FAST FIND : NE387

Dir. UE 07/09/2005, n. 36

DIRETTIVA 2005/36/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 7 settembre 2005 relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali.

Testo aggiornato con le modifiche introdotte da:
- Direttiva 2006/100/CE del Consiglio del 20 novembre 2006
- Regolamento (CE) n. 1430/2007 della Commissione del 5 dicembre 2007
- Regolamento (CE) n. 755/2008 della Commissione del 31 luglio 2008
- Regolamento (CE) n. 1137/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 ottobre 2008
- Regolamento
(CE) n. 279/2009 della Commissione del 6 aprile 2009
- Regolamento (UE) n. 213/2011 della Commissione del 3 marzo 2011
- Regolamento (UE) n. 623/2012 della Commissione dell'11 luglio 2012
- Direttiva 2013/25/UE del Consiglio del 13 maggio 2013
- Direttiva 2013/55/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 novembre 2013
- Decisione delegata (UE) 2016/790 della Commissione del 13 gennaio 2016
- Decisione delegata (UE) 2017/2113 della Commissione dell’11 settembre 2017
- Rettifica, GU L 271, 16/10/2007
- Rettifica, GU L 093, 04/04/2008
- Rettifica, GU L 305, 24/10/2014
- Rettifica, GU L 177, 08/07/2015.

Dalla redazione

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Professioni
  • Impresa, mercato e concorrenza

La Tessera professionale europea: che cosa è, come richiederla

Con il recepimento della Direttiva 2013/55/UE (D. Leg.vo 15/2016) prende il via la Tessera professionale europea, certificato elettronico che facilita lo spostamento dei professionisti nei vari stati dell’Unione Europea. Si applica inizialmente solo ad alcune professioni tra le quali quella di Agente immobiliare, ne è prevista in un secondo tempo l’estensione ad altre professioni tra cui quella di Ingegnere. Che cosa è, come funziona, come richiederla.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Professioni

Professioni regolamentate: Direttiva n. 2013/55/UE

Semplificate le norme per il riconoscimento delle qualifiche professionali e la mobilità all’interno dell’UE. La tessera elettronica professionale sarà un «passaporto» per svolgere attività professionali in tutti gli Stati dell’Unione europea.
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Professioni

Il riconoscimento delle qualifiche professionali in ambito UE e la Tessera professionale europea

Questo articolo illustra in sintesi le previsioni del D. Leg.vo 206/2007, sul riconoscimento in Italia delle qualifiche professionali conseguite in altri Stati membri dell’UE, come modificato dal successivo D. Leg.vo 15/2016 che ha introdotto, tra l’altro, le norme sulla cosiddetta “Tessera professionale europea”. Sono trattate le disposizioni generali e procedurali e quelle concernenti lo specifico riconoscimento delle qualifiche professionali di Architetto nonché di Ingegnere (su cui è stato emanato il D.M. 03/12/2014, n. 200) e di Perito industriale e Perito industriale laureato (su cui è stato emanato il D.M. 15/04/2016, n. 68). Viene poi fornita una breve informativa pratica su cosa è la Tessera professionale europea e cosa fare per richiederla.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Prevenzione Incendi
  • Professioni
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Certificazioni e procedure

Competenze, requisiti e formazione dei professionisti antincendio

PREMESSA; COMPETENZE, SOGGETTI AUTORIZZATI E REQUISITI (Competenze riservate ai professionisti antincendio; Requisiti per l’iscrizione negli elenchi) - CORSI DI FORMAZIONE, PROGRAMMI, ENTI FORMATORI, ESONERI (Corsi di specializzazione ed enti formatori; Articolazione e programmi dei corsi; Esonero dalla frequenza del corso base di specializzazione; Richieste di iscrizione negli elenchi) - AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO E CONSEGUENZE IN CASO DI MANCANZA (Mantenimento dell’iscrizione e corsi di aggiornamento; Soggetti iscritti agli elenchi alla data di entrata in vigore dal D. Min. Interno 05/08/2011; Cancellazione nominativo dagli elenchi - Conseguenze; Periodo di sospensione in caso di mancato aggiornamento; Controlli) - CONFERIMENTO DI INCARICHI A FUNZIONARI TECNICI DELLA P.A. - TABELLA RIEPILOGATIVA E DIFFERENZE CON LA NORMATIVA PRECEDENTE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Energia e risparmio energetico
  • Certificazione energetica
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Professioni

Certificazione energetica degli edifici (attestazione della prestazione energetica)

CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI, APE E AQE (Generalità; Normativa di riferimento; Durata temporale dell’APE; Forma di rilascio dell’APE e deposito in regione; APE per singola unità immobiliare o per singolo edificio; Esclusioni) - L’APE E L’AQE NEGLI INTERVENTI EDILIZI E NEGLI EDIFICI PUBBLICI (Interventi edilizi; Edifici pubblici ed aperti al pubblico; L’APE NEI TRASFERIMENTI E NELLE LOCAZIONI IMMOBILIARI (Obbligo di produrre e mettere a disposizione l’APE; Obbligo di allegare l’APE ai contratti e clausola da inserire; Obbligo di indicare la prestazione energetica negli annunci commerciali; Riepilogo degli obblighi e degli atti/contratti cui si applicano) - SOGGETTI ABILITATI ALLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI (Premessa; Tecnici abilitati senza necessità di frequentare corsi di formazione; Tecnici abilitati tramite la frequenza di corsi di formazione; Casistica esemplificativa; Corsi di formazione; Requisiti di imparzialità e indipendenza dei certificatori energetici; MONITORAGGIO E CONTROLLI, SANZIONI (Monitoraggio e controlli, banche dati; Sanzioni per il certificatore energetico; Sanzioni per il direttore dei lavori; Sanzioni per il costruttore o il proprietario ; Sanzioni per le parti nei contratti di trasferimento o locazione) - CONTENUTI E MODALITÀ DI REDAZIONE DELL’APE (Contenuti dell’Attestato di prestazione energetica e informazioni presenti; Classi energetiche degli edifici; Procedure e metodi per determinare la prestazione energetica - Software applicativi) - PROCEDURA OPERATIVA PER COMMITTENTE E CERTIFICATORE ENERGETICO (Nomina del certificatore energetico; Informativa da parte del certificatore; Modalità di svolgimento della prestazione da parte del certificatore; Servizi del certificatore energetico: compiti, obblighi e responsabilità del professionista).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Professioni

Bolzano: aggiornamento obbligatorio installatori impianti FER

  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Certificazione energetica
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Professioni

Puglia: obbligo di formazione dei certificatori energetici

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Professioni
  • Energia e risparmio energetico

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine

  • Energia e risparmio energetico
  • Professioni
  • Impiantistica
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative

Trento, aggiornamento degli installatori di impianti energetici da fonti rinnovabili

  • Impiantistica
  • Professioni
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico

Piemonte, formazione installatori impianti alimentati da FER: scadenza e proroga termine