminare; Preliminare di vendita di immobile altrui; Rifiuto della banca di concedere il mutuo necessario all’acquirente; Il c.d. “preliminare di preliminare”) - IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA DI IMMOBILI (Nozione ed elementi essenziali; Acquisto da parte di soggetti coniugati in regime di comunione dei beni; Compravendita stipulata per atto pubblico (rogito notarile); Documenti necessari per procedere alla stipula del rogito; Indicazione del prezzo della compravendita e criterio del c.d. “prezzo valore”; Agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa) - VIZI DELL’IMMOBILE OGGETTO DI COMPRAVENDITA - RESPONSABILITÀ DEL COSTRUTTORE E DEL VENDITORE (Differenza tra responsabilità del costruttore-venditore e del venditore; Tutela degli acquirenti di immobili da costruire; Garanzia per rovina e difetti di cose immobili (art. 1669 del Codice civile)) - LE AZIONI A TUTELA DELL’ACQUIRENTE - COMPRAVENDITA DI IMMOBILE TOTALMENTE O PARZIALMENTE ABUSIVO (Assenza o totale difformità dal titolo edilizio; Difformità parziale dal titolo edilizio) - GLI ONERI CONDOMINIALI IN CASO DI VENDITA IMMOBILIARE - LA VENDITA DI IMMOBILI DA COSTRUIRE - LA CESSIONE DI CUBATURA - IL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA VENDITA - C.D. “RENT TO BUY”.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Compravendita e locazione
  • Edilizia e immobili

Conseguenze della mancanza dell’agibilità sui contratti di compravendita e locazione

PREMESSA - COMPRAVENDITE E PRELIMINARI DI COMPRAVENDITA DI IMMOBILI (Compravendita di immobili; Contratto preliminare (compromesso); Agibilità conseguita tramite Segnalazione certificata; Agibilità come ufficio e compravendita di abitazione) - LOCAZIONI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Compravendita e locazione

Tutela degli acquirenti di immobili da costruire

NORMATIVA DI RIFERIMENTO E ENTRATA IN VIGORE - AMBITO DI APPLICAZIONE (Immobili ai quali si applica la normativa; Soggetti coinvolti nell'applicazione del sistema delle garanzie; Tipologie contrattuali interessate dalla disciplina) - LE GARANZIE A FAVORE DEGLI ACQUIRENTI (Garanzia fideiussoria; Polizza assicurativa dell’immobile) - I CONTENUTI OBBLIGATORI DEL CONTRATTO PRELIMINARE - IL FONDO DI SOLIDARIETÀ PER GLI ACQUIRENTI - ALTRE DISPOSIZIONI, MODIFICHE ALLA DISCIPLINA DEL FALLIMENTO.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Patrimonio immobiliare pubblico

Locazione immobili pubblici: blocco adeguamento ISTAT dei canoni

  • Compravendita e locazione
  • Provvidenze
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia e immobili
  • Protezione civile

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Mutui e finanziamenti immobiliari
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia residenziale

Valle D'Aosta, politiche abitative: domanda di mutuo