FAST FIND : NW3506

Ultimo aggiornamento
18/11/2013

Adeguamento e messa in sicurezza di scuole: finanziamenti MIUR

Il Ministero cofinanzia interventi di bonifica amianto, messa in sicurezza e adeguamento ai requisiti di agibilità. Domande da presentare entro il 12/12/2013 e finanziamenti immediatamente a disposizione secondo l’ordine cronologico delle richieste. Importo massimo finanziabile: 300mila Euro.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ha emanato il Decreto 10/10/2013, n. 276 (pubblicato nella G.U. 13/11/2013, n. 266), con il quale vengono stanziati e resi immediatamente disponibili oltre 10 milioni di Euro per il cofinanziamento di nuovi interventi edilizi per la messa in sicurezza di edifici scolastici esistenti e per la costruzione di nuovi edifici.
I fondi sono destinati in particolare:

  • quanto a 6.888.570 Euro per l’istruzione da quella dell’infanzia a quella secondaria di primo grado;
  • quanto a 3.402.762 Euro per l’istruzione secondaria di secondo grado.

per l’effettuazione delle seguenti tipologie di interventi:

  •  bonifica dall’amianto;
  • adeguamento della sicurezza, adeguamento ai requisiti di idoneità igienico-sanitaria o superamento delle barriere architettoniche al fine di conseguire il certificato di agibilità.

Il cofinanziamento potrà coprire fino al 50% dell’importo complessivo di ciascuna nuova opera attivata (sarà quindi aggiuntivo alle risorse che saranno impiegate dagli Enti locali destinatari) entro un importo massimo di 300mila Euro per ciascun intervento ammesso al beneficio; ciascun Ente Locale potrà richiedere non più di due contributi.

ADEMPIMENTI PER GLI ENTI LOCALI CHE INTENDONO RICHIEDERE IL FINANZIAMENTO
Per la richiesta di cofinanziamento gli Enti locali devono
inviare al MIUR la richiesta di contributo tassativamente entro il 12/12/2013, corredata da tutte le attestazioni indicate nell’Allegato A al Decreto (tra le quali: tipologia di intervento, dati catastali, destinazione d’uso, relazione tecnica di fattibilità con relativo quadro economico) e con le modalità indicate all’art. 4 (PEC).
L’importo del finanziamento è assegnato direttamente a favore delle scuole individuate come destinatarie degli interventi edilizi, fino a concorrenza delle somme disponibili, sopra indicate, sulla base dello stretto ordine cronologico delle richieste come risultante dalla trasmissione della PEC.
Successivamente, i soggetti beneficiari dovranno:

  •  trasferire il finanziamento all’Ente locale competente, dandone contestuale comunicazione al MIUR;
  • inviare al MIUR, entro 30 giorni dalla conclusione di ciascun intervento, apposita relazione conclusiva, con i contenuti di cui all’art. 7 del Decreto.

Le somme eventualmente non utilizzate possono rimanere nella disponibilità delle scuole assegnatarie, per interventi in materia di sicurezza inerenti altre iniziative che in futuro potranno essere definite dal Ministero.

Per ulteriori dettagli si rimanda al testo del Decreto, disponibile tra le “Fonti collegate”.

 

PRECEDENTI LINEE FINANZIAMENTO
Il D.M. Istruzione, Università e Ricerca 11/10/2011, n. 91, pubblicato sulla G.U. 11/10/2011, n. 248, reca «Assegnazione delle risorse a favore delle istituzioni scolastiche per l'attuazione della normativa sull'igiene e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro».
Il decreto dispone l'assegnazione delle risorse disponibili sui capitoli 7545, 7625, 7645, 7785 del bilancio del Ministero, pari a quasi 10 milioni di Euro, alle istituzioni scolastiche per cofinanziare i competenti enti locali nella realizzazione di interventi edilizi finalizzati alla bonifica dell'amianto, ovvero necessari per l'ottenimento della prevista certificazione in materia di idoneità statica o di prevenzione incendi.
Ciascun Ente non può richiedere più di due interventi, che dovranno essere attivati entro il 31/12/2012, ed il cofinanziamento assegnabile a ciascun intervento non può superare i 300.000 Euro.

