15 ago 2018

FAST FIND : SC504

Ultimo aggiornamento
04/04/2014

RAEE: applicazione D. Leg.vo 49/2014 a tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche

A far data dal 15/08/2018 le disposizioni di cui al D. Leg.vo 14/03/2014, n. 49, recante "Attuazione della direttiva 2012/19/UE sui rifi uti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)", si applicano a tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche, come classificate nelle categorie dell’Allegato III ed elencate a titolo esemplificativo nell’Allegato IV.
In precedenza, fino al 14/08/2018, il decreto è applicabile unicamente alle apparecchiature elettriche ed elettroniche rientranti nelle categorie di cui all’Allegato I ed elencate a titolo esemplificativo all’Allegato II.

Dalla redazione

RAEE, recepimento Direttiva 2012/19/UE (D. Leg.vo 49/2014): applicazione ai pannelli fotovoltaici

Pubblicato in Gazzetta il Decreto di recepimento della Direttiva 2012/19/UE, che riordina e completa il quadro normativo in materia. Applicazione estesa a tutte le AEE dal 2018 salvo applicazione immediata ai pannelli fotovoltaici. Il GSE tratterrà dai meccanismi incentivanti una quota a copertura dei costi di gestione dei rifiuti derivanti dai pannelli fotovoltaici, secondo modalità da stabilire.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE): D. Leg.vo n. 49/2014

Recepita la Direttiva n. 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE). Nuova disciplina sulla gestione dei tecno-rifiuti.
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese

Apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE): restrizioni all’uso di sostanze pericolose

Il D. Leg.vo 27/2014, che recepisce la Direttiva 2011/65/UE dettando le restrizioni dell’uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) in sostituzione di quelle contenute nel D. Leg.vo 151/2005. Possibilità di commercializzare fino al 22/07/2019 le AEE conformi alla vecchia normativa. Esclusi i pannelli fotovoltaici installati da professionisti qualificati. AGGIORNAMENTO MARZO 2017: D.M. 03/03/2017 che modifica le restrizioni alle sostanze pericolose.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), restrizione sull’uso di sostanze pericolose: D. Leg.vo n. 27/2014

Recepita la Direttiva n. 2011/65/UE sull’uso di alcune sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche. Sostituito l’articolo 5 e l’allegato 5 del D. Leg.vo n. 151/2005 e stabilita una disciplina transitoria per le AEE che, pur non conformi alla nuova regolamentazione, possono continuare ad essere messe sul mercato fino al 22/07/2019.
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione

Richiesta finanziamento interventi di bonifica amianto edifici pubblici (termine finale bando 2017)

  • Tracciabilità
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

SISTRI: sanzioni per omessa iscrizione e omesso pagamento

  • Rifiuti
  • Tracciabilità
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

SISTRI: applicazione sistema sanzionatorio

  • Rifiuti
  • Modello unico dichiarazione ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Presentazione del MUD (Modello unico di dichiarazione ambientale)

22/11/2017

10/11/2017

24/10/2017