FAST FIND : NN12665

Risoluz. Ag. Entrate 14/01/2014, n. 8/E

Consulenza giuridica – Residenze turistico-alberghiere – Prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto stipulati per la costruzione – Cessioni – Locazioni – Trattamento ai fini IVA.
Scarica il pdf completo
1108610 1139238
[Premessa]



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1108610 1139239
Quesito

ALFA, associazione tra gli industriali della provincia di …, aderente a Confindustria ed ANCE chiede quale sia la corretta aliquota IVA da applicare alle prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto stipulati per la costruzione di complessi immobiliari de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1108610 1139240
Soluzione interpretativa prospettata dall’istante

L’Associazione istante ritiene che le prestazioni di servizi derivanti da contratti di appalto stipulati per la costruzione di complessi immobiliari classificabili come «residenze turistico alberghiere»

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1108610 1139241
Parere dell’Agenzia delle Entrate

Le residenze turistico-alberghiere (RTA) possono essere definite, secondo le disposizioni regionali di settore, come strutture ricettive che, pur avendo servizi comuni di tipo alberghiero, possono offrire ospitalità in appartamenti, costituiti da uno o più locali dotati di servizio autonomo di cucina ed aventi accessi indipendenti in ambiti condominiali o pubblici.

Come chiarito dall'Agenzia del Territorio, fra l'altro, con la circolare 16 maggio 2006, n. 4, il classamento delle unità immobiliari è attribuito tenuto conto delle caratteristiche costruttive e dell'uso appropriato delle stesse, che ne determinano la destinazione ordinaria e permanente (cfr. art. 61, D.P.R. 1 dicembre 1949, n. 1142). Pertanto, in ragione delle caratteristiche dei complessi immobiliari classificabili come RTA (che constano di unità abitative, nonché di ambienti destinati ai servizi comuni) e della autonomia dell'ordinamento catastale rispetto alle norme urbanistiche, è possibile, come evidenziato nel citato documento di prassi, che gli appartamenti vengano censiti in una delle pertinenti categorie abitative comprese nel gruppo «A» e le altre porzioni immobiliari nelle altre categorie di pertinenza, ivi compresa la D/2, in coerenza con le caratteristiche tecniche rilevabili, che vincolano la destinazione catastale (categoria). Quanto sopra, peraltro, fermi restando i criteri generali per l'attribuzione del classamento ed i profili concernenti la verifica della relativa correttezza.

L'associazione istante prospetta per le unità ab

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Edilizia e immobili
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Imposte indirette

Trattamento IVA costruzione, compravendita e locazione di residenze turistico alberghiere

DEFINIZIONE DI RESIDENZA TURISTICO ALBERGHIERA - TRATTAMENTO IVA DELLE RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE (IVA sui contratti di appalto per la costruzione; IVA sulle compravendite; IVA sulle locazioni; Differenza fra locazione ed altre prestazioni di servizi) - DETRAIBILITÀ DELL’IVA SU COSTRUZIONE, ACQUISTO O RISTRUTTURAZIONE.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Imposte indirette

Le agevolazioni prima casa sugli atti di trasferimento immobiliare

PREMESSA - TIPOLOGIA DI IMMOBILI CHE POSSONO ESSERE CONSIDERATI “PRIMA CASA” - UBICAZIONE DEGLI IMMOBILI - REQUISITI SOGGETTIVI DELL’ACQUIRENTE - TRASFERIMENTI PER SUCCESSIONE O DONAZIONE (Successione o donazione; Successione o donazione seguita da acquisto o viceversa; Successione di immobili precedentemente posseduti in comproprietà) - PERTINENZE - ALIQUOTE DI IMPOSTA APPLICABILI AL TRASFERIMENTO - CAUSE DI DECADENZA DALL’AGEVOLAZIONE - SANZIONI, REVOCA DELLE DICHIARAZIONI - TERMINI PER L’ACCERTAMENTO DA PARTE DELLE ENTRATE - CASI PARTICOLARI (Acquisto di unità immobiliare da accorpare ad altra (o altre) già in possesso).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Imposte indirette
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per la prima casa

Trattamento fiscale della compravendita di pertinenze

NOZIONE E NATURA DELLE PERTINENZE IMMOBILIARI (Nozione civilistica di pertinenza; Natura strumentale o abitativa delle pertinenze) - INDIVIDUAZIONE DEL CORRETTO TRATTAMENTO DELLE PERTINENZE (Applicazione IVA o Imposta di registro al trasferimento; Trasferimenti in regime di IVA e trattamento delle pertinenze; Agevolazioni prima casa e trattamento delle pertinenze) - ESEMPI PRATICI (Esempi in regime di Imposta di registro; Esempi in regime di IVA) - IPOTESI PARTICOLARI (Applicazione di IVA per l’abitazione e Imposta di registro per la pertinenza o viceversa; Aliquota IVA diversa per immobile e pertinenza; Immobile acquisito prima del 22/05/1993 e successivo trasferimento di pertinenza; Immobile acquisito “al rustico” e successivo trasferimento di pertinenza).
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Imposte indirette

Imposte ipocatastali proporzionali per la cessione di fabbricati strumentali non ultimati

Negli ultimi mesi la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ha dovuto occuparsi ripetutamente del trattamento tributario applicabile alla cessione, da parte di soggetti IVA, di fabbricati strumentali “per natura” non ancora ultimati. Le sentenze emesse hanno affermato una serie di principi inattesi, che contraddicono quanto affermato nei documenti di prassi dell’Agenzia delle entrate in senso sfavorevole per i contribuenti.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Imposte indirette
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari

La nuova definizione di “prima casa”: applicazione e chiarimenti

Questo articolo fa il punto sulla corretta applicazione della nuova definizione di “prima casa” ai fini IVA, a seguito dell’articolo 33 del D. Leg.vo 175/2014 che ha allineato tale disposizione a quella valida per l’Imposta di registro, e della Circolare 31/E/2014 che ha, tuttavia, fornito alcune interpretazioni non in linea con la formulazione delle norme e che sollevano alcuni importanti interrogativi. Si riporta anche un prospetto riepilogativo di raffronto fra la situazione precedente e quella successiva all’emanazione del D. Leg.vo 175/2014 come interpretato dalla Circolare 31/E/2014.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Protezione civile
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Fisco e Previdenza
  • Calamità/Terremoti

Sisma maggio 2012: termine ultimo esenzione IMU per i fabbricati dichiarati inagibili

30/04/2019

01/04/2019