La richiesta di contributo, corredata dall'attestazione indicata nel Modello A allegato al decreto, dovrà pervenire esclusivamente tramite poste elettronica certificata all'indirizzo dgbilancio@postacert.istruzione.it entro il 23/11/2011.
Nel caso in cui i contributi statali assegnati siano superiori alle reali necessità di spesa in rapporto agli interventi realizzati, la differenza rimarrà nei bilanci dell'Istituzione scolastica, che ne disporrà per le finalità dirette all'attuazione della normativa in materia di igiene e sicurezza nelle scuole.

Dalla redazione

  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica

La pianificazione triennale dell’edilizia scolastica ai sensi del D.L. 179/2012 e della L. 23/1996

Questo articolo presenta un quadro riepilogativo delle norme e delle procedure per la pianificazione regionale triennale degli interventi in materia di edilizia scolastica, ai sensi dell'articolo 11, commi da 4-bis a 4-septies, del D.L. 179/2012 e degli articoli 4 e 7 della L. 23/1996.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia scolastica
  • Calamità/Terremoti
  • Rifiuti
  • Provvidenze
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Il D.L. 91/2017 comma per comma

Analisi sintetica delle disposizioni rilevanti del settore tecnico contenute nel D.L. 20/06/2017, n. 91 (c.d. “DL Mezzogiorno” convertito con modificazioni dalla L. 03/08/2017, n. 123), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Adeguamento antisismico scuole: risorse Fondo per interventi straordinari della Presidenza del Consiglio

Ripartite le risorse relative alle annualità 2016 e 2017. I provvedimenti con la ripartizione dei fondi ed i termini per le progettazioni esecutive e l'aggiudicazione degli interventi. Riepilogo completo della disciplina e degli adempimenti. AGGIORNAMENTO: D.M. 20/07/2017, n. 511, pubblicato sulla G.U. 12/09/2017, n. 213.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche
  • Urbanistica
  • Tutela ambientale
  • Titoli abilitativi
  • Condominio
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Imposte sul reddito
  • Difesa suolo
  • Imposte indirette
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Previdenza professionale
  • Barriere architettoniche
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Informatica
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Istruzione, università e ricerca
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Edilizia e immobili
  • Accise
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Assicurazione obbligatoria infortuni sul lavoro e malattie professionali
  • Costruzioni in zone sismiche

La Legge di Bilancio 2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Fisco e Previdenza
  • Protezione civile
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni
  • Accise
  • Acque
  • Acque di balneazione
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Interventi vari
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Fonti alternative
  • Barriere architettoniche
  • Beni culturali e paesaggio
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Concessioni governative
  • Demanio
  • Calamità/Terremoti
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Commercio e mercati
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Calamità
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Aree urbane
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Imposte sul reddito
  • Edilizia residenziale
  • Tutela ambientale
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Edifici di culto
  • Edilizia penitenziaria
  • Previdenza professionale
  • Rifiuti
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Scarichi ed acque reflue
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Catasto e registri immobiliari
  • Imposte indirette
  • Mercato del gas e dell'energia

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Norme tecniche
  • Provvidenze
  • Costruzioni in zone sismiche

Umbria: sostegno interventi per l'edilizia scolastica (2018-2020)

  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Credito d’imposta ristrutturazione alberghi strutture ricettive - Click day 2019

  • Finanza pubblica
  • Impianti sportivi
  • Edilizia e immobili
  • Provvidenze
  • Norme tecniche
  • Impiantistica
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune

Lombardia, impianti di risalita e piste da sci: contributi per l'adeguamento e la sicurezza - Bando 2015

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Imprese
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti

Termini di pagamento utenze e fatture varie comuni colpiti dal sisma di agosto 2016 (soggetti con fabbricato inagibile)

  • Finanza pubblica
  • Tutela ambientale
  • Comunità montane
  • Enti locali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione

Veneto: contributi in favore dei Comuni per bonifica e ripristino ambientale siti inquinati